Ospedale di Trani
Ospedale di Trani
Mazza e panella

Difendete il diritto alla salute per i tranesi indifesi

Mazza e panella di Giovanni Ronco

Davvero noi cittadini non riusciamo a comprendere la rassegnazione e l'immobilismo con cui le istituzioni e le amministrazioni di Trani hanno reagito alla negazione del diritto alla salute per i tranesi. A Canosa di Puglia, ridente cittadina a venti minuti da Trani, non mi sembra che si siano fatti prendere da analoga rassegnazione. A Molfetta in questi giorni sta per aprire il reparto di senologia. Mentre a Trani, capoluogo di provincia con 60000 abitanti d'inverno e quasi 90000 d'estate, si chiude e si nega il diritto alla salute, altrove o si lotta o si aprono nuovi reparti. Vorrei ricordare che solo qualche anno fa il reparto di senologia a Trani era divenuto un fiore all'occhiello sotto la cura e la professionalità di un medico tranese che fino all'ultimo c' ha provato a non mollare, il dott. Domenico Palmieri.

Ed i soldi spesi per nuovi macchinari, sale operatorie, rinnovo del Pronto Soccorso quando era ancora tale, dove li mettiamo? È chiaro che nessuno chiedeva l'ospedale con 20 reparti e strutture all'avanguardia in stile San Giovanni Rotondo. Ma non è nemmeno accettabile e pensabile che non si organizzino ricorsi e strategie istituzionali, proposte di alternative dignitose, per ricostituire un minimo nucleo di servizi sanitari, almeno con alcuni reparti di base a Trani, non perché dovessimo fare i gradassi o chiedere la luna, ma perché c'è una comunità numerosa e che non merita la discriminazione subita ( perché questo é, senza lo snob di turno che arricciando naso, occhi e bocca mi venga a parlare di " campanilismo" ).

C'è una comunità di persone che non era e non é capace di difendersi da sola ed era comunque meritevole, legge alla mano, di veder garantito non l'ospedale in se, ma lo ripeto con forza: la garanzia del diritto alla salute.

La prossima amministrazione, quella che eleggeremo nel 2020, magari sfruttando qualche nuovo scenario a livello regionale, si ponga questo , prioritario, obiettivo: cercare di sedersi ad un tavolo e chiedere di riavvolgere completamente il nastro sul capitolo della Sanità. E ben venga il supporto dei cittadini, come quello organizzato in piazza Plebiscito, domenica 17 febbraio prossimo alle 10. Un supporto che deve preparare l'azione politica di chi è votato per rappresentarci e difenderci. I tranesi che manifesteranno non saranno mai in tanti per indole. Ma di tutti quelli che soffrono in silenzio o si troveranno in situazioni d'emergenza, anche se non manifesteranno mai, chi si deve prendere l'impegno di rappresentarli e tutelarli se non i rappresentanti delle istituzioni eletti da quei tranesi stessi indifesi?
  • Salute
Altri contenuti a tema
2 I tranesi che non s'arrendono per il diritto alla salute I tranesi che non s'arrendono per il diritto alla salute Ieri in piazza Plebiscito un moto d'orgoglio
2 Il Centro Polifunzionale Territoriale: la sanità tranese si riscatta almeno così Il Centro Polifunzionale Territoriale: la sanità tranese si riscatta almeno così La medicina con tanti servizi sanitari per la cura delle famiglie locali
La scrittura nei processi curativi: esperienza nel laboratorio di cardiologia narrativa del dottor Turturo La scrittura nei processi curativi: esperienza nel laboratorio di cardiologia narrativa del dottor Turturo Sabato 27 ottobre un interessante appuntamento
Acqua San Benedetto, il Ministero della Salute ritira un lotto contaminato Acqua San Benedetto, il Ministero della Salute ritira un lotto contaminato La società produttrice invita i consumatori a prestare attenzione alle bottigliette
Fondazione Ania, oggi a Trani check up medici gratuiti Fondazione Ania, oggi a Trani check up medici gratuiti Fa tappa in città lo Street Health Tour. Appuntamento in piazza Plebiscito
A scuola di prevenzione: giovani alunni incontrano un'odontoiatra A scuola di prevenzione: giovani alunni incontrano un'odontoiatra Al terzo circolo didattico una lezione di igiene e profilassi dentale
Giornata di raccolta del farmaco, in prima linea i volontari di Orizzonti Giornata di raccolta del farmaco, in prima linea i volontari di Orizzonti Un'occasione di solidarietà in due attività della città
Medicina: passione o vocazione? Oggi in biblioteca il direttore del Serd Medicina: passione o vocazione? Oggi in biblioteca il direttore del Serd Leonardo Rutigliano ospite del quarto incontro "Professionisti al Vecchi"
© 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.