Scontro treni
Scontro treni
Cronaca

Disastro ferroviario, nuova udienza: ascoltati altri due testimoni

Emerse le carenze relative ai corsi di aggiornamento professionale per i ferrovieri in servizio

Il processo sul disastro ferroviario delle vecchia "Bari Nord" è proseguito stamattina nell'aula bunker del carcere di Trani con l'escussione di altri testimoni indicati dalla Procura. Tra essi un operatore di manovra ed un capotreno, entrambi in servizio quella drammatica mattina del 12 luglio 2016 quando nella tratta Andria-Corato 23 persone persero la vita 23 persone ed altri 51 rimasero ferite. Il capotreno, ora in pensione, era in servizio sul convoglio partito da Bari e giunto a Ruvo di Puglia alle 10,11.

L'ex ferroviere ha parlato della caratteristiche della linea a doppio binario solo da Bari a Ruvo e soprattutto del cospicuo aumento del numero dei convogli avutosi negli anni: dai 40 al giorno degli anni '80 ai 180 del 2016. Il capotreno ha evidenziato anche la carenza di corsi di aggiornamento professionale ed ha riferito sul cosiddetto sistema del blocco telefonico adoperato nella tratta dell'incidente e rimasto sostanzialmente immutato durante gli anni del suo servizio.

Nel corso della deposizione ha parlato anche dell'assenza di campo per i cellulari proprio nella tratta del tragico scontro frontale tra i due treni: fatto, che a suo dire, era noto a tutti e dunque anche ai vertici di Ferrotramviaria. Si torna in aula, davanti al Tribunale collegiale di Trani, il 13 novembre con l'escussione di altri 5 testi indicati dalla Procura tra la corposa lista dei 110.
  • Incidente ferroviario
Altri contenuti a tema
Processo sulla tragedia ferroviaria del 2016: sostituito il collegio giudicante Processo sulla tragedia ferroviaria del 2016: sostituito il collegio giudicante Tra i motivi “l’irrituale e illegittima” anticipazione del giudizio sul conto della Ferrotramviaria definita “inaffidabile” dal precedente collegio
Processo disastro ferroviario: ammessa la costituzione di parte civile nei confronti della Società Ferrotramviaria S.P.A. Processo disastro ferroviario: ammessa la costituzione di parte civile nei confronti della Società Ferrotramviaria S.P.A. Si tratta di una innovativa decisione del Tribunale di Trani che farà certamente discutere
Disastro Ferrotramviaria, la Regione può essere citata come responsabile civile Disastro Ferrotramviaria, la Regione può essere citata come responsabile civile La decisione del gup in previsione dell'udienza dell'11 ottobre
Disastro ferroviario, richieste di rinvio a giudizio per 19 indagati: c'è anche un tranese Disastro ferroviario, richieste di rinvio a giudizio per 19 indagati: c'è anche un tranese Il Tribunale di Trani conferma le ipotesi di reato delle indagini preliminari
Disastro ferroviario: il Csm condanna pm tranese per la foto con l'avvocato della difesa Disastro ferroviario: il Csm condanna pm tranese per la foto con l'avvocato della difesa Simona Merra accusata di mancata astensione anche in altri procedimenti
Incidente ferroviario, concluse le indagini preliminari: 18 gli indagati Incidente ferroviario, concluse le indagini preliminari: 18 gli indagati Tra questi 11 responsabili e dirigenti di Ferrotramviaria
13 Tragedia sui binari tra Trani e Barletta: treni bloccati sulla Bari-Foggia Tragedia sui binari tra Trani e Barletta: treni bloccati sulla Bari-Foggia Un uomo è stato investito dal Frecciabianca Lecce-Milano
Strage 12 luglio, sit-in dei parenti davanti al Palazzo di Giustizia Strage 12 luglio, sit-in dei parenti davanti al Palazzo di Giustizia Dopo il nuovo incidente delle Ferrovie Sud-Est
© 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.