Lettere al Sindaco

Area La Pietra

Lettera al Sindaco di Vincenzo Cripezzi

Egr. sig. Sindaco non chiedo di meglio che esaminare il suo progetto di riqualificazione dell'area Lapietra. Quando dico di scendere nei dettagli con le risposte intendo di dare a noi cittadini la possibilità di renderci fattivamente conto di quali scelte l'amministrazione pubblica compia e del perchè tali scelte siano state intraprese. Ho notato con interesse che il 'fervore lavorativo' nell'area Lapietra si è bloccato; spero si tratti di una pausa di riflessione utile all'interesse della cittadinanza. Mi auguro che le rimostranze dei cittadini possano essere utili in tal senso; la critica fine a se stessa non ha senso. Vorrei, in ultimo, un suo giudizio (come medico) in ordine ad una mia preoccupazione: il capannone presente nell'area Lapietra, ora ridotto ad un rudere arruginito, è stato per anni coperto da lastre di eternit. Questo materiale si decompone rilasciando nell'ambiente particelle di amianto che sono micidiali responsabili di tumori polmonari. Quando, qualche anno fa, si sono rimossi i pannelli in questione non si è bonificata l'area circostante (credo si debba rimuovere la parte superficiale del terreno). Finora la vegetazione spontanea presente in zona ha limitato l'azione di diffusione delle polveri da parte del vento. Ora, che tutto è stato rimosso, non sarebbe il caso di controllare che non ci sia pericolo? Prevenire è sicuramente meglio che curare. Mi ha fatto molto piacere che in un precedente messaggio Lei abbia fatto cenno alle piste ciclabili che Trani avrà. Mi farebbe ancora più piacere sapere quando e dove. La ringrazio e La saluto.

Vincenzo Cripezzi


Gent.mo Sig. Cripezzi,
il progetto dell'area "la Pietra" non è dell'Amministrazione ma dei propietari che dovranno redigerlo sulla scorta degli indirizzi generali approvati dal Consiglio Comunale per i suoli di questo tipo (circa 20mq. di aree attrezzate da cedere al Comune per ogni abitante della erigenda edificazione con un limite massimo di 3 m. cubi per m. quadro di superficie).
L'amianto è tossico solo se "assunto" attraverso le vie respiratorie tant'è che l'asbestosi (mal. degenerativa) od il mesotelioma (neoplasia maligna) sono strettamente correlate all'inalazione di amianto e colpiscono elettivamente l'apparato respiratorio. La presenza di amianto è quindi potenzialmente tossica se in grado di liberare polveri nell'atmosfera. E' allo studio un progetto per il rilievo dell'amianto in tutta la Città, esso è tutt'ora presente in molte vecchie autoclavi e vasche di raccolta delle acque, canaline di scolo delle acque piovane etc. Al momento abbiamo ottenuto la rimozione delle più grandi strutture in amianto presenti in città: i silos della Distilleria Angelini.

Dott. Giuseppe Tarantini - Sindaco di Trani
  • Amianto
Altri contenuti a tema
Rimozione dell'amianto dagli immobili comunali, previsti contributi per i proprietari Rimozione dell'amianto dagli immobili comunali, previsti contributi per i proprietari Le domande presso l'Ufficio Protocollo. Tutte le info
1 Amianto sul tetto del Supercinema, un anno fa la promessa della bonifica Amianto sul tetto del Supercinema, un anno fa la promessa della bonifica Codacons e comitati Bene Comune e Residenti: «Cittadini invitati all'infausto compleanno»
Lotta all'amianto, oggi interventi in diverse zone di Trani Lotta all'amianto, oggi interventi in diverse zone di Trani L'iniziativa sulla base delle segnalazioni giunte alla Polizia locale
Lotta all'amianto, il Comune ottiene un finanziamento di 6 mila euro dal Ministero Lotta all'amianto, il Comune ottiene un finanziamento di 6 mila euro dal Ministero Verranno impiegati per la bonifica di un immobile sito in Contrada Curatoio
Niente più amianto in contrada "Curatoio", Trani ammessa al finanziamento Niente più amianto in contrada "Curatoio", Trani ammessa al finanziamento Dal Ministero dell'Ambiente 6mila euro per la rimozione
2 Amianto, avviate le attività di rimozione in città Amianto, avviate le attività di rimozione in città Operai a lavoro nelle campagne di Trani fino al 2 febbraio
1 Pericolo amianto sul tetto del Supercinema, l'inchiesta non si ferma Pericolo amianto sul tetto del Supercinema, l'inchiesta non si ferma Nessuna archiviazione. Ordinate dal gip ulteriori indagini
Cava, discarica e amianto: cosa sta facendo l'amministrazione? Cava, discarica e amianto: cosa sta facendo l'amministrazione? A rispondere è l'assessore all'Ambiente Michele di Gregorio
© 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.