Raffigurazione del porto di Trani sul sipario del teatro
Raffigurazione del porto di Trani sul sipario del teatro "San Ferdinado"
Inbox

Trani può fare di più, avanzata la proposta di una nuova Accademia del Mediterraneo

Lettera in redazione di Mauro Spallucci (Omi)

La nostra citta' da sempre storicamente si e' sempre distinta per la nascita e lo sviluppo della cultura, della civilta' e dell'integrazione. Per esempio, gia' nel periodo del cinquecento era presente l'Accademia dei Pellegrini. Ed oggi... cosa puo' ancora fare, di innovativo, per I nuovi pellegrini ed I nostri fratelli/ospiti/nuovi residenti ed abitanti nella nostra comunita'? Potrebbe aprire una nuova Accademia del Mediterraneo.

Ovviamente I partner potrebbero essere piu' soggetti gia' presenti in citta' (in particolare comune, diocesi, associazioni) oppure la nuova accademia potrebbe essere sovraintesa e coordinata/gestita dalla Fondazione di Comunita' Trani, per la quale piu' volte si e' pubblicamente chiesta la nascita da parte dello scrivente. Ovviamente c'e' da fare un progetto concreto nel quale i soggetti beneficiari della nuova struttura possono "pagare"con un loro impegno diretto nel volontariato sociale con un orizzonte nel mondo del lavoro in cambio di formazione, cultura, istruzione.

Sarebbe un percorso virtuoso per tutti. Per I nuovi tranesi che possono apprendere competenze importanti e per la nostra comunita' cittadina, perche' ci sarebbe una restituzione sociale di quanto si riceve. Per aprire nuove frontiere sociali sotto il segno della costruzione del futuro possibile e della speranza concreta. Il progetto sara' tanto piu' fecondo e credibile se vedra' il concorso di soggetti istituzionali rilevanti e gia' presenti quali il comune, la diocesi, volontariato professionalmente qualificato. Una strada nuova che si puo' aprire anche con l'attivo coinvolgimento di soggetti economici ed imprenditoriali del territorio.

Sarebbe un grande segnale. Sarebbe una vera svolta con la quale concretamente I soggetti responsabili e le persone di buona volonta' possono fare la differenza fondando sui valori in cui si crede l'accogliemento delle sfide che oggi la realta' ci sottopone giornalmente. Ovviamente tutto deve essere ben studiato per utilizzare I fondi e gli strumenti economici gia' esistenti nell'ambito di quanto gia' viene riconosciuto anche dalle misure dello Stato. Ovviamente anche I giovani potrebbero beneficiare ad iniziare dal voler offrire lezioni di italiano, storia locale, costituzione italiana, educazione alla bellezza e conoscenza/scambi di cultura/tradizioni puranche gastronomiche.

Una domanda a tutti I cittadini: dite che tipo di citta'/comunita' - con azioni concrete - vogliamo costruire per il domani (.. futuro di oggi.. ) ed il mondo (ad iniziare dai nostri giovani figli..) ci diranno chi siamo. Ricordando, soprattutto ai tanti amici cattolici presenti in citta', che la nostra fede, senza le opere, e' inerte cioe' e' morta. Questa e' una proposta pubblica targata Omi Trani.

Mauro Spallucci
Fondatore Omi
  • Mauro Spallucci
Altri contenuti a tema
Trani, il cambiamento parte da un assessorato alla bellezza Trani, il cambiamento parte da un assessorato alla bellezza La lettera in redazione di Mauro Spallucci
L'Omi Trani aderisce alla Carta di Assisi L'Omi Trani aderisce alla Carta di Assisi Ecco i criteri utili per una corretta informazione
Guarire dalla corruzione, anche a Trani si può Guarire dalla corruzione, anche a Trani si può Nuova riflessione di Mauro Spallucci (Omi)
Trani, alla guida della città serve la democrazia dei "migliori" Trani, alla guida della città serve la democrazia dei "migliori" Lettera in redazione di Mauro Spallucci (Omi)
Servizio civile universale, disponibili olre 53mila posti Servizio civile universale, disponibili olre 53mila posti Mauro Spallucci (Omi Trani): «Esperienza consigliata a tutti i tranesi»
Trani: una città bella ma senza anima Trani: una città bella ma senza anima Nuova riflessione di Mauro Spallucci (Omi Trani)
Trani un tempo al centro del Mediterraneo, ma ora? Trani un tempo al centro del Mediterraneo, ma ora? Per lo sviluppo del territorio Spallucci (Omi Trani) propone un'assessorato all'Innovazione
Hai compiuto 18 anni? L'Unione europea ti regala un pass ferroviario da 500 euro Hai compiuto 18 anni? L'Unione europea ti regala un pass ferroviario da 500 euro L'iniziativa per stimolare la conoscenza e la cultura di popoli diversi
© 2001-2018 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.