Apatheia

Due motivi ma ve ne dico uno solo

Perché nel 2012 ha vinto questa destra

C'è da aggiungere un'altra cosa a tutto questo ordinato e consunto zibaldone. La destra a Trani, in quel dannato maggio del 2012, ha vinto solo per due motivi: uno dei due non lo scrivo perché si evince agevolmente, l'altro è: la colpa grave della sinistra. La sinistra o presunta tale, insomma, quella cosa che si opponeva alla destra, per cause ancora da accertare, al momento ci sono solo delle ipotesi tipo gli eccessivi personalismi, il defunto centralismo democratico, la mancanza di ideologie comuni, il non essere accomunati dall'interesse per il bene comune, in poche parole, il non essere realmente di sinistra, si è divisa ed ha inevitabilmente perso, perso di poco, quel poco che rende la sconfitta più drammatica ma nel contempo specchio dell'attuale sconcertante situazione. Ci sono solo delle ipotesi, tipo l'inesperienza dilagante come la mia, ma anche il non essere propriamente di sinistra come taluni, quel tanto di sinistra da poter dire - in un momento di crisi così devastante e dove, senza aver letto Gentile ed Evola, è più conveniente essere di destra perché devi preoccuparti solo per una razza, devi preoccuparti solo per la tua patria che è fatta di famiglie per bene con un unico Dio e dove è indubbiamente più facile salvarsi ma solo per chi riesce a salire sulle scialuppe rimaste - essere di sinistra dovrebbe antropologicamente concretizzarsi nel lottare senza se e senza ma, senza personalismi e senza egoismi, per dei valori talmente ineccepibili ed improcrastinabili da dover risultare quasi impossibile confondersi o disperdersi.

Ma magari fosse così, magari la destra si preoccupasse di razza, patria, Dio e famiglia. Magari! Adesso non ci troveremmo qui, attoniti intorno alla giostra per assistere dei bambini capricciosi che alla fine di ogni giro pretendono di farne un altro. Ti arzigogolano di quelle trovate, giurano e spergiurano che sarà l'ultimo giro. Mi viene in mente la giostra dei seggiolini volanti detta anche giostra del calcinculo, non a caso. Ve la ricordate? C'era un tizio che maneggiava con grande perizia un palo dov'era issato un fiocco avvicinandolo o allontanandolo dai seggiolini per facilitarne o ostacolarne la presa. Il tizio s'avvedeva circospetto dove vi fossero più bimbi nella stessa famiglia prevedendo artatamente che se uno di quelli avesse agguantato il trofeo che avrebbe concesso il diritto ad un altro giro gratuito, tutti gli altri avrebbero preteso di farne ancora ed il genitore sprovveduto sarebbe stato costretto a pagare il biglietto per tutti gli altri. Mio padre non ci cascava, diceva: «Bravo hai preso il fiocco ma non si fanno altri giri. L'importante è lottare. A casa.» Ma la maggior parte dei bimbi si ancorava alle poltrone come le cozze, ai seggiolini volevo dire.

Voi li immaginate gli uomini di destra del passato? Tipo Galeazzo il 25 luglio che si becca una prevedibile condanna a morte ma si assume le sue responsabilità e con lui raggiungono i diciotto voti. Voi li immaginate gli uomini di sinistra del passato? Gramsci, che il pubblico ministero durante il processo disse: «Per vent'anni dobbiamo impedire a questo cervello di funzionare» e se ne va dritto in galera. Ve li immaginate ora?

C'è da aggiungere solo una cosa dicevo a tutto questo, perdonatemi le digressioni romantiche, solo una curiosità. Il silenzio della destra è comprensibile, il nemico li ascolta. A sinistra invece abbiamo onorato Giambattista Vico: come eravamo divisi in campagna elettorale, siamo divisi ora in questa palude desolante ed apparentemente senza via d'uscita. Qualcuno ci ripensa, capisce e riconosce gli errori, qualcun altro, chi dovrebbe per la sua posizione istituzionale, preferisce non farlo, preferisce vivere.

Va bene così? Vedremo, per ora è solo la speranza a diventare sempre più fioca. Speriamo bene e soprattutto speriamo nella buona memoria dei posteri.
  • PD
  • Comune di Trani
  • SEL Sinistra e libertà
Apatheia

Apatheia

La rubrica di Rino Negrogno

Indice rubrica
La telefonata 6 marzo 2015 La telefonata
Le primarie 15 febbraio 2015 Le primarie
Il professore di Trani 25 gennaio 2015 Il professore di Trani
Terra mia 13 gennaio 2015 Terra mia
Le  "dita " 31 dicembre 2014 Le "dita"
Il sindaco arrestato 21 dicembre 2014 Il sindaco arrestato
Altri contenuti a tema
Riutilizzo delle acque reflue, previsto un impianto anche nel Comune di Trani Riutilizzo delle acque reflue, previsto un impianto anche nel Comune di Trani Il progetto finanziato dalla Regione per circa 8 milioni di euro
Largo Goldoni, inaugurata la nuova area giochi Largo Goldoni, inaugurata la nuova area giochi È il frutto della collaborazione tra privati cittadini e Amministrazione comunale
Pioggia di calcinacci dell'ex cinema Bellini, l'area subito messa in sicurezza Pioggia di calcinacci dell'ex cinema Bellini, l'area subito messa in sicurezza Transennata la zona dopo la caduta di alcuni pezzi di intonaco
A Trani convocata l'assemblea provinciale del Pd A Trani convocata l'assemblea provinciale del Pd L'appuntamento alle ore 11 presso l'auditorium San Luigi
La dura vita del portavoce ai tempi dell'ultimo Bottaro La dura vita del portavoce ai tempi dell'ultimo Bottaro Mazza e panella di Giovanni Ronco
Elezioni europee, disponibili le retribuzioni per gli scrutatori e presidenti di seggio Elezioni europee, disponibili le retribuzioni per gli scrutatori e presidenti di seggio Gli interessati dovranno recarsi presso la Banca popolare di Bari
Il Comune cerca un portavoce, pubblicato l'avviso di selezione Il Comune cerca un portavoce, pubblicato l'avviso di selezione Le domande entro e non oltre il 1 luglio
Via Dogana Vecchia e non solo: istituita un'area pedonale permanente Via Dogana Vecchia e non solo: istituita un'area pedonale permanente Creato un percorso pedonale obbligatorio da piazza Lambert alla torre dell’orologio con la vicina via Porta Antica
© 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.