Le Pagelle

Tanta, anzi tantissima "maggioranza" bocciata. Salva Papagni per l'opposizione

Le "pagelle" di Giovanni Ronco

PARTITO DEMOCRATICO, voto 3: "A' fine du' juorn' sta tutta ca'", sembra recitare il segretario Nicola Amoruso, che dopo una lunghissima agonia politica, degradata dalla macelleria messicana che in ogni riunione ed in tanti atti è stata messa in atto dai suoi stessi componenti, avrebbe deciso di dare le dimissioni, con tanto di lettura a voce alta, declamata dinanzi agli astanti. La goccia che ha fatto traboccare il vaso è stata l'ultima peripezia in consiglio comunale, di cui vi abbiamo parlato in Mazza e Panella, con telefonata disperata del sindaco proprio allo stesso Amoruso. Ultimo atto nel PD (Parapiglia Dominante) che termina con una riunione alla Kill Bill di Quentin Tarantino, stando ai racconti narrati dai presenti, con clima tesissimo e litigata madre, degna conclusione d'una esperienza politica da sempre attraversata da tensioni e sgambetti tra loro e loro, tra lor signori. SCHIZZI DI PUS.

ASSESSORE LIGNOLA, voto 6: ha ereditato una situazione esplosiva e spinosa, con una delega ancora lasciata fumante dopo i fulmini e le saette risalenti all'esperienza del predecessore, che aveva lasciato in modo tempestoso ed improvviso (le dimissioni di De Biase furono un vero fulmine a ciel sereno, almeno per chi vede le cose dall'altra parte della staccionata). Solo che Lignola, che mi ricorda sia nel cognome, sia nell'aspetto l'ex giocatore della Juve Beniamino Vignola, mi fa venire in mente quei giocatori che stanno a centrocampo e portano a termine il compitino che gli è stato chiesto di svolgere, con quei tocchetti laterali, quei passaggetti al compagno più vicino. Come sono lontani i tempi della finanza creativa by Sergio De Feudis. SPAURITO.

MARINA NENNA, voto 4: l'uscita dall'aula - a sua insaputa (si è giustificata dicendo che non si era accorta del momento clou del voto) sul provvedimento poi effettivamente non votato ha scatenato un altro putiferio tra i suoi. L'avvenimento in se sarebbe pure di poco conto, ma nella polveriera che è diventato il PD, ogni scintilla è buona per scatenare incendi e fuochi pirotecnici. Marina perde il pelo ma non il tacco. NINNA NENNA.

SINDACO BOTTARO, voto 5: finalmente si è fatto sentire con quelli del PD ed ha chiesto, per telefono, al segretario, di risolvere situazioni che portano solo casini. Infatti il segretario il giorno dopo si sarebbe dimesso. Almeno AB ci ha provato. LEADER CARISMATICO.

LUIGI CIRILLO, senza voto: ancora nessuna traccia della relazione sul Centro Storico, come consigliere delegato. Capiamo che è impegnato nella partita della vita contro AB per convincerlo a nominare un assessore /a targato C, ma deve studiare, cacchio! NON FREQUENTANTE.

ANTONELLA PAPAGNI, voto 6: certe volte mi ricorda la componente femminile del vecchio duo comico "Manuel & Manuel", denominata Kikka, specialmente quando s'incazza col povero assessore Di Gregorio (voto 4 ai riccioli fuori quota, urge spuntatina dal barbiere e al faldone di carte che si porta in tv, tipo il plico di pratiche che scaricavano su Fantozzi), ma diciamolo che questa consigliera butta il sangue ogni volta che si prepara per un intervento ed ogni volta che deve lottare contro il pregiudizio da donna in politica di suoi colleghi di maggioranza e le risatine di questi ultimi ogni volta che comincia a parlare. Situazione analoga anche per altre sue colleghe (Merra, Cinquepalmi, Di Lernia, Cormio, Nenna, Zitoli – (queste ultime due vengono direttamente insultate, anche se rigorosamente alle spalle), Tolomeo (quando parlerà vedremo). In ogni caso troppe vampate e chiazze rosse quando parla, troppo male sangue. LEXOTANA.

SCRITTORI NEL TEMPO, voto 8: un voto sulla fiducia, in base a ciò che di bello e buono abbiamo già visto in precedenza, per quanto riguarda questa rassegna organizzata da Vito Santoro e dalla Liberia Luna di Sabbia. Rondoni, De Paolo e De Carlo nel cartellone con altre grandi firme della letteratura italiana contemporanea sono sinonimo di grande qualità ed attenzione ad un pubblico sempre più esigente, attento e devoto alla lettura. Uno dei luoghi con personaggi in grado di "incanalare" una passione fondamentale per tutti noi: la lettura stessa. GARANZIA.
  • PD
  • Antonella Papagni
  • Marina Nenna
Altri contenuti a tema
Regionalismo differenziato tra autonomia e solidarietà: a Trani un convegno con i vertici del Pd Regionalismo differenziato tra autonomia e solidarietà: a Trani un convegno con i vertici del Pd Tra i partecipanti anche l'onorevole Boccia e l'ex presidente della Regione Lombardia Maroni
Da Briguglio alla famiglia Cancelli passando per il Pd: le pagelle Da Briguglio alla famiglia Cancelli passando per il Pd: le pagelle Tutti i voti della settimana di Giovanni Ronco
A Trani convocata l'assemblea provinciale del Pd A Trani convocata l'assemblea provinciale del Pd L'appuntamento alle ore 11 presso l'auditorium San Luigi
Franco Zecchillo detto "Il Lungo": con la pensione alle porte è 10 in pagella Franco Zecchillo detto "Il Lungo": con la pensione alle porte è 10 in pagella Volpe, professori, degrado stazione e Pd. Tutti i voti della settimana
Debora Ciliento senza copertura politica, ora et labora Debora Ciliento senza copertura politica, ora et labora Tornano a far notizia le incorreggibili riunioni del Partito democratico di Trani
Nuova Giunta, la coalizione di centrosinistra ha «legittimamente scelto di dare un nuovo impulso all’azione amministrativa» Nuova Giunta, la coalizione di centrosinistra ha «legittimamente scelto di dare un nuovo impulso all’azione amministrativa» Il Pd di Trani: «Aspettiamo fiduciosi di poterci confrontare con i partiti di opposizione sui grandi temi che riguardano la Città»
1 Crisi dell'Amministrazione Bottaro, la federazione provinciale del Pd conferma il sostegno al sindaco Crisi dell'Amministrazione Bottaro, la federazione provinciale del Pd conferma il sostegno al sindaco Pasquale Di Fazio, segretario Bat: «Mandarla a casa sarebbe un ulteriore contributo al dilagare dei populismi di destra»
1 Azzeramento Giunta, Marinaro al sindaco: «Non parteciperò ad alcuna discussione inerente la sua composizione» Azzeramento Giunta, Marinaro al sindaco: «Non parteciperò ad alcuna discussione inerente la sua composizione» Il consigliere contro la scelta del sindaco evidenzia le sue ragioni
© 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.