Avviso di chiamata

I furbastri dell'ospedale

Avviso di chiamata ai falsissimi pataccari dell’ultim’ora

Avviso di chiamata dedicato ai falsissimi pataccari dell'ultim'ora: i paladini dell'ospedale di Trani. Sono anni che il declino del carrozzone bianco e marrone si era avviato. Una lunghissima colata a picco della nave Titanic – San Nicola Pellegrino, senza che alcuno dei Mosè, che vedo in giro, si ponesse dinanzi alla montagna del Sinai – Regione – Gorgoni, con in mano la mazza del populismo di quarta serie, che si mostra in questi giorni, per fermare l'affondamento. Abbiamo giocato per mesi con le barchette di carta, anzi con la grande barchetta di carta costruita con le schede delle storiche e fondamentali Primarie di mezzo centro – sinistra; ci siamo saliti per conteggiare, sfotterci, censurarci e co' du' paia de migliaia di schede, il gioco è stato bello e lungo.

Mentre la destra moribonda assiste impotente, dalle scialuppe sparse nella radura tranese, all'affondamento del vecchio Titanic – ospedale, quelli della sinistra giocavano sulle barchette di cui sopra a tirarsi le palline di pelo. Un cazzeggio totale in cui si è sentito di tutto: rifare le Primarie, cioè le Secondarie, mini – coalizioni, (sì, al bar), rifare il Partito Comunista, pietre in testa ai partitini di centro che, abbracciato Nonno Ugo, si sono sentiti chiamare "fascisti", fotografie durante le primarie con Cattedrale rovesciata, per un esilarante errore, (non un buon presagio, visto che il rovesciamento di immagini, numeri e parole è tipico segno satanico), mini saggi di destra in giro come i re magi alla ricerca di una stella cometa (alias "sintesi") che non hanno mai trovato.

La barba alla Garibaldi di Ferrante, gli auto – sondaggi di Riserbato, con un tocco di onanismo politico, l'acido di Triminì sulla destra, sua vecchia casa durante il Pinuccio I, con il suo assessore Sergino De Feudis che governava come un piccolo Tremontino de noiantri sulla Trani ignara. Insomma di tutto hanno parlato e di tutto abbiamo visto negli anni scorsi, anzi nei mesi scorsi, anzi nelle ultime settimane, all'infuori di una mobilitazione vera pro – ospedale. I comunisti alla Negrogno si sono messi a guardare la pagliuzza dei "post – fascisti" Marinaro e Di Lollo (ma siamo nel 2012 o nel 1972?) che si avvicinava alla capoccia canuta di nonno Ugo e si dimenticano che stanno sostenendo un candidato sindaco, come il novello barbuto Ferrante, che fino a qualche anno fa militava nella Real Forza Italia.

Solo il silenzioso Carlo Avantario, con sobrietà montiana, negli anni scorsi, aveva fatto interventi ed ha operato per un rilancio vero, da medico e da politico, fuori dai saldi elettorali di fine stagione, del San Nicola; prova ne sia l'ottimo reparto in coabitazione con il dott. Palmieri, noto e stimato senologo, denominato "Progetto Donna", un'unione tra ginecologia e senologia di cui si parla nel Sud Italia come eccellenza e quasi nessuno dei Mosè e dei pregiatissimi colleghi della stampa serva, ha mai citato negli sproloqui e nel filosofeggiare de'sinistra degli ultimi tempi.

Scusate se cito ancora l'amico senatore Visibelli, mio coinquilino di rubrica, che mi ha folgorato con il suo "Adesso sono capito!". Ecco "adesso sono capito!", stanno arrivando le elezioni e ora beccatevi le mobilitazioni fuori tempo massimo pro ospedale. Ecco adesso ci vuole un classico visibelliano: "Ma sciatavinn!"
  • Ospedale
Altri contenuti a tema
8 Aumentiamo i posti letto e utilizziamo la terapia intensiva, Palumbo: «Riapriamo l'ospedale di Trani» Aumentiamo i posti letto e utilizziamo la terapia intensiva, Palumbo: «Riapriamo l'ospedale di Trani» Il candidato sindaco scrive al presidente della Regione Emiliano
24 Ora è il momento di agire, Cirillo: «Riapriamo l'ospedale di Trani» Ora è il momento di agire, Cirillo: «Riapriamo l'ospedale di Trani» Lettera aperte del consigliere per sensibilizzare le istituzioni e i cittadini: «Facciamo sentire la nostra voce»
17 Buone notizie: è definitivamente guarito il primo paziente affetto da Coronavirus della Bat Buone notizie: è definitivamente guarito il primo paziente affetto da Coronavirus della Bat Il 47enne tranese oggi tornerà a casa per riabbracciare la sua famiglia
Coronavirus, piano di emergenza nella Regione Puglia per i posti di terapia intensiva Coronavirus, piano di emergenza nella Regione Puglia per i posti di terapia intensiva Emiliano, Montanaro e Lopalco: «Subito 209 posti dedicati all’emergenza nell’ipotesi che si arrivi a 1000 ricoverati»
2 Emergenza sanitaria, Tomasicchio: «La riapertura dell'ospedale di Trani in perfetta sintonia con il decreto» Emergenza sanitaria, Tomasicchio: «La riapertura dell'ospedale di Trani in perfetta sintonia con il decreto» Replica del consigliere al dirigente dell'Asl Bt
3 «Affrontiamo un'emergenza con l’evidente timore di non avere posti letto a sufficienza» «Affrontiamo un'emergenza con l’evidente timore di non avere posti letto a sufficienza» Il consigliere Tomasicchio propone di riaprire almeno l'ultimo piano dell'ospedale di Trani
Coronavirus: attivati i protocolli nella Asl Bat Coronavirus: attivati i protocolli nella Asl Bat Pronti a riservare una ambulanza o un ambulatorio di un Pronto Soccorso per le gestione immediata di eventuali pazienti
1 Ospedale Trani, Ventola: «Il Pd dice falsità, è il centrosinistra che lo ha chiuso» Ospedale Trani, Ventola: «Il Pd dice falsità, è il centrosinistra che lo ha chiuso» Il consigliere regionale ricapitola scelte e fatti compiuti dal 2002 ad oggi
© 2001-2020 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.