Umberto Decimo
Umberto Decimo
Le Pagelle

Umberto Decimo e Pino Capogrosso: due professioni tranesi in vetta alle pagelle

Tutti i voti della settimana di Giovanni Ronco

Umberto Decimo, voto...: celebriamo questo ottimo professionista tranese che va in pensione dopo una onorevole carriera come commerciante (proprietario di una nota fotocopisteria e cartolibreria). Ha fatto della serietà, della puntualità, della competenza e della passione per il proprio lavoro, gli ingredienti salienti che gli hanno permesso di garantirsi una clientela affezionata e stabile. Resta un esempio per le giovani generazioni: infatti passa il testimone al giovane Giuseppe Ragno che ne seguirà le orme. Un appassionato di sport e di Trani. Un uomo che vive di grandi passioni e sa trasmetterle a chi gli è vicino. Tramite intermediari ci ha fatto sapere di non volere voti. Lo accontentiamo facendo un'eccezione ma tanto lo avrete capito. È sottinteso.

Pino Capogrosso, voto 10: altro professionista tranese (parrucchiere) che ha raccolto grandi meriti e soddisfazioni in questi anni. Anche lui lascia la sua attività qui a Trani, non per pensionamento ma perché ha deciso d'intraprendere una nuova scommessa professionale all'estero. Lavoratore instancabile e di poche parole, ha fatto dell'aggiornamento continuo (soprattutto all'estero) la sua arma segreta per stregare le sue tante clienti, ora lasciate letteralmente orfane.
Pino Capogrosso
Movimento Turismo Rurale, Associazione Fare Verde, voto 9: insieme all'Assessorato all'ambiente e all'Amiu si sono resi protagonisti di un'ottima iniziativa, di cui c'era bisogno come il pane: ripulire le campagne tranesi che in questi anni sono state martoriate da scempi e vandalismi diffusi. Rifiuti di ogni tipo, sanitari, materassi, di tutto... Operazioni da ripetere, ripetere, ripetere. Ed un plauso particolare a Francesco Valenziano che si sta impegnando in modo eccellente.

Disagi utenza Stp, voto 2: dal comunicato del presidente Fortunato leggo di disagi inflitti all'utenza per ritardi di autobus (centinaia di mail di protesta); da quanto interpreto il tutto sarebbe dovuto ad una sorta di sciopero bianco dovuto a controversie sindacali interne. Mi chiedo, perché far pagare ad inermi cittadini e lavoratori, i contrasti interni di un'azienda.

Pista ciclabile via Martiri di Palermo, voto 0: passano gli anni, il rischio idrogeologico permane come una scimmia sulla spalla dei residenti, e la pista ciclabile in zona resta in dissesto con erbacce e radici di alberi... malinconica immagine dell'eterna aspirante città turistica.
    © 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.