Antonino Di Maio procuratore di Trani
Antonino Di Maio procuratore di Trani
Cronaca

Chiavi della città: dalla Procura le precisazioni sul dissequestro dei beni del sindaco

Il procuratore Di Maio: «Il Tribunale non ha accolto l’istanza dell’indagato»

Alcune testate giornalistiche locali in data odierna hanno riportato notizie non conformi a verità in merito all'esito dell'udienza celebratasi ieri dinanzi alla sezione riesame del Tribunale di Trani, nel corso della quale è stata trattata l'istanza presentata nell'interesse di Bottaro Amedeo finalizzata all'annullamento del provvedimento di sequestro preventivo disposto nei suoi confronti per il delitto di peculato.

Contrariamente a quanto si legge, il Tribunale non ha accolto l'istanza dell'indagato. Invero, in fase di esecuzione del sequestro, non essendo state rinvenute sui conti correnti intestati a Bottaro Amedeo disponibilità sufficienti a raggiungere la somma oggetto del provvedimento di sequestro, lo stesso veniva eseguito per intero sui conti correnti del coindagato Altieri Alberto, come consentito appunto in caso di concorso di persone nel reato.

Il fatto che, materialmente, non siano stati sottoposti a sequestro i beni del Bottaro, è circostanza che determina l'inammissibilità dell'istanza di riesame, non avendo l'istante intesse ad ottenere la restituzione di beni, di cui, di fatto, non ha subito la perdita. A quel punto l'indagato Bottaro ha personalmente rinunciato al riesame e dunque non è stato condannato a rifondere le spese del procedimento che, per legge, sono poste a carico di chi presenti un'istanza dichiarata inammissibile.

Il procuratore della Repubblica,
Antonino Di Maio
  • Procura di Trani
Altri contenuti a tema
Presunti illeciti nella gestione del contenzioso con Le Lampare, ascoltato in Procura Michele Capurso Presunti illeciti nella gestione del contenzioso con Le Lampare, ascoltato in Procura Michele Capurso Le dichiarazioni del responsabile dell’ufficio legale del Comune hanno ricalcato quelle rese dal sindaco
Procuratore di Trani: il Consiglio di Stato dà ragione a Nitti ma Di Maio per ora resta al secondo piano di piazza Duomo Procuratore di Trani: il Consiglio di Stato dà ragione a Nitti ma Di Maio per ora resta al secondo piano di piazza Duomo Con la sentenza di oggi il Consiglio di Stato sconfessa nuovamente il Consiglio superiore della Magistratura
Giudici corrotti, chiesto rinvio a giudizio per 10 imputati Giudici corrotti, chiesto rinvio a giudizio per 10 imputati Si andrà davanti al gip il prossimo 11 settembre
Spaccio di droga nel centro di Andria, tra gli arrestati anche un 33enne di Trani Spaccio di droga nel centro di Andria, tra gli arrestati anche un 33enne di Trani L'operazione della Polizia di Stato a seguito di numerosi servizi di pedinamento
L'ex procuratore tranese Carlo Capristo nel registro degli indagati per abuso di ufficio L'ex procuratore tranese Carlo Capristo nel registro degli indagati per abuso di ufficio Al centro la vicenda dell'esposto anonimo sul presunto complotto contro l'Eni recapitato alle procure di Trani e Siracusa
Chiavi della città, Cosmo Giancaspro resta in carcere Chiavi della città, Cosmo Giancaspro resta in carcere Rigettata l'istanza di revoca presentata dalla difesa. Ancora ai domiciliari gli altri quattro
Antonino Di Maio riconfermato alla guida della Procura di Trani Antonino Di Maio riconfermato alla guida della Procura di Trani Eletto dalla maggioranza del Csm, batte il suo rivale Renato Nitti
2 Inchiesta su magistrati corrotti, spuntano nuove ipotesi di reato Inchiesta su magistrati corrotti, spuntano nuove ipotesi di reato Sale a più di venti il numero di persone iscritte nel fascicolo degli indagati
© 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.