Avviso di chiamata

Aspettando Godot

L'opposizione non è un optional

Stavolta l'opposizione tranese non è solo un gruppo di padri di famiglia seduto tra i banchi di Palazzo Palmieri. Un piccolo contrappeso al fattore C del sindaco Gigi R., che finora ha raccolto più di quanto seminato, avendo superato, per ora, indenne, i marosi dei bilanci, che invece più d'un addetto ai lavori prefigurava come forche caudine buone per misurare la tenuta del sindaco e della sua stessa vita politica. Se sullo sfondo resta la vicenda del presidente del consiglio in veste Godot, in quanto non arriva mai, che si sta trasformando in una specie di barzelletta a puntate, (ogni settimana si arricchisce di qualche nuovo gustoso aneddoto riguardante i disperati pretendenti), per il resto notiamo che finalmente c'è un'opposizione che svolge per davvero questo ruolo. Le denunce, l'abbandono dell'aula, l'attivismo dell'UDC su fronti caldi per i cittadini come la questione caldaie e quella ambientale, le note di SEL che sono riuscite a far saltare i nervi di Gigi R. … E con in più, forme d'opposizione involontaria, ma non troppo, da parte di varie schegge della maggioranza stessa: leggi Corrado, ma non solo.

Dopo l'ultima "kermesse" in Consiglio, un esponente del PDL, che preferisce mantenere l'anonimato, commenta amaro: "Finirà peggio di come immaginiamo". Pare che ora ci sia qualcuno disposto a ricoprire il ruolo di presidente anche gratis. Boutade, provocazione o gesto alla Giovanna D'Arco? Non sappiamo; per ora sembra più un grottesco alla Tognazzi: un consigliere è arrivato a chiedere al guaglione Toni Franzese (ma preferiamo chiamarlo Antonio, perché "Toni Franzese" ci ricorda il nome di un cantante napoletano neomelodico, di quelli con le audiocassette e cd reperibili negli autogrill), di dimettersi da presidente pro tempore perché fosse lui, il richiedente,a prenderne il suo posto. Ci sarebbe il pro tempore del pro tempore in attesa del titolare Godot. Lascio ai lettori ogni commento.

Segnalazioni dei e per i cittadini: Piazza Petronelli è sempre più una vergogna. Non è possibile lasciare un luogo intitolato a cotanto personaggio in uno stato da piazza palestinese dopo un raid israeliano . Ma dove è finito il decoro di Trani? Come è possibile circoscrivere un luogo con lo strumento dell'indifferenza e dell'abbandono e, di fatto, segnalarlo alla città come un posto da zona di serie B? Dopo la compulsiva azione di rifacimento delle piazze (non sempre rifatte a regola d'arte, vedi piazza Longobardi), tipica della passata amministrazione, siamo passati all'indifferenza totale per il decoro di questo genere di luoghi come, nella fattispecie, quella intitolata a mons. Petronelli. Mattonelle sollevate, buche, campo di battaglia, foto d'una Trani in continua decadenza. Chiudono i cinema. Chiudono le librerie. Chiudono le società sportive. E luoghi come piazza Petronelli sono l'emblema di questo disfacimento.
  • Consiglio Comunale
  • Scuola Petronelli
Altri contenuti a tema
48 Giovedì torna a riunirsi il Consiglio Comunale Giovedì torna a riunirsi il Consiglio Comunale Tre i punti all'ordine del giorno
Di Leo: «Cerchiamo risposte per il degrado della città tra verde pubblico, sporcizia e delinquenza» Di Leo: «Cerchiamo risposte per il degrado della città tra verde pubblico, sporcizia e delinquenza» Il consigliere leghista lancia accuse pesanti riguardo lo stato in cui versa Trani
Consiglio comunale, approvati bilancio e piano delle opere pubbliche 2021-2023 Consiglio comunale, approvati bilancio e piano delle opere pubbliche 2021-2023 E Bottaro annuncia: «Saranno anni importanti»
Il Consiglio comunale torna a riunirsi il 16 luglio Il Consiglio comunale torna a riunirsi il 16 luglio Nove i punti all'ordine del giorno
Antenne radio a Trani, il Consiglio dice "sì" alla delocalizzazione degli impianti presenti in via Aldo Moro Antenne radio a Trani, il Consiglio dice "sì" alla delocalizzazione degli impianti presenti in via Aldo Moro Mastrototaro e Angiolillo: «Frutto di un giusto compromesso tra privati e pubblica Amministrazione»
Patrick Zaki è cittadino onorario di Trani Patrick Zaki è cittadino onorario di Trani Il Consiglio Comunale accoglie il provvedimento presentato dall’assessore Zitoli
Trani dice stop alla “Tampon Tax” per ridurre i costi degli assorbenti igienici Trani dice stop alla “Tampon Tax” per ridurre i costi degli assorbenti igienici Il Consiglio comunale approva la mozione in cui si mira a sensibilizzare farmacie e punti vendita
Ancora "deserta" la riunione dei capigruppo: tutti impegnati, mentre i tempi per il Bilancio stringono Ancora "deserta" la riunione dei capigruppo: tutti impegnati, mentre i tempi per il Bilancio stringono Capita sempre più spesso che solo qualcuno si presenti alla convocazione
© 2001-2021 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.