Chiaro e Tondo

Arrosto Pd, in salsa berlusconiana

Chiaro e Tondo 210

Ben venga, per un fatto di democrazia, un'opposizione forte e che, mi sembra, abbia anche a sua disposizione buone risorse finanziarie. Il manifesto sei per tre contro Sotero, di dimensioni berlusconiane, mi sembra quasi un'anomalia per il partito democratico, ma tant'è, una volta realizzato ed esposto, ha sicuramente fatto un certo effetto. Non entro nel merito della polemica poiché mi sembra che anche stavolta, causa querele, sarà un giudice a pronunciarsi, ma la trovata del 6 x 3 tirato su da un partito d'opposizione credo sia un'assoluta novità nel panorama mediatico sempre minimalista di questi ultimi anni da parte di chi sta dall'altra parte della staccionata, rispetto a chi governa questa città.

Ci interessa dunque il fatto mediatico, poiché sarà l'autorità giudiziaria a dirci se il messaggio contro i soldi intascati da Sotero sia giusto o fuori luogo. Ci sembra infatti di intravedere un segno dei tempi che cambiano, proprio all'indomani della comunque preannunciata (io l'ho scritto da marzo) frana del berlusconismo. In un gioco di specchi rovesciati il Pd tranese fa un manifesto di dimensioni berlusconiane proprio quando Berlusconi è sul punto di abdicare, se non di fatto, almeno virtualmente, moralmente. Ciò che non aveva fatto il Pd negli anni scorsi, magari per elementi di contestazione ancor più gravi all'amministrazione Tarantini, ora lo fa su di una questione sì rilevante, ma non di primissimo impatto, come potrebbe essere, che so, sui nodi del piano urbanistico generale o sulle mancate politiche del lavoro o su altri sperperi anche maggiori ed in proporzione più gravi rispetto a 60 mila euro. Sulle costosissime targhe da ufficio a Palazzo di Città io non ci avrei fatto un sei per tre, ma un nove per sei. Insomma, sembra che si usi il bazooka per abbattere il moscerino.

Le chiavi di lettura sono due: o Ferrante e Laurora ed il Pd vogliono appunto cominciare in grande stile la campagna elettorale, con la bomba ad effetto e tricchetracche sulla coccia pelata del malcapitato Sotero, o mi sembra che la stessa coppia, unitamente al partito, voglia smarcarsi da certe voci, diciamo anche noi da fantapolitica, che vorrebbero già in atto accordi sottobanco con qualche esponente della maggioranza in odore di candidatura a sindaco. Non voglio nemmeno pensarci ma i malpensanti sono già in assetto di guerra sulla questione. Fatto sta che dopo il tanto fumo di questi anni, prodotto da un'opposizione sempre più di là che qua, in senso proprio di esistenza vitale, un po' d'arrosto (mediatico) anche comunicato finalmente con una certa efficacia (poche parole e in carattere grande, fin troppo stavolta, invece dei manifestini che spingono al suicidio, da lettore, già alla terza riga), non guasta. Che poi arrostito sia finito proprio Sotero è un fatto. La querela dell'interessato e la difesa del consiglio Amiu sono un altro arrosto. Il contorno, o la salsa, tra tre per sei e giudici tirati in ballo per un fatto anche politico, è sempre berlusconiano.
Rivolgo un saluto ed un arrivederci ai lettori: questo è il mio ultimo pezzo per Traniweb e Traniviva. Il desiderio e la possibilità di misurarmi con nuove scommesse ed esperienze, sempre nel campo della comunicazione, mi hanno spinto a questa scelta. Ringrazio l'editore per lo spazio concessomi in questi tre anni e mezzo di collaborazione. Chiaro e Tondo, Le pagelle e Standing ovation hanno incontrato il favore del pubblico. Questa è stata una grande soddisfazione.
  • PD
  • Francesco Sotero
Altri contenuti a tema
A Trani convocata l'assemblea provinciale del Pd A Trani convocata l'assemblea provinciale del Pd L'appuntamento alle ore 11 presso l'auditorium San Luigi
Franco Zecchillo detto "Il Lungo": con la pensione alle porte è 10 in pagella Franco Zecchillo detto "Il Lungo": con la pensione alle porte è 10 in pagella Volpe, professori, degrado stazione e Pd. Tutti i voti della settimana
Debora Ciliento senza copertura politica, ora et labora Debora Ciliento senza copertura politica, ora et labora Tornano a far notizia le incorreggibili riunioni del Partito democratico di Trani
Nuova Giunta, la coalizione di centrosinistra ha «legittimamente scelto di dare un nuovo impulso all’azione amministrativa» Nuova Giunta, la coalizione di centrosinistra ha «legittimamente scelto di dare un nuovo impulso all’azione amministrativa» Il Pd di Trani: «Aspettiamo fiduciosi di poterci confrontare con i partiti di opposizione sui grandi temi che riguardano la Città»
1 Crisi dell'Amministrazione Bottaro, la federazione provinciale del Pd conferma il sostegno al sindaco Crisi dell'Amministrazione Bottaro, la federazione provinciale del Pd conferma il sostegno al sindaco Pasquale Di Fazio, segretario Bat: «Mandarla a casa sarebbe un ulteriore contributo al dilagare dei populismi di destra»
1 Azzeramento Giunta, Marinaro al sindaco: «Non parteciperò ad alcuna discussione inerente la sua composizione» Azzeramento Giunta, Marinaro al sindaco: «Non parteciperò ad alcuna discussione inerente la sua composizione» Il consigliere contro la scelta del sindaco evidenzia le sue ragioni
Caos maggioranza, Pd: «Favorevole a tutti i provvedimenti purché ci siano le necessarie coperture di bilancio» Caos maggioranza, Pd: «Favorevole a tutti i provvedimenti purché ci siano le necessarie coperture di bilancio» Il segretario Fernando Riccio rompe il silenzio dopo l'azzeramento della Giunta
Oggi a Trani l'assemblea del Partito democratico della Bat Oggi a Trani l'assemblea del Partito democratico della Bat Nuovo incontro dopo l'intensa fase congressuale che ha visto trionfare Nicola Zingaretti
© 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.