Autismo
Autismo
Inbox

Coronavirus, Con.te.sto chiede al Comune l'autorizzazione per le passeggiate dei soggetti autistici

Lettera di Raffaella Caifasso

Riceviamo e pubblichiamo la lettera dell'associazione Con.Te.Sto. di Trani inoltrata al sindaco Amedeo Bottaro.

La sottoscritta Raffaella Caifasso in qualità di presidente dell'Associazione Con.Te.Sto OdV, operante sul territorio in difesa dei diritti delle persone con autismo, sottopongo alla Sua attenzione la seguente questione. A seguito della situazione di emergenza determinata dal diffondersi del virus COVID-19 e alle conseguenti limitazioni previste dai DPCM relative alle possibilità di uscite, si sono determinate situazioni di vera crisi all'interno delle famiglie da noi rappresentate.

L'autismo purtroppo ha una condizione grave, che porta il soggetto che ne è affetto ad avere rigide routine che se interrotte generano comportamenti\problema sostanziosi che possono sfociare nell'aggressività mettendo a rischio se stessi ed i famigliari. Il decreto succitato dispone la possibilità di uscita per necessità mediche\sanitarie non contemplando la particolare categoria.

Alcuni medici di famiglia e pediatri hanno rilasciato regolare certificato medico comprovante la necessità, altri invece non hanno accettato di farlo. Chiediamo pertanto che i genitori dei soggetti autistici possano dimostrare la necessità tramite l'esibizione dell'apposita autocertificazione, unitamente al foglio del verbale di L.104 comprovante la gravità all'art.3. Sottolineiamo che per i soggetti più grandi l'uscita necessita di entrambi i genitori, in quanto gli stessi sono difficili da contenere per una sola persona.

Ovviamente le uscite saranno limitate all'effettiva necessità con tempi contenuti e in luoghi possibilmente isolati, e mantenendo le prescritte distanze di sicurezza e ove possibile tutti i dispositivi consigliati. Chiedo di farci portavoce presso le forze dell'ordine preposte ai controlli al fine di agevolare le famiglie in questo momento di grandissimo disagio.

- Raffaella Caifasso
  • Solidarietà
Altri contenuti a tema
Continua la raccolta fondi “Uscirne si Può" Continua la raccolta fondi “Uscirne si Può" Obiettivo 30mila euro da destinare alla sanità pubblica
2 La solidarietà ai tempi del Coronavirus, in campo istituzioni e privati per non abbandonare nessuno La solidarietà ai tempi del Coronavirus, in campo istituzioni e privati per non abbandonare nessuno Avviata in città la raccolta e la distribuzione di generi alimentari e prodotti di prima necessità
Coronavirus, non si ferma il sistema di accoglienza gestito dalla comunità Oasi2 Coronavirus, non si ferma il sistema di accoglienza gestito dalla comunità Oasi2 Video colloqui di counseling e relazioni d’aiuto come sostegno in questo momento particolare
1 Contributo di solidarietà alimentare, per Trani circa 480mila euro Contributo di solidarietà alimentare, per Trani circa 480mila euro Diffusa la ripartizione comune per comune del fondo da 400milioni di euro dello Stato
Coronavirus, il Comitato Feste Patronale di Trani dona guanti e mascherine Coronavirus, il Comitato Feste Patronale di Trani dona guanti e mascherine E il Comune attiva un banco alimentare per le persone in difficoltà economica
3 Solidarietà ai tempi del Coronavirus, piccoli gesti dalle aziende Mucci e Schinosa Solidarietà ai tempi del Coronavirus, piccoli gesti dalle aziende Mucci e Schinosa Confetti agli agenti della Polizia locale e i ringraziamenti per chi acquista dalla Cina
Il cuore grande della Puglia: partita per Brescia una equipe sanitaria delle Misericordie Il cuore grande della Puglia: partita per Brescia una equipe sanitaria delle Misericordie Volontari da Andria, Martina Franca e Borgo Mezzanone in supporto alle confraternite lombarde
Amopuglia: l'associazione che aiuta i malati oncologici chiede sostegno ai cittadini Amopuglia: l'associazione che aiuta i malati oncologici chiede sostegno ai cittadini Un supporto per proseguire nell’assistenza domiciliare con la massima professionalità e competenza
© 2001-2020 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.