Le Pagelle

Da Mimmo il Cireneo alla Venere redenta

Le pagelle di Giovanni Ronco

Pina Chiarello, voto 7: finalmente un utilizzo di Facebook che non porterà strascichi di polemiche, in difesa, appunto di Sakinhe. Sono lontani i tempi delle foto in costume da bagno, novella Venere nascente dal greco mare o profetessa del sesso in auto, onde evitare mugugni di involontari guardoni, alle prese con gli imboscati di turno. Aspettando la prossima trovata, una volta esaurita di nuovo la vena dell'impegno civile, restiamo in attesa di quella Pina friccicarella, che tanto ci piace, che alla prossima gita al mare dovrà osare di più. In attesa della copertina su Max, noto giornale per onanisti. Comunque redenta.

Elton e Pinuccio, voto 5: si era partiti con la primigenia intenzione: il concerto doveva tenersi dinanzi alla Cattedrale per giustificare la svolta definitiva verso il riconoscimento del centro storico tranese come patrimonio dell'Unesco, nuovo tormentone di questa estate. E' finita con gli strali di qualche vescovo contro tutti i frocioni del mondo, a cominciare da quell'invertito (come si diceva una volta per evitare uno dei tanti termini del ricco florilegio) di Elton, spedito comunque a latere di un monastero (pure quello luogo sacro, ma altrettanto degno, come la mettiamo, dunque?) e con quel famoso cartello abbandonato con la vandalica scritta spary, sullo sfondo dello spiazzo in cui si terrà il concerto: "fanculo tutti", tanto per rimanere in tema. Alla fine se si doveva celebrare il centro storico si fa cilecca perché si è andati comunque a tre chilometri di distanza da questo e, volendo, non si tengono contenti nemmeno i vescovi "lancia strales contra invertiti" (chiedo scusa a mio padre Carlo Alberto, noto latinista, per lo squallido latinorum), perché comunque si torna nei pressi di una chiesa. Sodoma e Gomorra.

Franco e Ninni, voto 6: tranquilli, non è la ricostituzione di una nota coppia di comici, tipo Franco e Ciccio, ma un duo di nostri rappresentanti istituzionali, che si sono fatti un "balletto" estivo polemico a base di dichiarazioni al vetriolo sulla miglior compagnia telefonica da utilizzare per Amet spa, grande azienda tranese, polo energetico e fulcro della nostra economia (così evito di danneggiare l'ente, la clientela s'impenna e il morale non s'ammoscia e Ninni non mi querela o non mi azzanna). Detto questo, non voglio immaginare quale potrebbe essere la reazione del Presidente, vista quella legata ad una semplice richiesta di chiarimento sulla tariffa telefonica, se gli andassimo a ricordare un po' di storia degli ultimi anni di Amet spa, tipo quella simpatica trovata di Amet servizi speciali che tanti utili ha portato ( anche questa:dichiarazione pro immagine Amet). E che ci farebbe se lo ricordassimo? Un sequel di Seven? Scranificati.

Mimmo De Laurentis, voto 8: in un Pd tranese spesso in stato confusionale è uno di quelli che mantiene la barra dritta e garantisce quella lucida follia che ci vuole in politica, che lo porta sovente ad incappare nell'arma della querela, brandita dai capi della città, quando vengono sollecitati negli istinti dal buon Mimmo, sempre capace di far rizzare i peli agli stessi capi, a differenza del solletichino fatto da altri componenti dell'opposizione o di veri e propri favori, derivanti da sciagurate comparsate televisive. Cireneo.

Appello di Pinuccio ai finiani, voto 30: il voto è fuori quota come quel suo intervento di qualche settimana fa. Troppo elevato sia rispetto alla bassa cucina della politica tranese e battiana, ma ancor più elevato, sempre più rarefatto, (sempre più su, con Grappa Bocchino), ai limiti dell'utopia, a fronte del Far West orchestrato dai protagonisti della politica nazionale. Il Nostro fa ancora discorsi di politica etica o leale o di grandi vedute, come se fosse ancora sotto l'ala protettrice di un Almirante. Quando si risveglia dal sogno di fine estate, ditegli che sta in un partito dove il capo pensa solo agli affaracci propri (vedi ultima perla Mondadori) e che se vuole che lo stesso capo lo candidi al Senato o alla Camera alle prossime elezioni, dovrà sempre dargli ragione. Oppure kaput. Pure lui dunque è avviato verso il paese delle meraviglie (o fa finta di andarci se no col cavolo che lo mettono in lista). Onore dunque agli alti valori cui inneggia Pinuccio, ma ditegli che è tutto (o quasi) finito. La politica sta raschiando il fondo del barile. Ignaro e felice.

Libri nel Centro storico a Bisceglie, voto 6: apprezziamo lo sforzo dei cugini di elevarsi dopo le sagre della focaccia, ( chiediamo venia per aver ironizzato tempo addietro). Ma sinceramente queste iniziative, pur valide, danno troppo l'idea di chi, invidioso per i Dialoghi di Trani, fa sforzi sovrumani per proporre qualcosa di molto simile. Carta carbone.

Ospedale di Trani, voto 4: il medico sospeso avrà pure sbagliato (c'è un ricorso in piedi da quanto leggo ed un giudice si pronuncerà), ma- concedetemi un tocco di sano qualunquismo- non andrebbero sospesi pure, e con calcio nelle terga, tutti quei rappresentanti istituzionali e amministrativi (leggi passaggi a vuoto o promesse non mantenute) che hanno portato la nostra principale struttura sanitaria al punto in cui è? Ovvero sull'orlo della chiusura a fronte d'un fantomatico o utopistico centro di eccellenza tra Trani e Bisceglie? Nottata non passata.

Castel Dei Mondi, voto 5: Un centro di grande tradizione agricola come Andria si cimenta col teatro impegnato e d'avanguardia, pur snobbando grandi manifestazioni magari dedicate alla tradizione folk lorica, contadina, partendo da grandi studiosi come Toschi o De Martino. Ma va tutto bene, tutto giusto, tutto elevato, perché in fondo fummo non fatti per viver come bruti; ma la prossima volta vi porto il fotogramma di certi volti spaesati e perplessi di spettatori andriesi dinanzi a tale sofisticata arte teatrale, con l'immancabile sussurro tra le rosse labbra: "C'rrò!". Danteschi.
© 2001-2020 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.