Tribunale di Trani
Tribunale di Trani
Cronaca

Criminalità, a Trani «forte influenza» dei clan baresi: la relazione della Dia al Parlamento

E' quanto emerso a seguito delle indagini sul gruppo Corda-Colangelo e "Chiavi della Città"

I clan baresi ed in particolare dei Capriati hanno una "forte influenza" anche nelle città di Trani e Bisceglie, secondo la DIA di Bari che nella relazione al Parlamento relativa al primo semestre 2019 scrive: «A Trani, alla luce delle vicissitudini investigative e giudiziarie che hanno colpito i gruppi Corda-Colangelo, si sono creati dei vuoti operativi, potenziali fonti di fibrillazione criminale. A Bisceglie, nell'ambito dell'operazione "Educazione Criminale", le indagini, avviate a seguito di atti intimidatori in danno di un pregiudicato sorvegliato speciale, hanno ricostruito una rete di soggetti dediti al rifornimento ed allo spaccio degli stupefacenti, gestita attraverso l'efficace connubio tra figure criminali storiche e nuove leve "arruolate" con funzioni di pusher. Il sodalizio si approvvigionava anche fuori del territorio di competenza, presso i gruppi di Andria e Castellana Grotte (BA)».

Ed ancora: «A dimostrazione dell'elevata specializzazione acquisita dalle cosche locali nelle attività di riciclaggio nell'ambito dell'operazione tranese "Chiavi della Città" è stata ricostruita l'attività di un sodalizio, i cui componenti sono stati ritenuti responsabili, a vario titolo, di associazione per delinquere, riciclaggio, autoriciclaggio, bancarotta, falso, appropriazione indebita, peculato e abuso d'ufficio. Tra i cinque arrestati, un ruolo di rilievo era rivestito da un imprenditore barese, già coinvolto in una precedente indagine per bancarotta fraudolenta. L'indagine ha riguardato cospicue somme di denaro destinate al pagamento delle spese di gestione di un'associazione sportiva dilettantistica di Trani, in cambio di favori per le società dell'imprenditore nelle procedure per l'affidamento di appalti indetti dal Comune».
  • Criminalità
Altri contenuti a tema
Marcia contro la criminalità, hanno aderito 71 associazioni Marcia contro la criminalità, hanno aderito 71 associazioni Appuntamento il 4 marzo davantia al palazzo del Comune
Trani in marcia contro la criminalità Trani in marcia contro la criminalità Dopo i recenti casi di estorsione scendono in campo i cittadini
Dopo la rapina, Tomasicchio chiede più sicurezza Dopo la rapina, Tomasicchio chiede più sicurezza Il consigliere di centrodestra: «Il sindaco alzi la voce con ministro e prefetto»
Rapinato il supermercato Dok in corso Vittorio Emanuele Rapinato il supermercato Dok in corso Vittorio Emanuele In azione un ragazzo con accento straniero
Allarme criminalità in città Allarme criminalità in città Richiesto, dal segretario generale Consap, un nuovo piano di sicurezza sul territorio
Rubano un'auto in pochi secondi: ecco un video registrato a Trani sud Rubano un'auto in pochi secondi: ecco un video registrato a Trani sud La registrazione documenta le modalità operative: sagiscono in tre e sono velocissimi
Sicurezza in città, Riserbato pensa all’Esercito Sicurezza in città, Riserbato pensa all’Esercito Il primo cittadino ne ha parlato col prefetto Carlo Sessa
Quartiere Stadio, allarme furti Quartiere Stadio, allarme furti Vito Piazzolla, comitato di quartiere: «Escalation preoccupante»
© 2001-2020 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.