Mercato settimanale di Trani
Mercato settimanale di Trani
I luoghi della memoria

Il mercato in città, quella festa del martedì stravissuta

I luoghi della memoria di Giovanni Ronco

Fino a qualche anno fa il mercato settimanale di Trani si teneva sempre, come da tradizione, come oggi, il martedi' mattina, ma nel cuore della città. Gia' dalle prime ore del mattino le vie adiacenti il Corso, risalendo dal rione intorno a San Michele, per tutte le traverse, andando verso nord o verso sud, erano affollate.

Un brusio costante e sempre piu' intenso, continuava a salire sempre piu', indipendentemente dalle condizioni atmosferiche: caldo torrido, tramontana, gelo, umidita', brezza primaverile. Ogni angolo delle strade era occupato da una bancarella. Alcune di queste chiudevano il passaggio di tanti sottani. Mi chiedevo se non raggiungessero un accordo privato, i commercianti, con i proprietari di quelle piccole e umili abitazioni: qualche indumento, oggetto gratis, in cambio dell'occupazione? Mah, chissa'! Dico questo perche' non concepivo come gli stessi abitanti dei sottani, di solito vecchietti tosti venditori a loro volta di frutta, ortaggi e vino, non consentissero poi, in altri momenti delle giornate e delle settimane, di parcheggiare, davanti ai loro ingressi, nemmeno una bicicletta.

Il mercato era un cuore pulsante di vita popolare. Commercianti che s'inventavano di tutto pur di vendere; massaie che attraversavano il mercato come fossero in gita premio. Uomini dalle facce un po' inebetite pronti a seguire le proprie mogli ovunque, cin gare di resistenza d'altri tempi.

Dalle bancarelle si sentiva l'odore delle stoffe, come nei negozi. Stoffe più e meno pregiate si alternavano a scarpe, borse, cinture. A tratti pelle vera, ad altri simil pelle. C'era poi la sezione degli indumenti usati: trovavo impossibile che qualcuno potesse comprare vestiti o, peggio, scarpe, indossati o calzate da altri. Ma l'indigenza di molti portava anche a quello. Mi dissero che quello era il mercato detto "dei polacchi".

Ricordo me bambino trascinato tra le bancarelle in un luogo come il mercato, che solo inizialmente m'entusiasmava, con quella varia umanità che osservavo, ma che ben presto mi annoiava, per la monotonia delle bancarelle.

Per questo ricordo gran parte del tempo passato ad appendermi alla mano di chi mi portava, in quanto volevo solo sfuggire alla presa della mano stessa, per scappare lontano. "Non lasciare mai la mano" era l'undicesimo comandamento che mi veniva impresso nella mente, in quanto in posti affollati, come poteva essere proprio il mercato, un grande rischio per un bambino era quello di perdersi, effettivamente.

Il mercato era un appuntamento fisso per gran parte della popolazione e molti mi spiegavano che chi ci andava doveva essere un buon compratore, uno che sapesse riconoscere l'occasione, non farsi fregare, fare affari. Insomma alla fine pensai che era un luogo dove tante signore, magari non istruite, sostenessero li' il loro esame settimanale di buone donne di casa, capaci di comprare tutto e bene e far quadrare i conti, sapendo anche contrattare.

La scena finale, dopo le 13 e per poche ore, prima dell' intervento degli spazzini, era apocalittica: cartoni, cartacce, imballaggi ovuunque. Anche "quel" martedì era stato "stravissuto". Eravamo pronti gia' per il prossimo, piccola grande festività (laica) della Trani di una volta.
  • Mercato settimanale
Altri contenuti a tema
Pericoli nell'area mercatale di via Falcone, la denuncia di Casambulanti finisce sul tavolo del Prefetto Pericoli nell'area mercatale di via Falcone, la denuncia di Casambulanti finisce sul tavolo del Prefetto Dai binari troppo vicini ai posteggi al rischio incendi, ecco ciò che non va
Rischio incendi nell'area mercatale di Trani, Casambulanti: «Si rischia la chiusura» Rischio incendi nell'area mercatale di Trani, Casambulanti: «Si rischia la chiusura» L'associazione di categoria scrive al Prefetto chiedendo un immediato e risolutivo intervento
Domenica 15 il mercato straordinario in via Falcone e Borsellino Domenica 15 il mercato straordinario in via Falcone e Borsellino Confesercenti: «Come categoria, a livello economico, abbiamo perso parecchio»
Domenica 15 maggio mercato straordinario in via Falcone e Borsellino Domenica 15 maggio mercato straordinario in via Falcone e Borsellino La decisione per recuperare una delle tante giornate perse nei mesi scorsi a causa del maltempo
Oggi a Trani mercato straordinario domenicale Oggi a Trani mercato straordinario domenicale Divieto di transito e fermata in via Falcone e Borsellino fino alle 17
Cresce l'attesa per il mercato del 3 aprile a Trani Cresce l'attesa per il mercato del 3 aprile a Trani Una boccata di ossigeno per i commercianti dopo l'elevato numero di giornate perse a causa del maltempo
Mercato straordinario di domenica: l'ordinanza  del divieto di transito e fermata nell'area Mercato straordinario di domenica: l'ordinanza del divieto di transito e fermata nell'area Allestimento straordinario per il primo dei recuperi dei mercati saltati nel mese di febbraio
Un mese senza mercato: domenica prossima il recupero del 1 febbraio Un mese senza mercato: domenica prossima il recupero del 1 febbraio La decisione presa a seguito dei tanti annullamenti per maltempo
© 2001-2022 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.