Lettere al Sindaco

«E adesso vergognamoci tutti»

Lettera al Sindaco di Gianni Di Gennaro

E adesso VERGOGNAMOCI tutti. Si, Egr. Sindaco, proprio tutti e non solo coloro i quali sono responsabili del vile atto vandalico contro la nostra cattedrale. Siamo tutti colpevoli perché abbiamo aspettato che succedesse senza prendere provvedimenti, nonostante i molti avvertimenti precedenti. Abbiamo lasciato che le arcate del lato Nord fossero trasformate in urinatoi a cielo aperto; che tutta la zona absidale (aiuole comprese) fosse trasformata in un "cacatoio" per cani; che la zona a Sud fosse trasformata in un parcheggio, abusivo, ma con tanto di parcheggiatore; che tutta la basilica fosse presa a pallonate dai bambini, e che le spose ci si arrampicassero per ogni dove alla ricerca della foto ricordo più suggestiva. E in tutto questo nessuno mai ha avuto il coraggio di dire: BASTA! Lei Signor Sindaco sicuramente mi risponderà dicendo che la Cattedrale appartiene alla Diocesi e Lei non è competente in materia.Ma è anche vero che in tutte le Città del mondo un simile gioiello sarebbe guardato a vista dalle forze dell'ordine in alta uniforme mentre noi le forze dell' ordine, che siano poliziotti carabinieri o vigili urbani,li vediamo davanti al tribunale che ridono e scherzano tra di loro.Sarebbe bastato un solo vigile notturno, uno di quelli che paghiamo (credo profumatamente) per dirigere il traffico della "movida" notturna, oppure una semplice telecamera ed i leoni della cattedrale sarebbero ancora lì integri a vegliare su di noi così come fanno da mille anni.Questa Signor Sindaco non è una critica al Suo operato, ma solo lo sfogo di un cittadino innamorato di Trani che sente grandi paroloni sul futuro ma che non vede salvaguardato il passato.

Gianni Di Gennaro


Fra qualche giorno tutto ciò, per via della chiusura permanente al traffico e le camere della videosorveglianza, non dovrebbe essere più possibile.

Dott. Giuseppe Tarantini - Sindaco di Trani
    © 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.