Nutrizione, alimenti
Nutrizione, alimenti
Salute d'asporto

La valutazione dello stato nutrizione come specchio dello stato di salute

Ce ne parla il biologo Giuseppe Labianca

Lo stato nutrizionale deriva dalla risultante di introduzione, assorbimento ed utilizzo dei nutrienti, ed è strettamente correlato alla composizione corporea, al dispendio energetico e, di conseguenza al benessere metabolico.

Esiste una sottile linea di demarcazione tra stato nutrizionale e salute, in quanto il declino dello stato nutrizionale può favorire l'insorgenza di malattia così come una malattia può essere primitivamente responsabile del declino dello stato nutrizionale. La malnutrizione ha un effetto negativo su molti outcome clinici, in particolare determina una maggiore suscettibilità alle infezioni, un aumentato rischio di fratture e traumi ed una maggior difficoltà di guarigione.

Questo tipo di valutazione consente di identificare i pazienti con problemi nutrizionali (malnutriti o a rischio malnutrizione calorico - proteica o con deplezione di specifici nutrienti) che richiedono un intervento terapeutico specifico, oltre che è necessaria per quantificare il rischio di complicanze, valutare la risposta alla terapia e la prognosi.
Esistono varie metodiche per valutare lo stato nutrizionale, sicuramente in primis c'è la storia clinica e l'anamnesi; il Mini Nutritional Assessment (MNA) è un questionario che permette di determinare chi è a rischio di malnutrizione e quindi consentire un intervento nutrizionale precoce.

Oltre a questo esistono metodiche strumentali, come per esempio il test che misura la forza del braccio, le analisi emato-chimiche, le circonferenze del braccio e del polpaccio, la plica tricipitale e l'esame bioimpedenziometrico. Quest'ultimo permette di rilevare lo stato di idratazione del paziente e la struttura della massa metabolicamente attiva, fornendo indicazioni importanti sullo stato nutrizionale. In particolare l'angolo di fase, che è un indicatore fornito dall'esame bioimpedenziometrico, in letteratura scientifica viene utilizzato come dato prognostico in numerose situazioni cliniche.

Effettuare uno screening nutrizionale permette di prevenire stati carenziali e di malnutrizione, migliorando la qualità di vita dei pazienti.
  • Salute
Altri contenuti a tema
Petto di pollo white striping e rischio per la salute Petto di pollo white striping e rischio per la salute Ce ne parla il biologo Giuseppe Labianca
A San Valentino cura il tuo cuore A San Valentino cura il tuo cuore Ce ne parla il biologo Giuseppe Labianca
L'Oms a sfavore dei prodotti vegani confezionati L'Oms a sfavore dei prodotti vegani confezionati Ce ne parla il biologo Giuseppe Labianca
Super size me, il documentario che mostra il male del cibo spazzatura Super size me, il documentario che mostra il male del cibo spazzatura Ce ne parla il biologo Giuseppe Labianca
Fegato grasso, dieta e stile di vita Fegato grasso, dieta e stile di vita Ce ne parla il biologo Giuseppe Labianca
Da lunedì apre a Trani lo sportello d'ascolto per i malati di Alzheimer Da lunedì apre a Trani lo sportello d'ascolto per i malati di Alzheimer L'iniziativa si basa sul supporto di professionisti e vuole essere un primo punto di riferimento per l'intero territorio
Un cucchiaino di sale in meno per ridurre la pressione Un cucchiaino di sale in meno per ridurre la pressione Ce ne parla il biologo Giuseppe Labianca
La salute dei denti inizia a tavola La salute dei denti inizia a tavola Ce ne parla il biologo Giuseppe Labianca
© 2001-2024 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.