Apatheia

La Madonna ed i figli dei poveri

Facciamo finta che esistano solo gli Indignados

Facciamo finta che non esistano gli infiltrati ma esistano solo gli Indignados. Così mi risulta facile ragionare. Se invece esistono gli infiltrati che devono giustificare l'attacco da parte delle forze dell'ordine il discorso è ancora più facile quindi inutile. Ma facciamo finta che non esistano. Facciamo anche finta che lo Stato non abbia il compito di evitare certi incidenti, non abbia il compito di proteggere chi voglia esprimere un'idea, chi voglia manifestare. Omnia munda mundis.

Dopo gli scontri tra studenti e poliziotti dell'1 marzo del 1968, Pasolini scrisse:

Avete facce di figli di papà.
Buona razza non mente.
Avete lo stesso occhio cattivo.
Siete paurosi, incerti, disperati
(benissimo) ma sapete anche come essere
prepotenti, ricattatori e sicuri:
prerogative piccolo borghesi, amici.
Quando ieri a Valle Giulia avete fatto a botte coi poliziotti,
io simpatizzavo coi poliziotti!
Perché i poliziotti sono figli di poveri.
Vengono da periferie, contadine o urbane che siano.

Sembra volesse dire che i veri proletari fossero i poliziotti, giovani che, provenendo da famiglie povere, non avevano avuto la possibilità di studiare, di andare all'università al contrario dei figli di papà, ma avevano dovuto trovar subito un lavoro per mantenersi e a volte mantenere la famiglia. Questa poesia andrebbe vista, come ha già sottolineato una volta Luigi Manconi, anche nel senso dell'essere italico tipicamente fratricida, eternamente in guerra civile oltre che nella realtà, finanche nella legenda con Romolo e Remo. Fascisti e partigiani da sempre e per sempre gli italiani. Mai gli italiani non sono parricidi come scrisse Saba nelle sue Scorciatoie: «Ed è solo col parricidio (uccisione del vecchio) che si inizia una rivoluzione».

Capisco perfettamente la sensazione di smarrimento che possa pervadere chi osserva l'immagine della statua della Madonna frantumata sulla strada. È come quando un bambino per fare un dispetto ai suoi genitori getta per terra un qualcosa che lui neanche sa cosa sia ma sa che è di grande importanza per loro. E condanno le vetrine distrutte e le auto incendiate perché sono vetrine di sacrifici, auto di padri e madri che devono lavorare 5 o 6 anni per pagarle e servono per andarci al lavoro. Questo i figli di papà fratricidi non lo sanno, con i loro occhi cattivi, non lo sanno che è con i loro padre che devono prendersela. Quel padre che nel 70 ha fatto la rivoluzione e poi non ha insegnato loro quei valori di democrazia e libertà, è quel padre che devono combattere. Capisco la meraviglia nel vedere che solo in Italia si è giunti a tanto ma ora guardiamo l'altra faccia della medaglia.

Solo in Italia si può essere Indignados e distruggere tutto; si può essere proprietari di tutti i mezzi di comunicazione; si può sfuggire ai magistrati; si possono fare leggi a proprio uso e consumo; si può essere derisi da tutto il mondo; si può trattenere la poltrona come una cozza; si può stare al governo e sventolare bandiere diverse dal tricolore; si può scopare con tutti pagando; si può prendere per il culo tutti gli italiani e ridere. Solo in Italia può darsi che gli Indignados o alcuni di loro, oltre ad essere indignati siano pure un poco incazzati e molti quando sono incazzati fanno anche delle cazzate che non farebbero mai in altre condizioni. Comunque un governo che non è in grado di controllare questi fenomeni è un governo che toglie ai cittadini la libertà di esprimesi, di manifestare. È un governo che ha fallito, è un governo pericoloso. Non mi sento un uomo libero se per il mio dissenso qualcuno rompe delle vetrine o incendia delle auto.

Torniamo alla statua della Madonna. Se esiste la Madonna, quella donna senza nessun peccato, neanche quello originale (quasi come una persona perseguitata dai giudici), quella donna che ha visto morire l'unico figlio e lo sapeva dall'inizio come fosse un film già visto, non credo si sia intimorita dei cocci azzurri sulla strada. Credo si rompa ogni giorno, ogni volta che si fa una guerra; si violenta un bambino; si violenta una donna; si violenta un uomo; si fa un falso in bilancio; si guadagna impropriamente; si fa una legge ingiusta; si ruba; si sfrutta; si paga il corpo; si corrompe la mente; si compra il voto; si pensa per sé.

Povera Madonna come mi hai fatto tornare bambino. La Madonna ed i figli dei poveri.
    Apatheia

    Apatheia

    La rubrica di Rino Negrogno

    Indice rubrica
    La telefonata 6 marzo 2015 La telefonata
    Le primarie 15 febbraio 2015 Le primarie
    Il professore di Trani 25 gennaio 2015 Il professore di Trani
    Terra mia 13 gennaio 2015 Terra mia
    Le  "dita " 31 dicembre 2014 Le "dita"
    © 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.