Consiglio comunale
Consiglio comunale
Mazza e panella

La festa a "L'Anziano e il Mar Morto"

Mazza e panella di Giovanni Ronco

Narrano fonti che potrebbero ormai consegnare le loro informazioni più alla leggenda o alla mitologia, o magari anche ai libri di Storia locale, piuttosto che al sottoscritto, che, per festeggiare la caduta di Bottaro, un consigliere d'opposizione avrebbe acquistato dei bengaloni e dei piccoli fuochi d'artificio, quelli con la scatoletta che si mette per strada davanti al portone, a capodanno, od in occasione della vittoria della squadra del cuore. Si narra inoltre che un gruppo organizzato di anti bottaristi tristi, avesse prenotato un noto locale cittadino per la festa del supposto ruzzolone di Bacchettone nostro.

Il locale per l'occasione pare però che sia stato ribattezzato, visto l'esito nefasto per gli organizzatori, "L'anziano ed il Mar Morto". Intanto speriamo per lui che il consigliere di cui sopra, non sia andato di persona ad acquistare i fuochi da dilettanti- con scatoletta sul marciapiedi (chiedo consulenza a Todisco per conferma, ma credo di essere nel giusto) ma abbia mandato un nipote o un amico per l'acquisto, perché la scena sarebbe stata triste. Per il resto che dire: già nel pezzo di ieri vi abbiamo raccontato. La vicenda mette malinconia. Tentare placcaggi per evitare che si salisse a votare, disperati messaggi alla libera particella di sodio Merra, ormai sponsor di una nuova acqua minerale: Botta Florio, dalle rinomate fonti Gargiuolo.

Come non può, il Bottaro, nuovo scafato professionista della politica democristiana, in fondo quella che ha sempre davvero eccitato i tranesi, tanto che tutti rimpiangono sempre l'avvocato Pastore, non veleggiare leggero verso i prossimi lidi? L'Anziano e il Mar Morto sono il giusto emblema per un locale che possa ospitare chi vuole festeggiare cadute di governi non attraverso libere e tranquille elezioni, ma sceglie ancora strategie vecchie, escamotage che danno di rancido, riunioni segrete degne della peggiore e improvvisata Carboneria. La fortuna politica di Bottaro si alimenta anche in questi contesti. Nella cupezza dello sfasciume tranese, anche per colpa della carboneria stolta, splendono, sullo sfondo, le chiappe lucide di Amedeo. Si consiglia strofinatina di popolo a questo punto.
  • Amedeo Bottaro
Altri contenuti a tema
1 Terremoto nel nord barese, domani scuole aperte a Trani. Il sindaco: «Nessun danno» Terremoto nel nord barese, domani scuole aperte a Trani. Il sindaco: «Nessun danno» In corso gli ultimi sopralluoghi negli edifici della città
Chiavi della città, sulla recente vicenda di cronaca rompe il silenzio l'avvocato del sindaco Chiavi della città, sulla recente vicenda di cronaca rompe il silenzio l'avvocato del sindaco Mario Malcangi: «Si dissente totalmente dall'ipotesi accusatoria»
Presunti affari illeciti nel Comune di Trani, Bottaro rompe il silenzio: «Lasciamo lavorare i magistrati» Presunti affari illeciti nel Comune di Trani, Bottaro rompe il silenzio: «Lasciamo lavorare i magistrati» Le reazioni a seguito dell'inchiesta condotta dalla Procura di Trani
Occupazione abusiva del suolo pubblico e musica alta, proseguono i controlli Occupazione abusiva del suolo pubblico e musica alta, proseguono i controlli Il sindaco: «Le regole vanno rispettate da parte di tutti»
Pittura autonomamente le fontane di Trani: il "cittadino modello" premiato dal sindaco Pittura autonomamente le fontane di Trani: il "cittadino modello" premiato dal sindaco «Questo comportamento esemplare non poteva passare sotto silenzio»
Ipotesi di "ricatti" rivolti al sindaco dai consiglieri della maggioranza: Bottaro smentisce Ipotesi di "ricatti" rivolti al sindaco dai consiglieri della maggioranza: Bottaro smentisce «Se così fosse lo avrei denunciato. Chiedo a tutto il gruppo il massimo impegno e coinvolgimento»
1 "Ie' ha salì" e "Devo andare": così finì il sogno degli ex dissidenti "Ie' ha salì" e "Devo andare": così finì il sogno degli ex dissidenti Dopo l'ultimo Consiglio comunale ciò che poteva essere, non é stato
1 Cantava Jannacci: "Se me lo dicevi prima...". E Raffaella ci manda in tilt! Cantava Jannacci: "Se me lo dicevi prima...". E Raffaella ci manda in tilt! Mazza e panella di Giovanni Ronco
© 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.