Stazione
Stazione
Cronaca

Atti osceni in presenza di due donne nella stazione di Trani, multato un uomo

L'intervento della Polizia di Stato. Si tratta dell'ennesima segnalazione

Elezioni Amministrative 2020
Candidati sindaco
Candidati al consiglio comunale
Elezioni Regionali 2020
Le Volanti del Commissariato sono intervenute questa mattina all'interno della locale Stazione ferroviaria, in quanto era stata segnalata la presenza di un uomo che stava compiendo atti osceni in presenza di due donne.

È l'ennesimo episodio segnalato, altri se ne sono verificati in strada, e in tutti i casi gli agenti del Commissariato sono intervenuti identificando i trasgressori e sanzionandoli amministrativamente con multe salate che si aggirano dai 5000 ai 30.000 euro.

Gli 'atti osceni commessi in luogo pubblico' non sono più reato ma la Polizia ammonisce ricordando ai trasgressori che gli importi delle sanzioni sono elevati, salvo che tali atti vengano compiuti in presenza di minori, in tali circostanze, come già accaduto nei confronti di un 60enne, scatta la denuncia in Procura.

Numerose sono anche le richieste di intervento per 'ubriachezza molesta', anche in questo caso non ci si trova più innanzi ad un ipotesi di reato, ma le sanzioni amministrative sono comunque un importante deterrente.

Gli interventi effettuati dal personale delle Volanti hanno consentito di poter contestare numerose violazioni e a differenza di quanto si possa credere questo genere di interventi con avviene solo nei fine settimana e nelle ore notturne. Spesso si verificano nel corso della mattinata o del pomeriggio.

Occhio però a non confondere 'l'ubriachezza molesta' con 'la guida in stato di ebrezza alcolica': alcuni giorni fa, gli agenti sono intervenuti in tangenziale per la presenza di un individuo il cui tasso alcoolemico era 2.46 g/l, dove il limite è massimo è 0,5 g/l, le conseguenze immediate sono state il ritiro della patente, il sequestro dell'autovettura e la denuncia all'Autorità giudiziaria.

A tal proposito si rammenta che la normativa vigente prevede la pena dell'arresto da 6 mesi ad un anno, l'ammenda da 1.500 a 6.000 euro, la sospensione della patente di guida fino a due anni e la confisca del veicolo.
  • Polizia
Altri contenuti a tema
3 Bullismo a Trani, un problema ancora vivo: risponde il segretario generale provinciale Coisp Bullismo a Trani, un problema ancora vivo: risponde il segretario generale provinciale Coisp Uccio Persia: «Il luogo principale per denunciare gli abusi sono gli uffici di Polizia»
1 Salva la vita a due anziani, premiato l'agente di Polizia Stefano Fabriani Salva la vita a due anziani, premiato l'agente di Polizia Stefano Fabriani Al 26enne tranese una targa di riconoscimento consegnata dal Comune
Trovato in possesso di due martelletti frangivetro, denunciato un 17enne tranese Trovato in possesso di due martelletti frangivetro, denunciato un 17enne tranese Nello zaino rinvenuta anche sostanza stupefacente per uso personale
Estorsione e detenzione di sostanze stupefacenti, nove arresti ad Andria Estorsione e detenzione di sostanze stupefacenti, nove arresti ad Andria L'operazione "Caveau" della Polizia di Stato. Contestati reati anche a Trani
Via Umberto, litigio tra due residenti degenera in una rissa Via Umberto, litigio tra due residenti degenera in una rissa Sul posto 118, Polizia di Stato e Carabinieri
Trani, in possesso di cocaina e marijuana: arrestato un 52enne Trani, in possesso di cocaina e marijuana: arrestato un 52enne In azione gli agenti della Polizia giudiziaria e le unità cinofile
3 Daspo urbano: «Un provvedimento di propaganda che sposta il problema in periferia» Daspo urbano: «Un provvedimento di propaganda che sposta il problema in periferia» Anpi, Cgil, Legambiente, Comitato Bene Comune, Libera Trani: «I decreti sicurezza vanno aboliti e non applicati»
2 Rino Povia: il dovere taciturno di un uomo perbene Rino Povia: il dovere taciturno di un uomo perbene Un uomo buono intento a compiere il suo dovere per il bene della comunità
© 2001-2020 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.