Vincenzo Turturro
Vincenzo Turturro
Le Pagelle

Pagelle delle settimana: il voto più alto al cardiologo Maurizio Turturo

Insufficienza per consiglio comunale, sottopasso in via De Robertis e caso in via Olanda

MAURIZIO TURTURO, voto 10: da diversi anni opera sul nostro territorio questo top player della cardiologia. Di madre croata e padre coratino, residente a Trani, ha negli anni affinato la propria preparazione che però posso attestare, da giornalista, partendo da lontano, da un assunto che riguarda il periodo del suo arrivo a Trani. Da ricerche personali venni a sapere che, una volta arrivato, una dozzina d'anni fa, nell'ospedale di Trani (ora defunto), era l'unico in grado di far funzionare un macchinario di nuova generazione per controlli specifici. Ebbene sì, in quel tempo arrivavano anche macchinari di ultima generazione, nel nostro ospedale, man mano poi "smangiato" dall'incapacità politica o dalla rapacità dei politici dei paesi limitrofi. Se fosse rimasto un vero ospedale, forse a quest'ora il top player Turturo sarebbe stato qui a disposizione, nel settore pubblico, dei tranesi e non al Di Venere di Bari. PS: ottima l'iniziativa promossa qualche settimana fa, nel suo splendido studio privato qui a Trani, di far convivere l'arte con la sanità, poiché ha "trasformato" la sala d'attesa in un luogo d'esposizione di una mostra fotografica. Iniziativa originale e curiosa, che magari possa fare scuola. La salute si cura anche con la Bellezza, oltre che con la bravura e l'eccellenza del professionista.

CONSIGLIO COMUNALE, voto 3: non sappiamo più come farglielo capire ai nostri politici. Aiutatemi voi amici lettori. I cittadini sono assolutamente disgustati dalle azioni, dai pensieri, dalle finzioni, dalla volgarità, dalla nullità dell'attuale classe politica. Ieri abbiamo sentito che l'Amiu secondo il sindaco, se valutata da 1 a 100 sarebbe a 30 (da queste parti si chiama insufficienza, praticamente un tre, se fosse in decimi), che bisogna aspettare di vedere Guadagnuolo condannato al terzo grado, dalla Santa Inquisizione e pure dal Tribunale dei Puffi (nel frattempo potrebbe arrivare uno dei figli di Bottaro a riaffidare l'incarico allo stesso e agli amichetti per qualche causa persa da far pagare, lautamente, ai cittadini), perché venga rimosso. La reiterata condizione di "non esecutibilità immediata" per i provvedimenti da votare l'altro ieri, risultato di una maggioranza rabberciata, non è solo di carattere burocratico. E' una condizione morale di questo governo, è una condizione fisica e permanente. Il potere esecutivo sembra essere del tutto... depotenziato. E' un governo in balia degli eventi e mosso dalla rapacità di alcuni suoi componenti. Se poi aggiungiamo la ciliegina finale, con un assessore che replica ad un consigliere con una frase oxfordiana: "Ma ce vu', nu par d schaff?", il cerchio può chiudersi in bellezza. Anzi in bruttezza.

IL VECCHIETTO RINUNCIA ALLA CASA, voto 0: la storia del nonnetto si chiude in modo infausto. La rinuncia toglie ogni problema a chi doveva intervenire e non l'ha fatto. Chiaramente non era il sindaco a dover materialmente restituire la casa all'anziano (qualche mancato docente di diritto che ha studiato sul manuale dell'Ipercoop lo ha anche specificato e noi lo ringraziamo, ora può tornare a campare sulle elemosina degli incarichi comunali), ma era sicuramente l'amministrazione che avrebbe potuto fare pressione sulle forze dell'ordine per favorire lo sgombero dell'immobile. La legge (e la morale) è fatta per l'uomo, non l'uomo per la legge. La legge può dire qualunque cosa, ma un'amministrazione si deve fare in quattro, anche solo per un fatto umanitario, per restituire la casa al poveretto. Altro che ricandidature e primarie o vittorie o sconfitte o curriculum del piffero. Questa è una sconfitta senza se e senza ma per chi è a capo del governo di una comunità. I cittadini non ammettono repliche, ma per quieto vivere o paura, non parlano. Questa città cambierà solo con una classe dirigente che sta coi cittadini, non che si fa i cacchi propri.

SOTTOPASSO VIA DE ROBERTIS, voto 2: il sindaco ha detto che non esiste nessun progetto delle Ferrovie dello Stato. Ma infatti quelli gli hanno detto che deve darsi lui una mossa. Intanto l'estate sta finendo ed il passaggio a livello non se ne va ancora. E le attese della gente e l'isolamento del Quartiere Stadio sono cruda realtà.

BARI A DE LAURENTIS, voto 6: Vabbè, lo devo ai tanti tifosi del Bari miei lettori (anche se molti di loro esultarono alla retrocessione della Juve nel 2006, come fossero interisti qualsiasi). Intanto ne parlo perché nell'operazione ha fatto la sua piccola parte pure Bartolo cuor di Amedeo, che conosce sia i figli di ADL, sia il sindaco De Caro- ed il nostro Amedeo, visto che ha pochi problemi qui a Trani, potrebbe essere nella squadra di legali che sosterrà l'impresa del patron napoletano. Volevo però solo sommessamente ricordare un paio di slogan dei tifosi napoletani al loro De Laurentis, risalenti ad appena una settimana fa: " ADL ma quale top player… sei solo un buf…ne, rimani tu il solito pap..ne" oppure: " Di vero c'è che sei un dem…te, di falso che sei un vero presidente! ADL buf..ne.". Lo dicevo così, giusto per buon auspicio. Ma il trio Decaro Bottaro – Bartolin saprà farlo amare dalla piazza …
  • Giovanni Ronco
Altri contenuti a tema
3 Voti della settimana: 10 in pagella per il pediatra Domenico Carbone Voti della settimana: 10 in pagella per il pediatra Domenico Carbone Promossi anche Tarantini, Cinquepalmi e Bottaro. Insufficienza per verde pubblico e via del Ponte Romano
2 Ausiliari del traffico e la caccia ai grattini: azioni degne d’una "allegria dei naufragi" Ausiliari del traffico e la caccia ai grattini: azioni degne d’una "allegria dei naufragi" Nuova puntata di Mazza e panella di Giovanni Ronco
1 Trani come dentro una prigione Trani come dentro una prigione Una riflessione di Giovanni Ronco
Edilizia scolastica, sbloccati i finanziamenti: era ora! Edilizia scolastica, sbloccati i finanziamenti: era ora! La riflessione di Giovanni Ronco
1 Voti della settimana: 10 in pagella ad Umberto Albanese e le forze dell'ordine Voti della settimana: 10 in pagella ad Umberto Albanese e le forze dell'ordine Bocciati gli accessi in villa comunale, fitto casa e parcometri
L'estate tranese si colora con le iniziative della Parrocchia dello Spirito Santo L'estate tranese si colora con le iniziative della Parrocchia dello Spirito Santo Nelle vie della città in scena una biciclettata condivisa dalle famiglie del quartiere
Centro educativo antoniano: un'estate da 10 e lode Centro educativo antoniano: un'estate da 10 e lode Ai ragazzi affidati compiti per la responsabilizzazione della persona
1 Angelo Scaringi, Lino Albanese e Festival del Tango promossi a pieni voti Angelo Scaringi, Lino Albanese e Festival del Tango promossi a pieni voti Le pagelle della settimana di Giovanni Ronco
© 2001-2018 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.