Pane
Pane
Salute d'asporto

Pubblicità ingannevole, il pane

Ce ne parla il biologo Giuseppe Labianca

In molti supermercati è possibile acquistare del pane o dei prodotti da forno in generale, caratterizzati dalla dicitura "appena sfornato" o semplicemente "del giorno"; a questo punto il consumatore acquista quel determinato prodotto credendo che sia stato preparato nella giornata e quindi fresco, ma la realtà è un'altra. Questi alimenti non possono essere considerati freschi, in quanto sono sottoposti a precottura, congelati, successivamente decongelati e cotti nuovamente, dopodiché pronti per la vendita.

La legge è molto chiara in merito, in quanto secondo il Decreto interministeriale n. 131 del 2018 Regolamento su disciplina della denominazione di panificio, pane fresco e pane conservato "…All'art. 2 s'introduce la definizione di "pane fresco" specificando che è tale il pane ottenuto secondo un processo di produzione continuo, senza che vi siano interruzioni finalizzate al congelamento o surgelazione, ad eccezione del rallentamento del processo di lievitazione, e che non veda l'utilizzo di additivi conservanti e di altri trattamenti aventi effetto conservante.

Per quanto riguarda il processo di produzione è considerato continuo quello che ha una durata massima di 72 ore comprese tra l'inizio della lavorazione del pane e la sua messa in vendita".

Oltre a questo importante dato, leggendo le varie etichette nutrizionali ci si rende conto che la maggior parte di questi prodotti presentano una produzione estera, oltre che ingredienti di bassa qualità, aggiunta di zuccheri ed addensanti per allungarne la conservazione, ed allergeni di varia natura.

Test di laboratorio effettuati su campioni di prodotti di vari supermercati hanno inoltre evidenziato la presenza di numerosi pesticidi e contaminanti.

Questa modalità commerciale non è illegale, ma può trarre in inganno il consumatore, quindi la scelta migliore è quella di leggere l'etichetta nutrizionale in modo da fare conoscenza con il prodotto che state acquistando.
  • Salute
Altri contenuti a tema
Nutrire il cervello Nutrire il cervello Ce ne parla il biologo Giuseppe Labianca
Il pasto libero: pro e contro Il pasto libero: pro e contro Ce ne parla il biologo Giuseppe Labianca
La Farmacia Turenum aderisce al programma regionale di screening gratuito per la prevenzione dei tumori del colon retto La Farmacia Turenum aderisce al programma regionale di screening gratuito per la prevenzione dei tumori del colon retto Hai tra i 50 e i 70 anni? hai già ricevuto per posta l’invito allo screening? vieni in farmacia e ritira subito il tuo kit per l’analisi
Dieta chetogenica e dieta low carb, le differenze Dieta chetogenica e dieta low carb, le differenze Ce ne parla il biologo Giuseppe Labianca
Stitichezza, come migliorare la regolarità intestinale Stitichezza, come migliorare la regolarità intestinale Ce ne parla il biologo Giuseppe Labianca
Reflusso gastroesofageo, regole da seguire Reflusso gastroesofageo, regole da seguire Ce ne parla il biologo Giuseppe Labianca
Italiani sempre più lontani dalla dieta mediterranea Italiani sempre più lontani dalla dieta mediterranea Ce ne parla il biologo Giuseppe Labianca
Vitamina D, potenziale ruolo nel trattamento della depressione Vitamina D, potenziale ruolo nel trattamento della depressione Ce ne parla il biologo Giuseppe Labianca
© 2001-2024 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.