Raimondo Lima
Raimondo Lima
Politica

Danisi e Amet, le reazioni alla nomina nel cda

A poche ore dall'annuncio, l'opposizione si sfoga sui social

La nomina di Marcello Danisi, presidente dell'Ordine dei Commercialisti di Bari, ha lasciato perplessi e sorpresi diversi politici tranesi che al momento si trovano all'opposizione. In attesa di prese di posizione ufficiali, i primi commenti a caldo sono giunti attraverso i social. Molto duro il commento di Carlo Laurora, contro una sorta di "esterofilia" tranese: «Ad Amet non serviva un commercialista (ne abbiamo qualcuno anche a Trani) serviva piuttosto qualcuno che capisse almeno di energia. Non è neanche più una questione politica. La nomina di due professionisti baresi certifica, se ce ne fosse ancora bisogno, la morte civile, culturale e mettiamoci pure politica di questa maledetta città. Siamo un popolo di inetti, sotto tutela per il Palazzo di Giustizia a cui ci consegniamo con penose denunce autodelegittimanti, a sovranità limitata per la Corte dei Conti ed infine un popolo mortificato per la inutilità della sua classe dirigente e degli ordini professionali che qualche iscritto lo vantano pure. In altre parole siamo un popolo di falliti, senza speranze e bisognosi di attingere al sapere altrui (vd. Ziruolo, Guadagnolo e nuovi arrivati). Provate, se ci riuscite, a nominare un tranese a Bari, Barletta o Andria. Diranno, come sempre, che siamo tranesi e che siamo tutti un popolo di falliti».

Sceglie, invece, la chiave dell'ironia il consigliere comunale Raimondo Lima, che, in uno dei suoi ormai "classici" ritratti, si fa fotografare con un vessillo biancorosso: «Dopo la nomina barese in Amet, in quota Emiliano, sto consegnando simbolicamente questa bandiera al sindaco Bottaro affinché sostituisca anche il nostro vessillo bianco-azzurro a palazzo di città in segno di resa al colonizzatore e burattinaio Michele Emiliano». Sempre rivolta ad una presunta influenza di Emiliano nella nomina di Danisi la frase pungente di Antonella Papagni del Movimento 5 Stelle: «Quindi era vero che doveva fare il "Sindaco di Puglia". Almeno a Trani fa il Sindaco». Infine, il responsabile Cultura di Forza Italia, Luca Volpe, si affida ad un fotomontaggio, conciso ma di effetto.
Una strana "unione" Bottaro-Emiliano
  • Carlo Laurora
  • Amet
  • Raimondo Lima
  • Fratelli d'Italia
  • Amedeo Bottaro
  • Antonella Papagni
  • Luca Volpe
Altri contenuti a tema
Dimissioni Cda Amet: Nigretti ha "dubbi sulla genuinità delle reali motivazioni" Dimissioni Cda Amet: Nigretti ha "dubbi sulla genuinità delle reali motivazioni" E annuncia: "Provvederò a convocare una conferenza stampa"
Blackout nel Cda di Amet: dimessi Piazzolla e Caputo Blackout nel Cda di Amet: dimessi Piazzolla e Caputo La querelle tra Nigretti e il sindaco Bottaro ha animato le cronache nei giorni scorsi
1 Trani: tra turisti e cittadini anche le “comitive di blatte” Trani: tra turisti e cittadini anche le “comitive di blatte” Nota dura di Bottaro: “Non è stato fatto quello che bisognava fare per tempo, ho chiesto ad Acquedotto Pugliese di intervenire tempestivamente”
Ancora black out mattutino: corrente a singhiozzo da stamattina a Capirro Ancora black out mattutino: corrente a singhiozzo da stamattina a Capirro Molti problemi per congelatori, allarmi impazziti, semafori in tilt
E-bike sharing: il servizio ritorna a Trani E-bike sharing: il servizio ritorna a Trani Lunedì il completamento delle procedure e il via all’utilizzo
Il sindaco Bottaro: "Siamo maturi per il Bike sharing? Io dico di sì!" Il sindaco Bottaro: "Siamo maturi per il Bike sharing? Io dico di sì!" Il servizio non ha costi per la municipalità e che comprende una flotta di 120 e-bike suddivise in 20 stazioni
Blackout di prima mattina: dal centro a Pozzo Piano e Colonna continue interruzioni di energia elettrica Blackout di prima mattina: dal centro a Pozzo Piano e Colonna continue interruzioni di energia elettrica Niente buio nella città ma un continuo risuonare di allarmi e molti disagi
Caso Gianferrini, Lima: "Il Consiglio è organo di controllo" Caso Gianferrini, Lima: "Il Consiglio è organo di controllo" Il membro della direzione nazionale di Fratelli d'Italia richiama il Testo Unico Enti Locali
© 2001-2024 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.