Nutrizione, alimenti
Nutrizione, alimenti
Salute d'asporto

Disfagia a tavola

Ce ne parla il biologo Giuseppe Labianca

Per disfagia si fa riferimento ad un qualsiasi disturbo della deglutizione che può essere accompagnato da alcuni segni e sintomi, in base alla gravità della disfagia stessa.
I segni di disfagia sono:
  • tossire o soffocare mentre si mangia o si beve
  • sensazione di cibo bloccato in gola
  • tenere il cibo in bocca prima di deglutirlo e senza deglutirlo
  • una voce gorgogliante dopo aver mangiato
  • eccessivo schiarimento della gola mentre si mangia o si beve
Una deglutizione non corretta comporta dei rischi, in particolare cibo e bevande potrebbero entrare nei polmoni, determinando problemi respiratori o infezioni; oltre che la mancata masticazione comporta una scelta dietetica minore e un più basso apporto calorico che implicano tutta una serie di stati carenziali.
La disfagia, soprattutto se grave, deve essere seguita da un team sanitario, ma a casa ci possono essere degli accorgimenti per limitare i rischi:
  • Consumare il pasto in un luogo tranquillo, senza fretta di dover finire di mangiare
  • Ridurre le distrazioni. (ad esempio spegnere la TV mentre si mangia/beve)
  • Sedersi in posizione eretta durante i pasti e rimanere in piedi almeno per
30 minuti dopo.
  • Non parlare durante la masticazione o la deglutizione.
  • Deglutire un boccone prima di prendere il successivo.
Oltre a ciò il cibo consigliato deve essere morbido e di piccole dimensioni e se necessario sarà utile utilizzare esclusivamente cibi liquidi, come ad esempio yogurt o creme.
Gli alimenti macinati in generale sono sicuri poiché i tritati richiedono solo lieve masticazione, inoltre essendo morbidi ed umidi possono essere scomposti con la lingua.
Ad esempio questi alimenti includono:
  • verdure cotte (senza semi) tritate o schiacciate (come zucca, fagiolini o broccoli)
  • cereali cotti (come fiocchi d'avena, crema di frumento o crusca d'avena)
  • pesce morbido senza spine tritato e inumidito
  • fiocchi di latte
  • frutta in scatola tritata o schiacciata, sgocciolata (come le pesche)
Come ribadito all'inizio la disfagia può essere presente in entità e grado differente, quindi è bene rivolgersi ad un team specializzato in modo da poter effettuare una valutazione deglutologica approfondita e scegliere la dieta giusta.
CIBI SUGGERITICIBI DA EVITARE











FRUTTA E VERDURA
Verdure morbide e di piccole dimensioni, schiacciate, al vapore o bollite (come zucca, carota, broccoli o cavolfiore)
• Verdure in scatola morbide e di piccole dimensioni, scolate (come pomodori, spinaci o fagiolini)
• Frutta in scatola morbida e di piccole dimensioni, sciacquata e scolata (come pesche o ciliegie)
• Frutta fresca morbida e di piccole dimensioni (come banana, melone, mango o avocado)
• Patate bollite, tagliate a pezzi
pezzi di piccole dimensioni
• Purè di patate
• Composta di mele o altre salse di frutta
• Succo di frutta o verdura
Verdure crude (come carote, cetrioli, sedano)
• Frutti duri, fibrosi o polposi (come ananas o arancia)
• Frutti succosi con molto liquido (come anguria o uva)
• Frutta dura (come mele
o pera)
• Noce di cocco
• Frutta secca
• Verdure flosce (come lattuga, cetrioli, foglie di spinaci crude)
• Frutti con strati esterni
(come l'uva)








CEREALI E GRANO
• Cereali cotti (come fiocchi d'avena, crema di frumento, crusca d'avena, cereali per neonati, crema di riso)
• Cereali secchi, ammorbiditi con liquido, quindi scolati
• Pasta o noodles teneri e di piccole dimensioni (come maccheroni, orzo, conchiglie, pasta a stella)
• Congee denso
• Riso servito con salse non appiccicose che inumidiscono e tengono insieme i chicchi
• Pane inumidito, frittelle, muffin tagliati a pezzetti
• Pane
• Cereali secchi
• Prodotti a base di cereali con semi, noci o frutta
• Cracker, fette biscottate,
Torte di riso
• Patatine tortilla
• Grano strappato
• Patatine






LATTE E PRODOTTI CASEARI
• Yogurt liscio senza frutta, semi o noci
• Formaggi a pasta molle (come feta o brie), tagliati a pezzetti
• Fiocchi di latte
• Crema di formaggio
• Budino liscio e crema pasticcera
• Bevanda a base di latte o soia
• Budino di riso, budino di tapioca
• Yogurt con frutta, semi
o noci
• Formaggi a pasta dura








FONTI PROTEICHE





• Carne morbida e bocconcini e pollame senza ossa, cotti teneri
• Pesce morbido e di piccole dimensioni, senza lische, cotto tenero
• Pesce in scatola morbido e di piccole dimensioni
• Fagioli, lenticchie, ceci e altri legumi, cotti teneri
• Bocconcini di tofu morbido
• Uova cotte finché non rimane più il tuorlo liquido, strapazzate o tagliate a pezzetti
• Hummus morbido







• Semi
• Noci e burro di noci
• Tagli di carne duri o fibrosi
• Tagli di carne con ossa o cartilagine
• Salsicce, hot dog, wurstel
• Bistecca
• Pancetta croccante
• Pelli di pollo, salmone e salsiccia




PIATTI E ANTIPASTI MISTI
• Sformati (come lasagne, patate smerlate, torta del pastore), tagliati a pezzetti
• Zuppe senza pezzi
• Zuppe con pezzi solidi di cibo
• Cereali secchi serviti con latte




DESSERT
• Dessert lisci e frullati senza noci né semi
• Miele, sciroppi, zuccheri, marmellate e gelatine senza semi
• Torta umida tagliata a pezzetti
• Gelato, sorbetto, yogurt gelato, ghiaccioli
• Caramelle dure o morbide
• Bevande gassate
• Torte dure, secche o friabili
o biscotti
• Gomma da masticare
• Marshmallows

FONTI DI GRASSI
• Burro, margarina, olio
• Sughi omogenei e altre salse
• Ketchup, senape liscia, maionese
• Condimenti per insalata granulosi con spezie come pepe macinato grosso
• Senape granulosa
  • Salute
Altri contenuti a tema
Reflusso gastroesofageo, regole da seguire Reflusso gastroesofageo, regole da seguire Ce ne parla il biologo Giuseppe Labianca
Italiani sempre più lontani dalla dieta mediterranea Italiani sempre più lontani dalla dieta mediterranea Ce ne parla il biologo Giuseppe Labianca
Vitamina D, potenziale ruolo nel trattamento della depressione Vitamina D, potenziale ruolo nel trattamento della depressione Ce ne parla il biologo Giuseppe Labianca
Dal 22 aprile la Farmacia Turenum offrirà un supporto personalizzato per la gestione dell’ipertensione arteriosa Dal 22 aprile la Farmacia Turenum offrirà un supporto personalizzato per la gestione dell’ipertensione arteriosa Se sei iperteso puoi prenotare un appuntamento utilizzando il servizio Info&Prenotazioni Whatsapp (370 1122153)
Uova e colesterolo: un nuovo studio smentisce la connessione Uova e colesterolo: un nuovo studio smentisce la connessione Ce ne parla il biologo Giuseppe Labianca
Cioccolato fondente, super food per intestino e mente Cioccolato fondente, super food per intestino e mente Ce ne parla il biologo Giuseppe Labianca
Tagli sicuri per ridurre il rischio di soffocamento Tagli sicuri per ridurre il rischio di soffocamento Ce ne parla il biologo Giuseppe Labianca
Malattie respiratorie, la terapia termale come percorso di cura Malattie respiratorie, la terapia termale come percorso di cura Se ne è parlato a Trani durante il seminario “Pneumology around the clock”
© 2001-2024 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.