Monitor

Una lunga pausa caffè e l’orecchino strappato (a Vendola)

L'editoriale di Giovanni Ronco

Prima gli assessori che si dimettono e una macchina comunale che gira a regime ridotto con cinque assessori, poi il cosiddetto ostruzionismo del governo Vendola, poi la strana storia della ditta di pulizie di palazzo di città liquidata in quattro e quattr'otto e con momentanea vacanza del servizio (un problema che ci è stato segnalato da un rappresentante stesso della maggioranza), poi la destituzione di fatto dell'ufficio stampa comunale (giorni fa denunciammo la carenza di personale, ora non c'è più nessuno, ufficialmente).

Insomma, pare proprio che il governo cittadino si stia prendendo una lunga pausa caffè, per un motivo o per un altro. Certo, le motivazioni che hanno escluso Trani dai finanziamenti per il rifacimento del tratto di costa non ci sono ancora chiare ed è lapalissiano che gli esponenti della maggioranza tranese li giustifichino come una "faida" politica da parte di Vendola e del suo staff governativo contro una realtà amministrativa di segno opposto, come la giunta Tarantini. Ma questa non è una novità: il problema, torno a ripeterlo, è che contiamo come il due di picche nelle sedi istituzionali "alte", a cominciare dalla Regione, che ci sia Tarantini o che ci sia Avantario, che ci sia Trinchiello o che ci sia Cassio.

Come dice il Sindaco saremo pure attenti allo svolgersi degli atti in sede regionale, saremo pure guardinghi… Ma qui quasi sempre, prima ci facciamo "sodomizzare", politicamente parlando, e dopo, solo dopo, cominciamo coi ricorsi, con le spese legali a go go (il Comune di Trani ne ha in quantità industriali) e dispendio di soldi pubblici, poi ci stracciamo le vesti contro i governi avversi e vorremmo strappare l'orecchino di Vendola. Ma intanto quando arrivano i nuovi assessori? Alla fine di un caffè un po' troppo allungato? Quindi sciapito.
© 2001-2020 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.