Incidente stazione
Incidente stazione
Cronaca

Investimento mortale sui binari, aperta un'inchiesta dalla Procura di Trani

Ancora tanti gli interrogativi sul decesso del 49enne tranese

La Procura di Trani ha aperto un fascicolo d'inchiesta per far luce sulla tragica morte di Gian Battista Zerbino, giardiniere tranese di 49 anni deceduto ieri mattina alla Stazione di Trani per un fatale incidente avvenuto alle ore 8.38. L'uomo si accingeva a scendere dal treno regionale che da Bari era diretto a Foggia ma è rimasto incastrato con la gamba tra le porte in fase di chiusura e il suo corpo è stato trascinato per alcune centinaia di metri prima che il convoglio si fermasse.

Sembrerebbe che nessuno degli addetti ai lavori si sia accorto di quanto stesse accadendo prima dell'allarme lanciato dai passeggeri e di gente che si trovava in stazione. Al momento dell'arrivo dei soccorritori per il 49enne non c'era più nulla da fare. Le indagini sono state affidate alla Polizia Ferroviaria.

Zerbino risiedeva a Bitetto ma era originario di Trani e ieri mattina si stava recando in città per svolgere un lavoro. L'uomo avrebbe tentato di scendere dal treno all'ultimo istante, secondo quanto riferito da alcuni testimoni, proprio mentre le porte erano in fase di chiusura e che non si sono più aperte. Ora spetterà alla Procura capire cosa non ha funzionato ed accettare eventuali responsabilità.
  • Procura di Trani
Altri contenuti a tema
Processo discarica, assolti tutti i 21 imputati Processo discarica, assolti tutti i 21 imputati Si tratta di ex amministratori a cui erano contestati a vario titolo diversi reati
La Mafia torna a Trani.  È allarme senza mezzi termini del Procuratore Nitti La Mafia torna a Trani. È allarme senza mezzi termini del Procuratore Nitti Le lancette tornano indietro di 30 anni. Critica la percezione di sicurezza della cittadinanza
Puzza di bruciato a Trani, il caso arriva in Procura. Oikos: «Situazione insostenibile e pericolosa per la salute dei cittadini» Puzza di bruciato a Trani, il caso arriva in Procura. Oikos: «Situazione insostenibile e pericolosa per la salute dei cittadini» La denuncia dell'associazione ambientalista dopo i recenti episodi in città
Inchiesta morte Abbatangelo, rinvio a giudizio per due medici barlettani Inchiesta morte Abbatangelo, rinvio a giudizio per due medici barlettani I fatti risalgono al novembre 2020
Relazione semestrale Dia: «Nella Bat una criminalità frammentata con tanti clan operativi» Relazione semestrale Dia: «Nella Bat una criminalità frammentata con tanti clan operativi» Organizzazioni in evoluzione, capaci di coniugare i metodi criminali "classici" con le infiltrazioni nell'economia legale
Alla Procura di Trani arrivano i carrelli porta documenti "green" Alla Procura di Trani arrivano i carrelli porta documenti "green" In materiale facilmente riciclabile e con materia prima rigenerata di qualità
Siglato protocollo d'intesa tra Ania e Procura di Trani per attività antifrode Siglato protocollo d'intesa tra Ania e Procura di Trani per attività antifrode Disciplinate le prassi operative più efficaci per maggiore fluidità e velocità di circolazione delle informazioni
Mafie nella Bat, il procuratore Nitti: «Qui clan aperturisti e tolleranti» Mafie nella Bat, il procuratore Nitti: «Qui clan aperturisti e tolleranti» Il procuratore capo: «Non c'è controllo esclusivo del territorio»
© 2001-2024 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.