Giuseppe De Simone
Giuseppe De Simone
Cronaca

Aggredì l'allora assessore De Simone, condannato dal Tribunale di Trani al risarcimento

La sentenza dopo cinque anni da quell'episodio

Era il 14 giugno 2014 quando un cittadino tranese, F.F., aggredì con pugni in volto l'ex assessore all'ambiente Giuseppe De Simone. Ora a distanza di cinque anni da quell'episodio il Giudice di pace del Tribunale di Trani, Pasquale Regina, ha condannato l'aggressore a 400 euro di multa, al pagamento delle spese del processo, al risarcimento dei danni in favore della parte civile (500 euro) ed infine al pagamento delle spese di costituzione di parte civile, pari a 1.400 euro.

L'ex assessore, difeso dal suo legale Massimiliano De Gennaro del Foro di Trani, fu aggredito per ben due volte: fisicamente dal suo aggressore ma anche verbalmente da coloro che lo vedevano colpevole di trovarsi impegnato politicamente a svolgere l'attività amministrativa.

«Il vile gesto – commenta De Simone – è stato ritenuto meritevole di censura giuridica ma tutti coloro che si schierarono "pubblicamente" al fianco dell'aggressore oggi rimangono nell'oscurità senza chiedere scusa per una sofferenza fisica patita da colui che ha solo creduto e crede ancora in una visione politica diversa dai suoi assalitori occulti».
  • Tribunale di Trani
Altri contenuti a tema
Inchiesta su presunto appalto pilotato in Amet, assolti cinque imputati Inchiesta su presunto appalto pilotato in Amet, assolti cinque imputati I reati contestati erano turbativa d’asta e frode in pubbliche forniture
Corruzione nel Tribunale di Trani, al magistrato Luigi Scimè 75mila dall'imprenditore Flavio D'Introno Corruzione nel Tribunale di Trani, al magistrato Luigi Scimè 75mila dall'imprenditore Flavio D'Introno Nuovi dettagli nell'ambito dell'inchiesta condotta dalla Procura di Lecce
Inchiesta su magistrati corrotti, ora è ufficiale: Savasta passa ai domiciliari Inchiesta su magistrati corrotti, ora è ufficiale: Savasta passa ai domiciliari Il Gip accoglie la richiesta avanzata dai suoi legali. Rimane in carcere il suo collega Nardi
Inchiesta su magistrati corrotti, la Procura accoglie la richiesta per i domiciliari avanzata dai legali di Savasta Inchiesta su magistrati corrotti, la Procura accoglie la richiesta per i domiciliari avanzata dai legali di Savasta Attesa oggi la decisione definitiva da parte del Gip
Per recuperare 1.100 euro per un veglione di capodanno non goduto, ne spendono 910 in spese giudiziarie Per recuperare 1.100 euro per un veglione di capodanno non goduto, ne spendono 910 in spese giudiziarie L'incredibile vicenda giudiziaria di quattro famiglie tranesi
Giustizia, personale in agitazione: organico insufficiente a rischio dimezzamento Giustizia, personale in agitazione: organico insufficiente a rischio dimezzamento Marcone e Abbascià (Fp Cgil Bat): “Siamo all’anno zero. Se non ci saranno risposte pronti alla mobilitazione”
Si ammalò dopo vaccino antinfluenzale, Ministero condannato al risarcimento Si ammalò dopo vaccino antinfluenzale, Ministero condannato al risarcimento Il fatto nel 2009 ai danni di una giovane tranese
Corruzione nel Tribunale di Trani, si dimette l'ex pm Antonio Savasta Corruzione nel Tribunale di Trani, si dimette l'ex pm Antonio Savasta Fu arrestato lo scorso 14 gennaio insieme al collega Michele Nardi
© 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.