Protesta in comune
Protesta in comune
Scuola e Lavoro

Sicuritalia ed Amministrazione, per gli ex dipendenti è «un accordo fasullo»

Le guardie giurate: «Il sindaco vuole solo scaricarci altrove»

Dopo un lungo periodo di attese e di incertezze per il futuro, finalmente è apparsa in lontananza quella che sembra essere una via di uscita per gli ex dipendenti della Sicuritalia. Secondo quanto dichiarato dall'amministrazione, infatti, la società ha confermato di non avere alcuna intenzione di procedere con i licenziamenti delle sette guardie giurate che prestavano servizio di vigilanza nei siti di proprietà di Amiu. Al contrario, l'azienda ha confermato l'intenzione di ricollocare i lavoratori in altre sedi di lavoro della zona.

L'altra faccia della medaglia, tuttavia, non conferma una situazione così rosea. Gli ex vigilanti hanno infatti commentato il recente incontro in maniera completamente diversa. «Si tratta - hanno sostenuto - di dichiarazioni infondate e prive di contenuto. I fatti non sono questi. Sicuritalia è un'azienda che la sa lunga, più del sindaco. Doveva essere compito del sindaco trovare una soluzione e invece se ne sta lavando le mani, con l'intenzione - hanno concluso - di scaricarci altrove e liberarsi, così, del problema».

Intanto, l'amministrazione ha assicurato di aver sollecitato l'azienda datrice di lavoro ad individuare sedi il più possibile vicine. Una realtà che però lascia ancora insoddisfatti gli ex vigilanti che vorrebbero, invece, restare nella propria città e che «il sindaco fosse dalla loro parte».
  • Comune di Trani
  • vigilanza
Altri contenuti a tema
"Insieme si può": venerdì 29 in Villa Comunale  la Giornata dello Sport paraolimpico "Insieme si può": venerdì 29 in Villa Comunale la Giornata dello Sport paraolimpico L'iniziaitiva è stata presentata a Palazzo di Città
Fondo per emergenza abitativa, Martello: «Il successo dipenderà dall'impatto che avrà sui proprietari di casa» Fondo per emergenza abitativa, Martello: «Il successo dipenderà dall'impatto che avrà sui proprietari di casa» Illustrato la nuova misura del Comune per aiutare soggetti con situazioni economiche precarie
Emergenza casa, nasce un fondo sperimentale di salvaguardia delle esigenze abitative Emergenza casa, nasce un fondo sperimentale di salvaguardia delle esigenze abitative L'iniziativa grazie la costruzione di una rete tra Comune, soggetti privati ed enti del terzo settore
Buoni spesa, via alle domande sulla piattaforma dedicata Buoni spesa, via alle domande sulla piattaforma dedicata C'è tempo fino al 5 novembre
25 Buoni spesa, al via le domande a partire da lunedì Buoni spesa, al via le domande a partire da lunedì Ecco chi potrà presentare domanda
Fondi di sostegno all'editoria libraria, al Comune di Trani assegnati oltre 9mila euro Fondi di sostegno all'editoria libraria, al Comune di Trani assegnati oltre 9mila euro Riaperti i termini per integrare l'elenco degli operatori economici
L'associazione europea delle vie Francigene compie vent'anni e fa tappa a Trani L'associazione europea delle vie Francigene compie vent'anni e fa tappa a Trani Visita e scambio di saluti istituzionali con i rappresentanti dell'Amministrazione
Il Comune di Trani aderisce alla rete Dafne, il servizio di assistenza alle vittime di reato Il Comune di Trani aderisce alla rete Dafne, il servizio di assistenza alle vittime di reato Sottoscritto un protocollo di intesa per estendere le attività sul territorio locale
© 2001-2021 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.