Chiaro e Tondo

L’Amore ai tempi della Chiarello

Chiaro e Tondo 133

Non me lo aspettavo. Non la conosco personalmente, ma unicamente tramite i suoi interventi o le sue astute mosse politiche. Tant'è vero che tempo fa l'avevo definita il semaforo della politica tranese: troppa grazia, disse qualcuno; ma quando lei è ben predisposta verso un'amministrazione scatta il semaforo verde, quando non lo è, scatta il rosso. Anche Pinuccio lo ha capito e, dinanzi alla Ragion di Stato, ha finito per reimbarcarla tra i suoi amici di assessorato e di face book.

Ma questa mossa del "Fallo con amore" è un'operazione di marketing sapientissima, spiazzante, se letta con gli occhi della nostra proverbiale malizia tranese: in un colpo solo ha sbriciolato le trovate della tavola rotonda, dei giochi di parole da manifesto politico (roba da scuola materna, in confronto) e ha toccato le vette della spregiudicatezza, ai confini dell'osè e della commedia sexy. Anzi, a dire il vero, mi è tornato in mente quel manipolo di personaggi, qui protetti dall'anonimato, rampolli di famiglie alto – borghesi tranesi, che si dilettano nella raccolta di titoli tipo "Biancaneve e i sette falli"… Roba d'accademia insomma, con figure cult tipo Roberto Malone, Rocco Siffredi e chi più ne ha più ne metta. Una mini rivoluzione sessuale locale, che zittisce in un colpo solo le occhiute multe dei vigili, impegnati in una, credo, operazione di grande "disagio": ma la fatidica frase, "lei è in contravvenzione per divieto di sosta" è stata pronunciata davanti a persone (almeno) in mutande?

Fallo con amore, e' praticamente lo sdoganamento esplicito e totale della coppietta che di solito si apparta segretamente da genitori e dal resto della comunità; è il manuale d'amore, con pericolosissimo tiolo di testa che include la seconda persona dell'imperativo del verbo fare (fallo tu), con inevitabile deviazione di pensiero al fallo non certo inteso come infrazione di gioco. La Chiarello sveste la toga d'avvocato e di politica spesso un po' acida nei suoi interventi e si propone come nuova sacerdotessa del sesso pulito, sicuro, sbarazzino e giovane , da auto, appunto. Alla faccia dei bacchettoni. Peccato che la dura realtà della routine ci riporti al triste ma vero commento: ma non ci sono problemi più gravi a Trani? Ecco: fine della poesia e del film con Rocco e Barbarella. Si torna alla burocrazia e alle piaghe del nostro tempo. Per un giorno la Chiarello ci ha fatto sognare.
  • Pina Chiarello
Altri contenuti a tema
Caso discarica, le reazioni di Tarantini e Chiarello Caso discarica, le reazioni di Tarantini e Chiarello Alla notizia, differenti reazioni da parte dei membri della passata amministrazione
Revocata la sospensione dall'ordine per Pina Chiarello Revocata la sospensione dall'ordine per Pina Chiarello Il provvedimento le impediva la pratica professionale
Va avanti il tentativo di ricerca del petrolio nel nostro mare Va avanti il tentativo di ricerca del petrolio nel nostro mare La Chiarello convoca gli assessori dei Comuni costieri della Bat
Discarica Ekobat, Pina Chiarello ringhia Discarica Ekobat, Pina Chiarello ringhia L'assessore: «No ad una seconda Ecoerre»
Ufficio legale del Comune, la Chiarello pensa ad un bando Ufficio legale del Comune, la Chiarello pensa ad un bando L'assessore vuole creare una nuova short-list di avvocati
E il faraone Peppino li pietrificò E il faraone Peppino li pietrificò Avviso di chiamata per Di Marzio (e Pina Chiarello)
Capurso passa alle dipendenze della Polizia Locale Capurso passa alle dipendenze della Polizia Locale Chiarello: «Le stabilizzazioni non centrano col procedimento disciplinare a suo carico»
Stabilizzazioni, la Chiarello smentisce le indiscrezioni Stabilizzazioni, la Chiarello smentisce le indiscrezioni «Nessun dietrofront dei dirigenti. Abbiamo i numeri in giunta»
© 2001-2021 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.