Casa Divina Provvidenza Bisceglie
Casa Divina Provvidenza Bisceglie
Cronaca

Casa Divina Provvidenza, il rito abbreviato si conclude con tre condanne e un'assoluzione

Due anni per il dirigente Cisl Perrone, un anno per l'ex consulente fiscale Damascelli e l'ad Ambrosia Technologies Di Vincenzo

Tre condanne ed un'assoluzione. Questo il bilancio del giudizio abbreviato per il gravissimo e vertiginoso dissesto finanziario della vecchia gestione di Casa Divina Provvidenza.

Il giudice per l'udienza preliminare del Tribunale di Trani ha condannato a 2 anni di reclusione il rappresentante sindacale aziendale CISL Michele Perrone e ad 1anno di reclusione l'ex consulente fiscale dell'ente Antonio Damascelli e Luciano Di Vincenzo, amministratore di Ambrosia Technologies (società fornitrice della ristorazione dei degenti) Luciano Di Vincenzo. Per i tre il beneficio della pena sospesa ma le ulteriori condanne al pagamento delle spese processuali ed al risarcimento dei danni, da quantificarsi in un processo civile, in favore della Congregazione Ancelle Divina Provvidenza costituitasi parte civile.

Il gup ha invece assolto Agatino Lino Mancusi, ex consigliere nonchè assessore alle infrastrutture e vicepresidente della giunta della Regione Basilicata "perché il fatto non sussiste".

Si conclude così, almeno per il primo grado, uno dei due filoni del procedimento penale sul default di decine di milioni di euro dell'ente ecclesiastico su cui indagarono i pubblici ministeri tranesi Francesco Giannella e Silvia Curione, che coordinarono le complesse e variegate indagini condotte dalla Guardia di Finanza.

Per i 14 imputati che non optarono per il rito abbreviato, il dibattimento è ancora in corso. Una di loro Suor Suor Rita Cesa, in ambienti canonici nota come Suor Marcella, nel frattempo è deceduta.
  • Casa Divina Provvidenza
Altri contenuti a tema
Casa Divina Provvidenza, Marmo (Fi): «Basta tatticismi» Casa Divina Provvidenza, Marmo (Fi): «Basta tatticismi» Il consigliere regionale chiede carte scoperte sul tavolo
Casa Divina Provvidenza, chiesto il processo per il senatore Azzollini Casa Divina Provvidenza, chiesto il processo per il senatore Azzollini Davanti al Gup di Trani saranno 18 gli imputati per il crac del Don Uva
© 2001-2018 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.