Claudio Cuccovillo - startupper
Claudio Cuccovillo - startupper
Scuola e Lavoro

Rischi di dimenticare i figli in auto? Ora arriva l'App

Si chiama Don-go ed è stata ideata dal tranese Claudio Cuccovillo

Con il frartello Michele (e altri due laureati torinesi) ha ideato Netberg, un sistema per risolvere le difficoltà del commercio elettronico, risultato nel 2015 tra le prime 50 start up più interessanti al mondo. Quel progetto venne realizzato tra Torino e Londra. Ora Claudio Cuccovillo, 26 anni tranese con esperienze tra il Nord Italia e la capitale londinese, ha inventato "Don-go" (dall'espressione inglese don't go), il primo dispositivo wireless pensato per la sicurezza dei bambini in auto.

Si tratta di un sistema semplicissimo, perché basta applicare il dispositivo ad un qualsiasi seggiolino in auto e scaricare l'app gratuita sullo smartphone. E, a differenza di quello che si potrebbe pensare, è utile a una vastissima platea di utenti. I ritmi dinamici ed incalzanti ci portano spesso infatti a sentirci stanchi, stressati e a trovarci in situazioni in cui ci si dimentica qualcosa che è appena successo. Questo rischio aumenta in situazioni che si ripetono con costanza nella vita quotidiana. Quante volte ad esempio ci si dimentica dove si aveva parcheggiato la macchina o non ci si ricorda dove sono le chiavi di casa?

Incredibilmente, per lo stesso meccanismo mentale può accadere che, un genitore, rapito dalla routine quotidiana, si convinca lungo il tragitto casa-asilo-lavoro di aver accompagnato il suo bambino all'asilo e, invece, finisce per lasciarlo chiuso in auto per ore, facendogli correre il rischio di morire per asfissia. Anche perché un bambino piccolo si disidrata tre volte più velocemente di un adulto, e, di conseguenza, che anche 10 minuti possono essere fatali. Ogni anno infatti ben più di 2000 bambini vengono dimenticati in macchina da un genitore.

Don-go è un rilevatore di peso bluetooth; mentre sullo smartphone si installa la App. Don-go si attiva non appena lo smartphone rileva che il genitore si trova ad una distanza superiore a otto metri rispetto al bambino, che è ancora seduto in macchina. In questo caso la connessione bluetooth tra Don-Go e smartphone cade. Una volta che la connessione cade, l'applicazione manda un segnale di allarme sullo smartphone del genitore permettendogli di tornare immediatamente dal bambino rimasto in auto.

Inoltre, per aumentare il livello di sicurezza, sulla App si possono inserire anche i numeri di telefono di familiari e amici. Dopo i 15 minuti dal primo segnale, Don-go contatterà anche gli altri numeri inseriti nell'App in modo da consentire ad altre persone di accorrere sul posto in cui si trova l'auto con il bimbo.

Claudio Cuccovillo ha ideato questo sistema con due giovanissime colleghe, Benedetta Caputi e Luisa Ferri. Il 25 Novembre verrà lanciata anche una campagna di crowdfunding su Kickstarter per mettere insieme i fondi necessari aprodurre Don-Go anche su larga scala. Per vedere come funziona: www.don-go.org.
  • start up
Altri contenuti a tema
Digithon 2019: alla più grande maratona digitale italiana anche una startup da Trani Digithon 2019: alla più grande maratona digitale italiana anche una startup da Trani 100 startup, 4 giorni di eventi, incontri e dibattiti sul mondo digitale
Genesis start-up: oggi a Trani laboratori, talk e bike tour per le vie della città Genesis start-up: oggi a Trani laboratori, talk e bike tour per le vie della città La prima edizione organizzata da Co-labory dedicata al mondo dell'innovazione
Trip, grande successo per la startup tranese che stampa marmo in 3D Trip, grande successo per la startup tranese che stampa marmo in 3D L'idea di Claudia Marciano e Costantino Forte vince la competizione regionale
Da oggi è attiva la raccolta fondi per avviare l'App Don-go Da oggi è attiva la raccolta fondi per avviare l'App Don-go Il progetto ideato dal tranese Claudio Cuccovillo
Start up e aziende, a Trani arriva "Direzione Hackathon 2016" Start up e aziende, a Trani arriva "Direzione Hackathon 2016" L'evento il 21 novembre nel Castello con Confindustria
© 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.