Eventi e cultura

Dopo Trani di Scena tre premi per Mimesis e Marco Pilone

Chide a Gravina "Amattori... insieme". Premiata la compagnia tranese.

Elezioni Amministrative 2020
Candidati sindaco
Candidati al consiglio comunale
Elezioni Regionali 2020
Mentre l'associazione culturale Teatro Mimesis di Trani, guidata dal suo regista Marco Pilone, ha appena terminato le serate al monastero di Colonna con il festival "Trani di scena 2008", miete successi nei festival dei paesi viciniori. Conclusa la rassegna teatrale "amattori… insieme" - premio Vito D'agostino organizzata dalle compagnie teatrali gravinesi "Colpi di scena" e "La smorfia" sotto la direzione artistica di Michele Mindicini e Leo Coviello.

Tre dei quattro premi in palio sono andati alla compagnia "Mimesis" di Trani che, con la piece "arte" di e regia di Marco Pilone ha vinto il "Premio Vito D'agostino" come migliore spettacolo, il "premio Dino Lorusso" come migliore regia, e, ad Enzo Cirillo è andato il premio come migliore attore protagonista, infine una citazione particolare agli altri due interpreti Giordano Cozzoli e Giovanni Filannino.


Premio miglior spettacolo: Per aver saputo offrire alla platea, un prodotto artistico gradevole nonostante le forti tematiche contenute nel testo. infatti l'amicizia (tema predominante), la diversità sessuale, l'amore materno, la psicanalisi sono solo alcuni degli aspetti toccati, con garbo e sensibilità, privi di bassa ironia e facile volgarità. L'interpretazione intensa e costante per tutta la durata della commedia, non è mai corsa dietro al facile applauso ma, al contrario, ha donato al pubblico momenti di riflessione e momenti di umorismo e commozione con una alternanza di ottimi tempi e ritmi recitativi serrati. Il teatro di introspezione è difficile da offrire ad un pubblico "estivo", ma gli attori della compagnia Mimesis di Trani sono stati bravi nel prendere per mano il pubblico e portarlo in un viaggio metaforico dentro se stessi.
Premio miglior regia: Per aver diretto in maniera egregia un lavoro teatrale contemporaneo e con la presenza di soli tre attori. La scelta di una scenografia essenziale ma funzionale si accompagna ad una direzione interpretativa che non lascia niente al caso e permette una graduale e mai banale emersione dei conflitti. I personaggi si presentano caratterizzati in maniera precisa e nitida e, nonostante le tematiche presenti potrebbero risultare piuttosto ardue e ponderose, il testo viene proposto al pubblico in maniera dinamica e nuova.
Premio miglior attore protagonista (Enzo Cirillo): Per aver interpretato un personaggio: "Ivan" con maestria e grande tecnica recitativa, sapendo alternare l'intensità emotiva a garbate ed opportune trovate umoristiche rendendo l'interpretazione meritevole dell'assegnazione del premio quale migliore attore protagonista della rassegna: "Amattori... insieme" – premio Vito D'agostino. E' importante ancorchè necessario evidenziare che l'ottima interpretazione di Enzo Cirillo, nel ruolo di Ivan, è stata favorita ed esaltata dalla straordinaria performance di giordano cozzoli e giovanni filannino nei ruoli di sergio e Marco che di fatto dividono, sebbene idealmente, il già citato premio Vito D'agostino.
© 2001-2020 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.