Amedeo Bottaro
Amedeo Bottaro
Cronaca

Dissequestro beni Bottaro, la Procura ha dimenticato o ha deliberatamente stoppato il sequestro?

Risponde il procuratore Di Maio: «Somma non disponibile sul suo conto, perciò sottratta al coindagato Altieri»

Tutti, ad iniziare dal diretto interessato, il sindaco di Trani Amedeo Bottaro, sapevano che il suo conto corrente fosse sotto sequestro per la somma di € 46.227,68 a causa della misura cautelare pronunciata dal gip Lucia Anna Altamura nell'ambito dell'inchiesta "Chiavi della Città". Ma è bastata una semplice domanda del presidente del Tribunale delle Misure Reali di Trani, Giulia Pavese, innanzi a cui si discuteva il ricorso per il dissequestro a far emergere una situazione per certi versi kafkiana. "Dov'è il provvedimento in cui si dà atto dell'intervenuto sequestro?" – ha chiesto la Pavese in apertura d'udienza. In pratica il presidente del collegio (giudici a latere Guida e Gasparre) ha chiesto il presupposto prima di valutare i motivi del ricorso di Bottaro. Nulla, nel fascicolo non c'era.

Tant'è che il tribunale ha aggiornato l'udienza a qualche ora dopo per consentire alla Procura di rinvenirlo. Nulla, nemmeno nel pomeriggio. Perché il provvedimento di sequestro non era stato materialmente eseguito. E così mancando il sequestro, il Tribunale non ha, ovviamente, potuto valutare il ricorso mirato al dissequestro: mancava l'antecedente logico. Dunque Bottaro ha rinunciato al riesame ed il Tribunale si è limitato a pronunciare il "non luogo a procedere". Udienza conclusa e tutti a casa, con Bottaro che ora può disporre della somma ovvero dei beni che riteneva sequestrati già da settimane.

A questo punto la domanda è nata spontanea in ambienti giudiziari: la Procura ha dimenticato o ha deliberatamente stoppato il sequestro dei beni, magari anche al fine di impedire che il Tribunale si pronunciasse nel merito? La terza via, ufficiale, l'ha fornita il Procuratore Antoninio Di Maio: "Non essendo state rinvenute sui conti correnti intestati a Bottaro disponibilità sufficienti a raggiungere la somma (i 46.227,68 euro n.d.r.) il sequestro veniva eseguito per intero sui conti correnti del coindagato Alberto Altieri (l'ex vicepresidente della Vigor Trani tornato in libertà dopo gli arresti domiciliari) come consentito in caso di concorso nel reato": strada percorribile secondo una sentenza del 2018 della Cassazione.

"Il fatto che i beni di Bottaro non siano stati sottoposti a sequestro determinava l'inammissibilità dell'istanza del riesame – prosegue Di Maio – non avendo interesse ad ottenere la restituzione dei beni, di cui, di fatto, non ha subito la perdita. A quel punto Bottaro ha personalmente rinunciato al riesame – chiosa Di Maio – e dunque non è stato condannato a rifondere le spese del procedimento". Dal suo canto l'avvocato Mario Malcangi, difensore del sindaco, ha replicato: "La Procura a fronte della dichiarata incapienza, tuttavia non ha - e questo sorprende - né sottoposto a sequestro i saldi attivi comunque rinvenuti, né tantomeno vincolato i beni immobili di proprietà di Bottaro, come pure prevedeva il provvedimento del gip.

Il sindaco era prontissimo ad un confronto con la Procura di fronte al Tribunale ed ignorava che non si fosse dato seguito al provvedimento cautelare. Questa è la ragione della mancanza della condanna alle spese, giacchè Bottaro ha appreso solo in udienza che la Procura non aveva dato corso ad alcun sequestro del suo patrimonio".

Fonte Gazzetta del Mezzogiorno
  • Amedeo Bottaro
Altri contenuti a tema
Chiavi della città, dissequestrati i beni del sindaco Bottaro Chiavi della città, dissequestrati i beni del sindaco Bottaro Il Tribunale del Riesame ha accolto l'istanza presentata dal difensore Malcangi
A tu per tu con il sindaco: ecco l'intervista di 20 bambini ad Amedeo Bottaro A tu per tu con il sindaco: ecco l'intervista di 20 bambini ad Amedeo Bottaro Al primo cittadino sono state rivolte le domande più disparate, dalla scuola all'ospedale
A merenda con il sindaco, Bottaro a tu per tu con 20 studenti di Trani A merenda con il sindaco, Bottaro a tu per tu con 20 studenti di Trani L'iniziativa curata da Traniviva il prossimo 5 giugno
1 Terremoto nel nord barese, domani scuole aperte a Trani. Il sindaco: «Nessun danno» Terremoto nel nord barese, domani scuole aperte a Trani. Il sindaco: «Nessun danno» In corso gli ultimi sopralluoghi negli edifici della città
Chiavi della città, sulla recente vicenda di cronaca rompe il silenzio l'avvocato del sindaco Chiavi della città, sulla recente vicenda di cronaca rompe il silenzio l'avvocato del sindaco Mario Malcangi: «Si dissente totalmente dall'ipotesi accusatoria»
Presunti affari illeciti nel Comune di Trani, Bottaro rompe il silenzio: «Lasciamo lavorare i magistrati» Presunti affari illeciti nel Comune di Trani, Bottaro rompe il silenzio: «Lasciamo lavorare i magistrati» Le reazioni a seguito dell'inchiesta condotta dalla Procura di Trani
Occupazione abusiva del suolo pubblico e musica alta, proseguono i controlli Occupazione abusiva del suolo pubblico e musica alta, proseguono i controlli Il sindaco: «Le regole vanno rispettate da parte di tutti»
Pittura autonomamente le fontane di Trani: il "cittadino modello" premiato dal sindaco Pittura autonomamente le fontane di Trani: il "cittadino modello" premiato dal sindaco «Questo comportamento esemplare non poteva passare sotto silenzio»
© 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.