Giancaspro
Giancaspro
Cronaca

Chiavi della città, Cosmo Giancaspro resta in carcere

Rigettata l'istanza di revoca presentata dalla difesa. Ancora ai domiciliari gli altri quattro

Resta in carcere Cosmo Giancaspro, ex patron del Bari Calcio, nell'ambito dell'inchiesta "Chiavi della Città" su trasferimenti di denaro alla società Vigor Trani Calcio in cambio di appalti al Comune di Trani.

A stabilirlo è il gip Altamura all'esito dell'interrogatorio di garanzia nel carcere di Trani, dove Giancaspro è attualmente detenuto. Rigettata quindi l'istanza di revoca presentata dalla difesa. Le accuse a suo carico sono di associazione per delinquere, bancarotta fraudolenta, riciclaggio e auto-riciclaggio. A breve, tuttavia, Giancaspro potrebbe nuovamente essere interrogato.

L'inchiesta, condotta dalla Procura di Trani, vede coinvolti, a vario titolo, dieci soggetti: cinque dei quali destinatari di una misura cautelare personale, emesse dal Gip presso il locale Tribunale (una in un carcere e le altre agli arresti domiciliari) e cinque in stato di libertà.

Ancora nessuna decisione per i quattro soggetti agli arresti domiciliari su cui destino il Gip si pronuncerà nelle prossime ore. Nell'inchiesta sono indagati anche il sindaco di Trani, Amedeo Bottaro, un consigliere comunale, due dirigenti e un funzionario comunale. Le accuse sono di peculato, abuso d'ufficio e falso.
  • Procura di Trani
Altri contenuti a tema
Minacce a testimoni, condannati gli ex pm di Trani Michele Ruggiero e Alessandro Pesce Minacce a testimoni, condannati gli ex pm di Trani Michele Ruggiero e Alessandro Pesce L'indagine riguarda presunte pressioni fatte dai due su tre testimoni di un'inchiesta
Presunti illeciti nella gestione del contenzioso con Le Lampare, ascoltato in Procura Michele Capurso Presunti illeciti nella gestione del contenzioso con Le Lampare, ascoltato in Procura Michele Capurso Le dichiarazioni del responsabile dell’ufficio legale del Comune hanno ricalcato quelle rese dal sindaco
Procuratore di Trani: il Consiglio di Stato dà ragione a Nitti ma Di Maio per ora resta al secondo piano di piazza Duomo Procuratore di Trani: il Consiglio di Stato dà ragione a Nitti ma Di Maio per ora resta al secondo piano di piazza Duomo Con la sentenza di oggi il Consiglio di Stato sconfessa nuovamente il Consiglio superiore della Magistratura
Giudici corrotti, chiesto rinvio a giudizio per 10 imputati Giudici corrotti, chiesto rinvio a giudizio per 10 imputati Si andrà davanti al gip il prossimo 11 settembre
Spaccio di droga nel centro di Andria, tra gli arrestati anche un 33enne di Trani Spaccio di droga nel centro di Andria, tra gli arrestati anche un 33enne di Trani L'operazione della Polizia di Stato a seguito di numerosi servizi di pedinamento
L'ex procuratore tranese Carlo Capristo nel registro degli indagati per abuso di ufficio L'ex procuratore tranese Carlo Capristo nel registro degli indagati per abuso di ufficio Al centro la vicenda dell'esposto anonimo sul presunto complotto contro l'Eni recapitato alle procure di Trani e Siracusa
1 Chiavi della città: dalla Procura le precisazioni sul dissequestro dei beni del sindaco Chiavi della città: dalla Procura le precisazioni sul dissequestro dei beni del sindaco Il procuratore Di Maio: «Il Tribunale non ha accolto l’istanza dell’indagato»
Antonino Di Maio riconfermato alla guida della Procura di Trani Antonino Di Maio riconfermato alla guida della Procura di Trani Eletto dalla maggioranza del Csm, batte il suo rivale Renato Nitti
© 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.