Chiaro e Tondo

Carlo in dolce attesa

Chiaro e Tondo 131

Attende, attende, Carlo Laurora e avrà già cominciato a mordicchiarsi le labbra. Fremente, dato l'avvio in grande stile della campagna elettorale, con l'ennesimo manifesto sei per tre, che lo vede in posa di raccoglimento, quasi di preghiera. E ti credo: prega che gli vada bene anche stavolta, vista l'aria che tira dalle parti del suo partito, l'UDC, che a furia di attuare la politica dei due forni, rischia di rimanere bruciacchiato dalle scintille di un sistema politico che fa di tutto per difendere e preservare il famoso bipolarismo, ergo, fa di tutto, per rimpicciolire i tentativi dei soggetti che aspirano al ruolo da ago della bilancia, vecchio viscido modo per giustificare l'attendismo in attesa di saltare sul carro migliore.

Nella situazione che si sta venendo a creare in Puglia, appunto per le prossime regionali, il buon Carlo rischia di avere solo un risultato utile su tre, per non finire, come l'altra volta, all'opposizione e far dare fiato alle trombette di quelli che affermano che avere un consigliere all'opposizione, è come avere un due di picche, un brodino, un piatto di pasta in bianco e nulla più. E infatti, salvo alcune sortite o proposte o interventi su sanità o ambiente, non ci ricordiamo di grandi imprese politiche svolte nell'ultimo mandato in Regione dal Nostro. Ma, ripeto, si disse e si dice: "Era all'opposizione, cos'altro poteva fare?".

Ora con l'Udc che ha già preso le distanze da Vendola (di nuovo favorito a questo punto?) e appoggerebbe un Boccia più ectoplasmatico che mai e col PDL in totale confusione (l'ultima su Attilio Romita è da Zelig, per non parlare del Teatro "Cappa e spada" tra Fitto, Mantovano, Poli, Palese e chi più ne ha più ne metta, tra un po' circolerà pure il nome di Pasquale Zagaria, alias Lino Banfi), la situazione rischia di ritornare al punto di partenza. Carlo Laurora, al di là del suo aplomb, dovrà pregare ed affidarsi a Don Luigi Sturzo, altra citazione sul suo manifestone, per non finire come l'altra volta: un consigliere dimezzato di calviniana memoria.
  • Elezioni Regionali 2010
  • Carlo Laurora
Altri contenuti a tema
3 Dissuasori della velocità, primo sopralluogo di una delegazione istituzionale in città Dissuasori della velocità, primo sopralluogo di una delegazione istituzionale in città L'iniziativa promossa da Puglia Popolare – Popolari con Bottaro Sindaco volta a rafforzare la sicurezza del traffico, veicolare e pedonale
Costituito a Trani il direttivo cittadino di Puglia Popolare – Popolari con Bottaro Sindaco Costituito a Trani il direttivo cittadino di Puglia Popolare – Popolari con Bottaro Sindaco Carlo Laurora il rappresentante in Giunta, Donata Di Meo e Michele Lops in Consiglio comunale
3 Carlo Calenda, sì a Scalfarotto e no ad Emiliano: «Tra i peggiori populisti» Carlo Calenda, sì a Scalfarotto e no ad Emiliano: «Tra i peggiori populisti» Il leader di Azione: «Il governo? Bravissime persone, ma semplicemente non hanno mai gestito nulla»
1 Politica allo sbaraglio: aggredito il consigliere comunale Carlo Laurora Politica allo sbaraglio: aggredito il consigliere comunale Carlo Laurora L'episodio denunciato su Facebook: «Non importa, si va avanti»
Danisi e Amet, le reazioni alla nomina nel cda Danisi e Amet, le reazioni alla nomina nel cda A poche ore dall'annuncio, l'opposizione si sfoga sui social
Nuova linfa al lungomare, Laurora: «L'inversione strategica per il turismo» Nuova linfa al lungomare, Laurora: «L'inversione strategica per il turismo» Il consigliere d'opposizione: «Garantita continuità con buone scelte del passato»
Laurora sceglie Bottaro in vista del ballottaggio Laurora sceglie Bottaro in vista del ballottaggio Il candidato sindaco di Ncd appoggerà il centrosinistra, l'ufficialità su Facebook
Comunali 2015, al ballottaggio nessun apparentamento ufficiale Comunali 2015, al ballottaggio nessun apparentamento ufficiale I quattro "esclusi" rifiutano di appoggiare apertamente Bottaro o Florio
© 2001-2021 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.