Assassinio sull'Orient Express
Assassinio sull'Orient Express
Appuntamento al Cinema

Cinema Impero: la rivisitazione del giallo di Agatha Christie, Assassinio sull'Orient Express

Terzo ed ultimo capitolo della trilogia "Smetto quando voglio: Ad Honorem"

Questa settimana al Cinema Impero Assassinio sull'Orient Express, thriller diretto da Kenneth Branagh, con Kenneth Branagh e Johnny Depp. Dai finestrini delle carrozze del Simplon Orient Express non si vede altro che neve, un'immensa distesa bianca che inonda i binari e arresta la corsa del treno diretto a Calais. La premessa della nuova versione cinematografica di Assassinio sull'Orient Express è quella tradizionale del giallo corale firmato da Agatha Christie negli anni trenta. Gli illustri passeggeri a bordo del convoglio, riuniti nel lussuoso vagone ristorante, apprendono che un atroce omicidio si è consumato durante la notte: un distinto gentiluomo americano di nome Ratchett (Johnny Depp) è stato pugnalato nel suo scompartimento. Tra i presenti si fa largo il sospetto che l'assassino, bloccato dalla neve, non abbia mai lasciato il treno e si nasconda ancora tra i viaggiatori dell'Orient Express. A orchestrare gli interrogatori, perquisire le valigie e le cabine, raccogliere indizi e calmare gli animi, interviene il miglior detective sulla piazza, per caso a bordo dello stesso treno, il carismatico Hercule Poirot (Kenneth Branagh). Il grassoccio investigatore belga nato dalla penna della Christie, ascolta uno dopo l'altro i reticenti testimoni, annuendo e arricciandosi i baffi a ogni menzogna o tentativo di sviare le indagini. Il suo intuito non lo tradisce mai e la soluzione del caso è più vicina di quanto non sembri.

Smetto quando voglio: Ad Honorem è il terzo e ultimo capitolo della trilogia di film diretti da Sydney Sibilia con protagonisti la banda di ricercatori e cervelloni diventati, per neccesità, spacciatori di smart drugs, con a capo il Pietro Zinni interpretato da Edoardo Leo. Atto finale della trilogia diretta da Sydney Sibilia, Smetto quando voglio: Ad honorem vede la banda di cervelloni incompresi, capitanata dal neurobiologo Pietro Zinni (Edoardo Leo), riunirsi per l'ultima sconsiderata impresa. Dietro le sbarre del carcere di Rebibbia, i galeotti fregiati di titoli accademici escogitano un modo per evadere di prigione e sventare i piani del terribile Walter Mercurio(Luigi Lo Cascio), intenzionato a fare una strage. Ma chi è il nuovo villain? Cosa nasconde? Qual è il suo piano? Pietro è il primo a intuirlo. "Sopox è la formula del gas nervino. Ecco a cosa gli serviva un cromatografo. Sto pazzo si è messo a sintetizzare del gas nervino" esclama alla fine di Masterclass, anticipando le mosse di Ad Honorem. Accanto all'ex produttore di smart drugs ritroviamo il chimico Alberto (Stefano Fresi), i due latinisti Mattia (Valerio Aprea) e Giorgio (Lorenzo Lavia), l'impacciato antropologo Andrea (Pietro Sermonti), il timido archeologo Arturo(Paolo Calabresi), l'avventato economista Bartolomeo (Libero De Rienzo), insieme con il dottor Giulio (Marco Bonini), il professor Lucio (Giampaolo Morelli) e l'avvocato Vittorio (Rosario Lisma). Impegnata a chiudere i conti col passato, la gang di ricercatori è costretta ad allearsi con il nemico di sempre, il boss malavitoso con una laurea in ingegneria navale, "Er Murena" (Neri Marcorè). Per salvare la città, dovranno mettere da parte le divergenze, anticipare le mosse di Mercurio e cercare di capire come neutralizzare l'attacco che il cattivo più cattivo di tutti sta mettendo in piedi: un evento a cui parteciperanno centinaia di persone.

La Battaglia dei sessi racconta il leggendario incontro sportivo tra la campionessa di tennis Billie Jean King e lo sfidante Bobby Riggs, passato alla storia come La battaglia dei sessi. 1973, l'attempato Riggs (Steve Carell) sfila ancora sul campo come una star in passerella, con le ricche doti di intrattenitore affascina i media e il pubblico presente, e lancia dichiarazioni che non può rimangiare: "Non dico che le donne non dovrebbero stare in campo, altrimenti chi raccatterebbe le palle!". La sfida è aperta. La giovane Billie Jean King (Emma Stone), paladina della lotta contro il sessismo, ascolta e memorizza le provocazioni dell'arrogante avversario, perché medita di rispedirle al mittente con un dritto e un rovescio direttamente sul campo di Houston. Il risultato del match è storia, ma i preparatitivi e la preparazione dei campioni rasentano il mito. Prima di scatenarsi sul campo da tennis, la battaglia dei sessi tra il vecchio atleta esibizionista e l'impassibile ragazza occhialuta infuria in conferenza stampa e sulle copertine dei rotocalchi.

Il Cinema Impero propone anche il film documentario Uninvited in cui Marcelo Burlon, oggi direttore creativo di County of Milan molto discusso nel panorama del fashion contemporaneo, racconta il suo percorso di formazione sopra le righe in un documentario che confonde ritratto pubblico e privato.

Orari spettacoli: Assassinio sull'Orient Express (da giovedì 30 a domenica 3 ore 17.30, 20 e 22; lunedì 4 ore 22, martedì 5 ore 17.30, 20 e 22); Smetto quando voglio (da giovedì 30 a domenica 3 ore 17.30, 20 e 22, lunedì 4 ore 17.30 e 22, martedì 5 ore 17.30); La Battaglia dei sessi (lunedì 4 ore 17.30 e 20, martedì 5 ore 20 e 22); Uninvited (lunedì 4 ore 20).
  • Cinema Impero
Altri contenuti a tema
Trani Film Festival, oggi la proiezione delle 11 pellicole finaliste dell'edizione 2018 Trani Film Festival, oggi la proiezione delle 11 pellicole finaliste dell'edizione 2018 L'appuntamento alle 20.30 presso il Cinema Impero
A Trani lo spettacolo teatrale "Le notti bianche" tratto dal romanzo di Dostoevskij A Trani lo spettacolo teatrale "Le notti bianche" tratto dal romanzo di Dostoevskij Nuovo spettacolo della rassegna "Metti un libro a teatro"
Perché non canti più, domani a Trani Syria e il suo omaggio a Gabriella Ferri Perché non canti più, domani a Trani Syria e il suo omaggio a Gabriella Ferri Lo spettacolo al Teatro Impero, biglietti disponibili
La Rimbamband protagonista del secondo appuntamento di "Jazz & Dintorni" La Rimbamband protagonista del secondo appuntamento di "Jazz & Dintorni" Cinque straordinari musicisti un po' suonati che incantano, creano, illudono, emozionano
Oggi al Teatro Impero lo spettacolo di beneficenza "Una vacanza da dimenticare" Oggi al Teatro Impero lo spettacolo di beneficenza "Una vacanza da dimenticare" I fondi per promuovere la ricerca scientifica nell'ambito delle lesioni spinali
Venerdì a teatro, oggi in scena "Tre preti per una besciamella" diretto da Enzo Matichecchia Venerdì a teatro, oggi in scena "Tre preti per una besciamella" diretto da Enzo Matichecchia Primo dei cinque spettacoli organizzati dalla Compagnia dei Teatranti
1 Metti un libro a teatro, all'Impero di Trani in scena il capolavoro di Ovidio "Metamorfosi" Metti un libro a teatro, all'Impero di Trani in scena il capolavoro di Ovidio "Metamorfosi" Lo spettacolo con l'esecuzione di musica dell'orchestra vegetale
"Due in una mutanda": il nuovo spettacolo dell'Anonima Gr al Teatro Impero di Trani "Due in una mutanda": il nuovo spettacolo dell'Anonima Gr al Teatro Impero di Trani Commedia tragicomica scritta da Dante Marmone e Tiziana Schiavarelli in scena il 30 novembre
© 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.