Strage treni Andria Corato
Strage treni Andria Corato
Inbox

Disastro ferroviario, 16 milioni di euro per i risarcimenti. I parenti delle vittime: «C'è poco da essere orgogliosi»

Lettera in redazione dell'Astip

Noi famiglie delle vittime, abbiamo finora assistito alle udienze con grande rispetto le arringhe degli avvocati della difesa degli imputatii, ma vogliamo puntualizzare un passaggio a dir poco squallido da parte degli stessi.

Con orgoglio è stato detto che hanno erogato ben 16 milioni di euro come risarcimenti. C'è poco da essere orgogliosi, in questa tragedia sono morte 23 persone e 51sono i feriti. Dall'appello del giudice risulta che quasi tutti i feriti siano stati risarciti, perché risultano solo come parte offesa.

Per le vittime, le costituzioni di parte civile, risultano invece numerosissime. Ciò vuol dire che sono numerose le famiglie che hanno scelto di essere in prima linea nel processo. È doverosa questa precisazione.

Riguardo alle prossime udienze, vogliamo specificare che l'aula bunker non è altro che una ex palestra, freddissima e priva di riscaldamento. Non siamo costretti ad essere presenti, ma éè doveroso farlo per rispetto dei nostri cari defunti, ma è oltraggioso che ci facciamo morire di freddo, ed essere trattati in questo modo, non bastano il dolore la rabbia e le umiliazioni che abbiamo subito finora?

Tutto ciò che abbiamo vissuto, e che continuiamo a vivere ha del surreale.

- Astip, Associazione strage dei treni in Puglia
    © 2001-2018 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.