Furti auto
Furti auto
Inbox

Furti d'auto ripetuti a danno dei turisti, Trani Incoming: «Troviamo una soluzione?»

Lettera aperta al sindaco Bottaro e alle forze dell'ordine

Quello che vedete è uno dei tanti messaggi che una struttura turistica può ricevere. Solo qualche giorno fa, nella giornata del 17 agosto, a Trani, fra una trentina di esercenti nel settore turistico, in una chat di gruppo dove si cerca di trovare soluzioni last minute per turisti collaborando in maniera semplice e istantanea, ci rendiamo conto che al signor M. di Ancona hanno rubato l'auto in centro storico. Al signor L., nei pressi del castello Svevo ci hanno provato senza riuscirci.

Addirittura al signor P., da Pisa, è stata rubata l'auto tra le 22 e le 24 nei pressi di piazza della Repubblica. In pieno centro in un orario dove tutti sono in giro per un gelato o una passeggiata. Mentre Selvaggia Lucarelli elogia la nostra "perla dell'Adriatico", un ospite va via due giorni prima del dovuto, chiedendo la restituzione del denaro, e urlandoci in faccia "non torneremo in questa città di m….a!". A poco è valso suggerirgli di utilizzare un parcheggio custodito. Tutti fuorimano e chilometri a piedi per raggiungerli. Saranno liberi di lasciar parcheggiata l'auto di fronte la loro abitazione momentanea? La sua esperienza, quella del signor P., non è uguale a quella della Lucarelli. Fino a due giorni prima era felicissimo di trascorrere le sue vacanze nella nostra città, di andare al mare e passare la sera sul porto o passeggiando sul lungomare. Avrebbe anche condiviso su facebook il post della Lucarelli.

Ma in una notte tutto è cambiato. E come per lui anche per tanti altri turisti, senza dimenticare i residenti, assuefatti a salassi assicurativi di una tra le piazze con più furti di auto in Italia. Il signor P. non aveva fatto i conti con il supermercato di auto che è sempre stato Trani. Non prendiamoci in giro. Provate a chiedere a un veneto, a un romano, a un milanese, a un siciliano qual' è la città pugliese da dove partono missioni a tarda sera per fare la spesa di auto in tutta la Bat. Vi risponderanno tutti esattamente. Non è neanche un segreto di Pulcinella. Lo sanno tutti. Provate a noleggiare un'auto all'aeroporto di Bari: la prima cosa che vi diranno è "raccomandiamo un parcheggio custodito, non lasciate l'auto per strada". Provate a recarvi al commissariato di Polizia o dei Carabinieri per una denuncia: facce rassegnate e carte di denunce accatastate su altre carte.

Il sindaco non ha colpe, non è sua la responsabilità del controllo del territorio. Il Prefetto e le forze dell'ordine, sottodimensionati, neanche: non riescono ad arginare co poche unità un cancro sociale per residenti e turisti. E allora, cosa fare? Continuiamo a farci rubare le auto, a pagare assicurazioni imbarazzanti, ad abbassare la testa di fronte a turisti giustamente incazzati, o troviamo una soluzione?

- Ass. Trani Incoming
© 2001-2020 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.