Nutrizione, alimenti
Nutrizione, alimenti
Salute d'asporto

Cross reazioni, avere l'allergia senza allergia

Ce ne parla il biologo Giuseppe Labianca

Le reazioni crociate agli alimenti sono manifestazioni allergologiche che si sviluppano nei confronti di una molecola (definita allergene) che il sistema immunitario scambia per un'altra. Infatti spesso capita di avere una reazione allergica ad un alimento anche se non si è direttamente allergici all'alimento stesso; questo meccanismo è spiegato dalle reazioni crociate.

La cross-reattività si verifica quando il sistema immunitario identifica come simili le proteine presenti in una sostanza (ad esempio il polline) e le proteine in un altro elemento (per esempio frutta e verdura). Quando si entra in contatto con l'uno o l'altro fattore, indipendentemente dal fatto che si tratti di una proteina presente in qualcosa a cui si è realmente allergici o meno, il sistema immunitario può reagire nello stesso modo e scatenare la comparsa dei sintomi allergici IgE-mediati.
Esistono diversi tipi di cross-reattività, come reazioni crociate dovute all'affinità tra le specie di allergeni. Ciò vale per le reazioni crociate tra gli alimenti, ad esempio tra diverse specie di pesci, crostacei e molluschi, latte e carne, latte di specie diverse di mammiferi, legumi (leguminose) e frutta secca, cereali e frutta con nocciolo. Ciò significa che se si è allergici ai gamberetti bisogna fare attenzione a consumare ad esempio aragosta, granchi…etc.
Un altro gruppo importante è rappresentato dalle reazioni crociate tra allergeni del lattice e allergeni alimentari (sindrome lattice-frutta). Tra gli alimenti potenzialmente interessati vi sono castagne e marroni, avocado, kiwi, banana, peperone, pomodoro e patate.
Maggiormente frequenti sono le reazioni crociate tra allergeni alimentari e allergeni inalanti. Ad esempio, la sensibilizzazione ai pollini delle piante, in particolare la betulla, provoca in molti soggetti allergici un'allergia alimentare a frutta, verdura e noci. I soggetti allergici agli acari della polvere riportano spesso reazioni allergiche dopo il consumo di crostacei o lumache. I soggetti allergici ai bovini o ai gatti, spesso non tollerano il latte vaccino né la carne di maiale.
  • Salute
Altri contenuti a tema
Nutrire il cervello Nutrire il cervello Ce ne parla il biologo Giuseppe Labianca
Il pasto libero: pro e contro Il pasto libero: pro e contro Ce ne parla il biologo Giuseppe Labianca
La Farmacia Turenum aderisce al programma regionale di screening gratuito per la prevenzione dei tumori del colon retto La Farmacia Turenum aderisce al programma regionale di screening gratuito per la prevenzione dei tumori del colon retto Hai tra i 50 e i 70 anni? hai già ricevuto per posta l’invito allo screening? vieni in farmacia e ritira subito il tuo kit per l’analisi
Dieta chetogenica e dieta low carb, le differenze Dieta chetogenica e dieta low carb, le differenze Ce ne parla il biologo Giuseppe Labianca
Stitichezza, come migliorare la regolarità intestinale Stitichezza, come migliorare la regolarità intestinale Ce ne parla il biologo Giuseppe Labianca
Reflusso gastroesofageo, regole da seguire Reflusso gastroesofageo, regole da seguire Ce ne parla il biologo Giuseppe Labianca
Italiani sempre più lontani dalla dieta mediterranea Italiani sempre più lontani dalla dieta mediterranea Ce ne parla il biologo Giuseppe Labianca
Vitamina D, potenziale ruolo nel trattamento della depressione Vitamina D, potenziale ruolo nel trattamento della depressione Ce ne parla il biologo Giuseppe Labianca
© 2001-2024 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.