Diabete
Diabete
Salute d'asporto

Esami del sangue nel diabete

Ce ne parla il biologo Giuseppe Labianca

Gli esami del sangue ci permettono di avere una prima idea del nostro stato di salute. Attraverso la valutazione diagnostica possiamo ricercare una condizione di alterata glicemia a digiuno, una insulino-resistenza, uno stato di prediabete o diabete.
L'alterata glicemia a digiuno è una condizione associata ad Insulino-Reisitenza, ovvero una condizione patologica in cui le cellule che utilizzano insulina (Insulino-dipendenti), come le cellule muscolari e le cellule adipose, non riescono a rispondere adeguatamente ai normali livelli circolanti di insulina. Poiché l'insulina gioca un ruolo chiave nell'ingresso del glucosio all'interno delle cellule questa condizione è associata ad iperglicemia.
In questo articolo vedremo alcuni esami utili per l'indagine laboratoristica.
La Glicemia misura i livelli di glucosio nel sangue; i livelli normali sono compresi tra 70-99 mg/dL di sangue.
L'emoglobina glicata rappresenta la concentrazione di glucosio (zucchero) a cui i globuli rossi sono esposti. Questo rappresenta un indice molto affidabile di valutazione per la glicemia media di circa 4 mesi; il valore normale è inferiore al 6%.
L'Insulina è l'ormone deputato al metabolismo degli zuccheri; si considerano normali i valori di insulina compresi tra le 4 e le 24 micro-unità ogni millilitro di sangue.
L'indice Homa è un calcolo matematico che permette di descrivere uno stato di insulino-resistenza. In genere si considerano normali valori di Homa-IR compresi tra 0,23 – 2.5 (unità di misura del glucosio in mmol/L e insulina in mIU/L).
Il test di tolleranza al carico orale di glucosio viene utilizzato ampiamente nella pratica clinica. Dopo una notte di digiuno, per determinare le concentrazioni di glucosio ed insulina vengono rpelevati campioni di sangue a 0, 30, 60, 120 minuti dopo un carico orale standard di glucosio (75g). Questo test permette di valutare l'efficienza dell'organismo nello smaltimento del glucosio dopo un carico orale di glucosio.
Uno screening preventivo è utile al monitoraggio dello stato di salute, il diabete di tipo 2 è una malattia che può essere prevenuta attraverso una cambio dello stile di vita.
  • Salute
Altri contenuti a tema
Nutrire il cervello Nutrire il cervello Ce ne parla il biologo Giuseppe Labianca
Il pasto libero: pro e contro Il pasto libero: pro e contro Ce ne parla il biologo Giuseppe Labianca
La Farmacia Turenum aderisce al programma regionale di screening gratuito per la prevenzione dei tumori del colon retto La Farmacia Turenum aderisce al programma regionale di screening gratuito per la prevenzione dei tumori del colon retto Hai tra i 50 e i 70 anni? hai già ricevuto per posta l’invito allo screening? vieni in farmacia e ritira subito il tuo kit per l’analisi
Dieta chetogenica e dieta low carb, le differenze Dieta chetogenica e dieta low carb, le differenze Ce ne parla il biologo Giuseppe Labianca
Stitichezza, come migliorare la regolarità intestinale Stitichezza, come migliorare la regolarità intestinale Ce ne parla il biologo Giuseppe Labianca
Reflusso gastroesofageo, regole da seguire Reflusso gastroesofageo, regole da seguire Ce ne parla il biologo Giuseppe Labianca
Italiani sempre più lontani dalla dieta mediterranea Italiani sempre più lontani dalla dieta mediterranea Ce ne parla il biologo Giuseppe Labianca
Vitamina D, potenziale ruolo nel trattamento della depressione Vitamina D, potenziale ruolo nel trattamento della depressione Ce ne parla il biologo Giuseppe Labianca
© 2001-2024 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.