Politica

Carlo Laurora presenta un'interrogazione sul piano di riordino ospedaliero

A Trani il reparto di Ginecologia?

Il consigliere regionale Carlo Laurora, del gruppo di Forza Italia, ha presentato nei giorni scorsi un'interrogazione urgente al presidente della Regione Puglia, dr. Nichi Vendola, e all'assessore alla sanità della Regione Puglia, dr. Alberto Tedesco, sul piano di riordino ospedaliero. Laurora trae spunto dalle dichiarazioni programmatiche di Vendola per il governo della Regione Puglia.

"Il presidente della Regione Puglia – spiega Laurora - in materia di diritto alla salute, ha affermato che gli obiettivi della nuova giunta regionale saranno volti ad una profonda revisione del piano di riordino ospedaliero e alla rivisitazione dell'assetto territoriale delle aziende Ausl nella sesta provincia, annunciando che sono state avviate indagini e valutazioni sulle attività svolte negli ultimi 4 anni sia a riguardo della fase antecedente al piano di riordino che di quella successiva alla sua attuazione. Ritengo che sia sia necessario fare definitiva chiarezza a riguardo e senza fare della demagogia politica, nell'esclusivo interesse dei cittadini. Pertanto chiedo chiarimenti sulla predetta indagine e nello specifico sulla modalità (criteri e parametri di giudizio) e sulla tempistica, i costi di questa indagine. Chiedo anche di comprendere quali siano le intenzioni di massima dell'assessorato alla sanità per ciò che riguarda il destino della sesta provincia pugliese, alla luce del fatto che nell'esecutivo regionale il presidente Vendola non ha inserito nessun componente politico della sesta provincia, legittimando i dubbi di questa comunità sul rischio di un'ulteriore marginalizzazione Chiedo infine di comprendere se ci sia o meno la volontà di restituire alla città di Trani il reparto di ginecologia e di comprendere se ciò comporterebbe ulteriori spostamenti di reparti che possano interessare anche centri limitrofi".
    © 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.