La NarraVita

La mia vita è il mio lavoro: una lobby

In questa puntata della NarraVita vi raccontiamo cosa fanno Paola Cirilli e Giuseppe Volpe

È molto bizzarro per me scrivere questa nuova puntata della mia rubrica per le persone di cui narro le vicende oggi, perché l'immagine che ho avuto nel nostro ultimo incontro "giornalistico" è di gran lunga diversa dai miei ricordi di giovani spensierati e allegri.

Paola Cirilli e Giuseppe Volpe, entrambi studenti modello del Liceo Classico De Santis, entrambi laureati a Roma e attualmente espressione di un lavoro davvero dinamico, che giorno dopo giorno prende piede anche in Italia.

Paola Cirilli e Giuseppe Volpe sono lobbisti, una professione che credo venga erroneamente considerata in un'accezione negativa e che spesso si faccia coincidere con il malaffare, la concussione e la corruzione tipica di alcuni ambiti della politica. Credo tuttavia si tratti di un'anomalia elegantemente italiana. E aggiungerei come al solito.

Una lobby è la pratica da parte di alcuni organismi autorizzati a farlo e rappresentanti di interesse di genere di influenzare, o il tentativo di influenzare, le decisioni dei governi. Le lobby quindi agiscono a sostegno di quegli interessi "privati e particolari" che lo Stato non conosce bene e che potrebbe sacrificare a vantaggio di altri interessi e/o obiettivi, dunque sono funzionali al sistema pluralistico perché attivano meccanismi di partecipazione, di associazione e di partecipazione all'interno della società civile e tra essa e le istituzioni.

Questa è la società di Giuseppe Volpe e Paola Cirilli, la Cui Prodest, nata da un interesse sempre crescente di entrambi per l'affare pubblico e che cercando gli interlocutori giusti e tentando di spostare le opinioni a favore del proprio cliente cerca di far valere le sue ragioni contro o a favore di un determinato provvedimento normativo.

La Cui Prodest è nata nel 2008 e da allora di strada ne è stata fatta tanta, non solo perché la consulenza che offre nei settori del lobbying, dei public affairs e del monitoraggio legislativo è riconosciuta tra le migliori in Italia ma anche per una parte di analisi e studi critici che possono definirsi esclusivi e nati dal loro unico e minuzioso lavoro.

Molto orgogliosa, infatti, Paola Cirilli mi parla di questo suo studio "1ª ricerca sulla percezione che i politici italiani hanno dei lobbysti" che raccoglie un duro e solido lavoro realizzato intervistando 339 deputatati italiani: Presidenti, vicepresidenti, segretari capigruppo delle 14 commissioni del senato e delle camere pubblicato poi sul Corriere.it.

Conosco entrambi da diversi anni e sono certa che lavorino in maniera indipendente da qualsiasi esponente e partito politico, in maniera lecita e corretta ma che soprattutto garantiscano ai loro clienti un lavoro certosino che miri alla difesa del loro interesse.

Conosco l'oratoria perfetta di Giuseppe Volpe, direttore della società di lobby e conosco la minuzia di dettagli con cui Paola Cirilli realizza ogni studio, conosco il senso civico che li contraddistingue e la forza e pazienza con cui si sono impegnati per arrivare a un livello così alto di quella che è una professione riconosciuta a tutti gli effetti. Conosco il loro passato e adesso anche questo presente così impegnativo che li vede impegnati h 24 in una professione molto delicata che non potrà mai smettere di esistere. Una figura necessaria, fondamentale per le grandi aziende.

Sono giovani tranesi, adesso fuori sede ma che possiamo annoverare tra tutti quei giovani che si sono rimboccati le maniche per realizzare qualcosa di realmente valido e visti i risultati credo ci siano riusciti perfettamente.
Giuseppe Volpe e Paola CirilliGiuseppe Volpe e Paola Cirilli
  • Lavoro
  • La "NarraVita"
Altri contenuti a tema
Bat, emergenza emigrazione e calo demografico: il Mezzogiorno in recessione Bat, emergenza emigrazione e calo demografico: il Mezzogiorno in recessione Cala la popolazione a causa dell’emigrazione, il asso di occupazione resta sotto la media nazionale
Trabattelli, ecco come scegliere il più adatto Trabattelli, ecco come scegliere il più adatto Lavorare in sicurezza scegliendo i prodotti più affidabili
Trapani a batteria: come scegliere il migliore? Trapani a batteria: come scegliere il migliore? Consigli per gli appassionati del fai-da-te
Morti sul lavoro, nella Bat tre dall'inizio dell'anno Morti sul lavoro, nella Bat tre dall'inizio dell'anno Cna Bat: «Ognuno deve fare la propria parte per fermare queste stragi»
Cessazione di attività commerciale, ora arriva un indennizzo dall'Inps Cessazione di attività commerciale, ora arriva un indennizzo dall'Inps Tutte le informazioni utili a cura di Confesercenti Bat
Anche un tranese protagonista del "Bari San Nicola Air Show 2019" in onore del Santo Patrono Anche un tranese protagonista del "Bari San Nicola Air Show 2019" in onore del Santo Patrono Si tratta di un'ufficiale pilota del Reparto Sperimentale volo
Primo maggio: a Trani Cgil, Cisl e Uil rilanciano la sfida per i diritti nella Bat Primo maggio: a Trani Cgil, Cisl e Uil rilanciano la sfida per i diritti nella Bat Il sindaco Bottaro: «Oggi non posso non pensare con amarezza alle quotidiane richieste di aiuto che mi giungono»
Agitazione Polizia penitenziaria: «Il Governo del cambia-niente non mantiene le promesse» Agitazione Polizia penitenziaria: «Il Governo del cambia-niente non mantiene le promesse» La Fp Cgil Bat interviene nella giornata di mobilitazione nazionale
© 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.