Monitor

Startup: arriva Monitor

Nuova rubrica firmata da una penna… affilata.

Firmare una rubrica, arrivare a tanti lettori, addossarsi una nuova responsabilità e scommettere ancora una volta su se stessi. Lavorare con un editore giovane, indipendente ed entusiasta, come Alessandro Bove, rispettoso della qualità del lavoro dei propri collaboratori e pronto a gratificarli. Per questi e per altri motivi ho accettato di affrontare questa nuova sfida, portando il giornalismo di opinione e approfondimento anche in un settore delicato come il web.

C'è poco da fare: il futuro è questo e la stampa su internet costituisce un mezzo funzionale e veloce. Ma al di là di questo, il mio pensiero è andato subito a tutti quelli che in pochi secondi possono leggerti da qualsiasi parte e in tempo reale possono confrontarsi, legarsi ad un elemento, anche di appartenenza alla propria terra d'origine (penso ai tanti tranesi e meridionali sparsi per l'Italia e all'estero), affidarsi al giornalista per comunicare in modo istantaneo la propria opinione, il proprio problema, cercando con lui una soluzione.
Raccolgo l'eredità di una rubrica di successo come Optional, già presentata da Traniweb e che ha costituito, da quel che mi è stato riferito, un ottimo esperimento e indirettamente un trampolino di lancio per questo genere unico da queste parti, per quel che riguarda l'informazione sul web.
Firmo articoli dal 1993 e sono giornalista pubblicista dal 1998. In questi anni ho diretto giornali, realizzato interviste più e meno importanti, anche per la televsione, scritto editoriali scomodi. Ho trentadue anni e mi sono laureato in Lettere Moderne a ventitré. Faccio anche il professore. Ne ho già viste tante, di cotte e di crude nel panorama socio – politico – culturale della nostra terra e spesso ho segnalato e commentato, in modo assolutamente libero aspetti positivi e negativi della nostra realtà.
Sono stato attirato dal grande interesse e dal movimento di opinione attiva che questo sito ha saputo muovere nel giro di pochi anni e sono particolarmente soddisfatto di essere "dirimpettaio" di un'altra rubrica, quella del Sindaco Pinuccio Tarantini, che risponde ai cittadini per quelli che sono i quesiti e i problemi riguardanti la città di Trani. Sinonimo, questo, di grande pluralismo, poiché sia attualmente che in passato, il sottoscritto non ha mancato, con grande obiettività, di muovere critiche alla presente amministrazione, incassando certo qualche mugugno, ma anche l'apprezzamento dello stesso Sindaco per la trasparenza dei contenuti e per la qualità dello stile.

Cercherò di garantire la massima imparzialità nei miei commenti, ma senza che questa intenzione diventi un alibi per scrivere articoli "flosci" o senza mordente o noiosi o che per piacere a tutti, poi non piacciono a nessuno. Chi mi conosce sa della mia imparzialità ( tutti ricorderanno i durissimi miei attacchi alla morta e stramorta giunta Avantario, prima ancora che arrivasse al capolinea ufficiale, e prima ancora alla traballante giunta Tamborrino, che arrivò alla fine del mandato tra mille affanni.)

Per il governo presente… Non vi resta che leggermi tutti i martedì e venerdì su traniweb. Naturalmente non mi tirerò mai indietro per commentare gli aspetti positivi della nostra società, anzi li esalterò. C'è chi di volta in volta , a seconda delle considerazioni esposte e dei fatti narrati mi giudicherà di destra o di sinistra, di sopra o di sotto, ma ve lo dico da adesso: qui si scrive in base alla realtà accertata delle cose concrete, che di volta in volta denunciano da una parte scivoloni e incompetenze della destra, dall'altra e in altre circostanze disunità e contraddizioni della sinistra, indipendentemente da chi è al governo.

Ho le mie idee, anche politiche, ma non le corrompo con la visione del tifoso, bensì le rafforzo attraverso la veridicità dei fatti e la passione per un mestiere che adoro, attraverso l'onestà di uno che guarda attraverso il Monitor della propria postazione, senza infangare nessuno, ma al più sferzandolo con il sarcasmo e l'ironia.
In caso di interventi riguardanti questa rubrica, ho posto tra le varie condizioni all'editore, quella di pubblicare solo quelli firmati con nome e cognome, poiché fanno riferimento ad un articolo regolarmente firmato, che quindi mette in piazza coraggio, faccia e reputazione di un giornalista, che pretende di "guardare" in volto, con decoro e dignità da entrambe le parti, chi gli sta rivolgendo la parola e che merita sempre e in ogni caso una risposta. A patto che abbia il coraggio, come il sottoscritto fa da anni, di tirare fuori i santissimi, nel caso in cui abbia qualcosa da dire a chi scrive, a chi governa, a chi fa opposizione. Il pericoloso e incivile malcostume dei forum senza firme con parole e offese in libertà è un'abitudine che dobbiamo toglierci, se vogliamo cominciare a crescere. Segnatevi dunque questo appuntamento.

MONITOR. Il martedì e il venerdì su traniweb.
    © 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.