Apatheia

E mio padre?

Com'era forte. Tanto che credevo non dovesse mai morire...

E mio padre?
Com'era forte.
Tanto che credevo
non dovesse mai morire,
l'avrebbe impensierita
senza farsi sorprendere.
Invece l'ho portata io da lui.
E mio padre
che la domenica
ci aspettava tutti
in silenzio
monumento della tavola
delle favole e delle guerre.
Invece ora la domenica di sole.
Mio padre
che avrebbe voluto
crescere mio figlio.
Tanto che credevo
ce l'avremmo fatta,
che paura quella volta
per una distrazione.
Invece è andato via mentre
mio figlio guardava,
guardava senza capire.
E mio padre
com'è sembrato forte.
Mio padre
    © 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.