SELECTED

Stadio comunale, ancora vandali in azione

Danneggiati bar ed accesso al terreno di gioco, il rammarico della società


MARCO CANTATORE
Mercoledì 11 Gennaio 2017 ore 13.30

Quarto episodio vandalico nel giro di pochi giorni ai danni del Comunale di Trani. Ignoti si sono introdotti nel corso della notte all'interno del maggior impianto sportivo cittadino, danneggiando - come documentato dalle foto - il bar della gradinata per poi provare a sfondare la porta del magazzino (che, a differenza di quanto accaduto lo scorso 28 dicembre, ha retto).

Inoltre, i teppisti hanno messo a soqquadro l'area degli spogliatoi scardinando la porta che permette agli atleti di accedere al terreno di gioco. La società biancazzurra ha più volte sollecitato il Comune a sostituire le serrature già esistenti con altre più adeguate ma finora gli appelli sono rimasti inascoltati. La dirigenza tranese, con a capo Michele Amato, esprime «rammarico per atti che contrastano l'opera di ricostruzione del club».

fab il 13 gennaio alle 11.00
Maleducati e vigliacchi andare a rompere i vetri dentro allo stadio e da tagliarvi le mani, maledetti, è questo mi fa moltissima rabbia!!!
Tony l'11 gennaio alle 16.51
Ma non é che qualcuno si è proposto di custodire questi luoghi e lo stanno facendo apposta?!
Non è un semplice vandalo sa in che punto forzare le porte e a Trani li conosciamo i rubagalline che fanno queste cose.
IRASCIBILI chiedete un po' in giro.
Tifoso 77 l'11 gennaio alle 14.42
Qualche vigliacco geloso !!! We pizz D merd
I commenti rappresentano le opinioni personali dei lettori di TraniViva e non dell'editore o degli autori.
Facebook:
L'indirizzo email è necessario per attivare e pubblicare il messaggio.
Rispetta il regolamento e scrivi in minuscolo.
ARTICOLI PIU' LETTI DI RECENTE:
RACCOGLITORI SPECIALI RECENTI:
RUBRICHE AGGIORNATE:

furto stadio
Feed Rss
ABBONATI GRATIS FEED RSS + NEWSLETTER + SMS

CONTENUTI CORRELATI

Altri contenuti recenti
TraniViva è una testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani con numero 18/07. Direttore: Antonio Quinto