Disco in vinile
Disco in vinile
Inbox

Chiusura delle discoteche, due gestori di Trani: «Cosa dovremmo fare per non sentirci abbandonati?»

Lo sfogo dopo la stretta del Governo sulla movida

Riceviamo e pubblichiamo la nota di Terry Baldassarre e Luciano Amicarelli, due gestori di Trani.

Salve, mi occupo da anni ormai di ristorazione e soprattutto lavoro in un posto in cui il ballo è il fulcro delle nostre serate. Dopo mesi di chiusura siamo riusciti a riaprire...abbiamo acquistato presidi e ogni tipo di prodotto per l'igienizzazione di qualsiasi punto del nostro locale, abbiamo acquistato il termoscanner e controllato le temperature, abbiamo rispettato le distanze di sicurezza avendo,fortunatamente, molto spazio...mi sentivo metà becchino e metà architetto mentre posizionavamo i tavoli, e dimezzato il numero dei clienti per dare a tutti la possibilità di ballare in piena sicurezza.

Il nostro Dj ha fatto rispettare l'obbligo di mascherina nonostante il caldo...e i nostri clienti sono stati tutti diligenti. Abbiamo addirittura acquistato e rivenduto a prezzo di acquisto mascherine per i clienti che non ne erano in possesso.

Abbiamo fatto corsi anti covid, comitati anticovid, rivisitato i dvr, sanificato l'impianto dei climatizzatori. Abbiamo speso un sacco di soldi per riacquistare la merce che da marzo era scaduta e stiamo ancora aspettando cassa integrazione di maggio. Ora ci dicono di chiudere nonostante il vero problema siano stati coloro che sono tornati da Malta e dalla Grecia.

Non abbiamo ricevuto nessuna tutela...solo parole, parole e ancora parole da parte di tutti quelli che continuano ad additarci quando sul porto e sul lungomare ho visto assembramenti incontrollati e noi abbiamo lunghe liste con cognomi e numeri di telefono presi giorno per giorno ad ogni prenotazione per rendere la permanenza nei nostri locali ancora più sicura. Cosa dovremmo fare per non sentirci abbandonati?

© 2001-2020 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.