Inbox

Il passaggio a livello di via De Robertis e l'imbarazzante silenzio dell'amministrazione

La denuncia del comitato di quartiere Stadio

Constatiamo con rammarico che la lettera inviata circa 15 giorni fa dal nostro comitato al sindaco, all'assessore ai Lavori pubblici e ad altri componenti della giunta, non ha sortito alcun effetto. Preso atto delle ultime dichiarazioni dell'assessore ai Lavori pubblici in merito alle difficoltà di realizzazione dei lavori di spostamento dei sottoservizi di via De Robertis, avevamo espresso il nostro parere favorevole all'ipotesi da lui paventata, di realizzare un attraversamento pedonale ed avevamo elencato in modo chiaro le priorità dei residenti del quartiere Stadio, in vista del superamento del passaggio a livello di via S.Annibale Maria di Francia.

Ci aspettavamo che il sindaco e l'assessore al ramo ci dessero rassicurazioni circa i tempi e la tipologia delle opere da eseguire. Invece, nulla... Un silenzio imbarazzante, inquietante, allarmante. Non sappiamo, dunque, se l'attuale giunta comunale abbia scelto di trascurare la questione o di tergiversare - così come hanno fatto molte delle precedenti amministrazioni, lasciando che a risolvere il problema del passaggio a livello di via S. Annibale Maria di Francia siano i futuri sindaci ed amministratori della nostra Città - oppure, ancora, se l'attuale giunta abbia le idee confuse e, non sapendo come gestire la problematica si sia celata dietro un silenzio quantomeno inopportuno. In ogni caso, la strategia del silenzio non infonde tranquillità ai cittadini che, col passare del tempo, sono sempre più sconfortati ed indispettiti. Aspettiamo risposte chiare e rapide perché il quartiere Stadio non può più aspettare!

Attilio Carbonara (comitato di quartiere Stadio)
    © 2001-2018 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.