Pop Corn

Sherlock Holmes conquista il box office

Intrighi e camaleontici travestimenti

Oltre due milioni di euro in soli due giorni. Il nuovo capitolo dell'ultima moderna avventura cinematografica di Sherlock Holmes, "Gioco di Ombre", conquista pubblico e box office accaparrandosi la prima posizione fra le uscite natalizie sul grande schermo. La fine del cinepanettone? Forse. Sicuramente gli "stalloni" italiani risentono della crisi lanciata dal ben più moderno e affascinante investigatore inglese, che col suo sense of humour e la sua arrogante genialità sta appassionando spettatori di ogni fascia d'età. I suoi diretti concorrenti, Leonardo Pieraccioni con "Finalmente la felicità" e Christian de Sica con "Vacanze di Natale a Cortina" devono accontentarsi delle briciole, mentre discreti successi vengono incassati anche dall'immancabile film d'animazione (quest'anno è la volta de "Il Gatto con gli Stivali 3D") e la scelta d'essai per un pubblico dal palato più raffinato ("Le idi di Marzo" con un George Clooney attore e regista).

Lasciando per un momento da parte l'esito del box office, era prevedibile che la ricetta di Sherlock Holmes decretasse nuovamente un successo: dopo il trionfo del primo episodio nel 2009, squadra che vince non si cambia, e per questo motivo il regista Guy Ritchie torna a mescolare in salsa pop il funambolesco Robert Downey Junior nel ruolo dell'acuto investigatore Holmes e il suo inseparabile aiutante Watson interpretato ancora una volta da Jude Law. In questo capitolo cinematografico l'eroe di Conan Doyle dovrà misurarsi col suo più acerrimo nemico: il professor James Moriarty, di giorno genio della matematica e rispettabile conferenziere, di notte signore del crimine e astuto macchinatore.

Camaleontici travestimenti, passaggi segreti, attentati e una fitta ragnatela di complotti: l'azione, insaporita da un buon bagaglio di straordinari effetti speciali, si mescola coi più tradizionali ingredienti del giallo deduttivo, in una lunga partita a scacchi fra Holmes e Moriarty, lasciando ampio spazio ai momenti umoristici ed equivoci basati sull'ossessivo rapporto di amicizia fra l'impavido investigatore e il succube Watson, complice suo malgrado di mortali avventure. Cottura lenta e l'avventura è servita.
Titolo originale Sherlock Holmes: A Game of Shadows
Paese Regno Unito, USA, Australia
Anno 2011
Durata 128 minuti
Genere giallo, azione, thriller, commedia
Regia Guy Ritchie
Interpreti Robert Downey Jr. (Sherlock Holmes), Jude Law (John Watson), Noomi Rapace (Sim), Jared Harris (Prof. James Moriarty), Stephen Fry (Mycroft Holmes), Rachel McAdams (Irene Adler)
  • Cinema
Altri contenuti a tema
Teatro Impero di Trani, al via la rassegna cinematografica Teatro Impero di Trani, al via la rassegna cinematografica Si comincia oggi con la commedia "L'amour Flou"
Il Re Leone e la dieta degli insetti Il Re Leone e la dieta degli insetti Una nuova pagina della rubrica "Cinema e Scienza" di Giuseppe Labianca
Di che patologie soffrono i protagonisti di "Alla ricerca di Nemo"? Di che patologie soffrono i protagonisti di "Alla ricerca di Nemo"? Una nuova pagina della rubrica "Cinema e Scienza" di Giuseppe Labianca
Dieta ipocalorica? Segui il consiglio dell'orso Baloo Dieta ipocalorica? Segui il consiglio dell'orso Baloo Ce lo insegna il biologo tranese Giuseppe Labianca
Cinema e gastronomia, a Trani la terza tappa  di "Cook your movie" Cinema e gastronomia, a Trani la terza tappa di "Cook your movie" Una serata dedicata alla commedia sexy italiana. Protagonista lo chef Luca Lacalamita
1 Ciak si gira: dal 19 giugno le riprese del film con Sophia Loren Ciak si gira: dal 19 giugno le riprese del film con Sophia Loren A Trani per il nuovo film di Edoardo Ponti "La vita davanti a sé"
2 Il grande cinema a Trani: in città arriva Sophia Loren Il grande cinema a Trani: in città arriva Sophia Loren Presto le riprese che la vedranno protagonista. Il sindaco: «Non ce la siamo fatta sfuggire»
Al Cineporto di Bari debutta "Tempo", con la produzione esecutiva di Trani Film Festival Al Cineporto di Bari debutta "Tempo", con la produzione esecutiva di Trani Film Festival Short film diretto da Beppe Sbrocchi e ispirato al racconto di Sergio D'Angelo
© 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.