Scuola Montessori
Scuola Montessori
Mazza e panella

5Palmi, Ferralbano e lo scottante caso del capitolo agostano…

Mazza e panella, #55 - di Giovanni Ronco

"Segui il denaro" e troverai la verità. Ma infatti è quasi una settimana che sto cercando i soldi e, come immagino tutti i miei concittadini, non ci capisco più nulla. "Statt' bun!"- direbbe qualche nobile consigliere. Vabbè il giallo della settimana enigmistica in questi giorni in cui la politica tranese ora più di prima, passato il gran caldo, sonnecchia meglio – ("s'è alzat u freschett!"- direbbe sempre qualche filosofo impegnato nell'arena politica)- è quella sull'aumento del capitolo di spesa relativo ai compensi di sindaco e assessori.

Allora stiamo cercando i soldi relativi all'aumento di spesa del capitolo. Un enigma degno di Montalbano. Soldi aumentati nella somma generale del capitolo: in principio vi fu la segnalazione di madonna Maria Grazia 5P, lamentatasi anche per tutte le variazioni nel bilancio, rispetto alla prima approvazione. Poi la singolar tenzone tra Pinuccio T e Fabrizio F su FB, poi la botta di Bottaro (in risposta alla succitata MG 5Palmi). Indennità aumentate? "No", secondo le autorevoli voci di governo intervenute, giustificando l'aumento con la staffetta tra la prof. Di Staso (che percepiva metà compenso in quanto impegnata con l'Università) e l'assessore subentrante, Di Gifico (eilà, chi si rivede!) che, da libero professionista il compenso lo prende in pieno. Ma, ecco il giallo, secondo la 5Palmi, poiché la sostituzione della Di Staso è avvenuta ben prima dell'approvazione del bilancio (Di Staso lascia nel novembre 2016 e successivamente subentra miss assessora Di Gifico; il bilancio viene approvato ad aprile 2017). Un giallo da risolvere per il commissario FerraAlbano … Perché dunque quell'aumento al capitolo in questione non compare nel bilancio 2017, ad aprile, ma solo dopo il 10 agosto nelle variazioni, insieme a tante altre , comprese le segate tremende alla scuola, solita cenerentola? Nessuno naturalmente ha mosso un dito per le segate nel bilancio alle scuole, che avrebbero dovuto beneficiare invece di maggiore ossigeno, almeno per posizionare le promesse videocamere per la sorveglianza. (A proposito i vandali hanno già colpito alla Beltrani – anno scolastico nuovo, vita vecchia-.

Grande Sorella Debora Cilento, fresca della rinnovata fiducia del sindaco, avrebbe potuto alzare un ditino per chiedere di non fare strame della scuola come al solito, visti gli attacchi reiterati dei vandali e la sicurezza traballante e soprattutto le promesse pregresse. E invece niente: ci sono i soldi per andare sui social a prendere, immaginiamo, bordate di fischi dal pubblico (eufemismo), ma mai per la scuola. Allora c'è stata mancanza di precisione dall'amministrazione: se aumento del capitolo di spesa sui compensi doveva essere, perché non portare la questione nella prima approvazione di bilancio 2017, con pronta giustificazione della staffetta assessorile e discutere e spiegare e non indurre in tentazione madonna Maria Grazia 5P? I provvedimenti estivi a sorpresa sono sempre forieri di confusi pensieri e questo lo sanno bene i professionisti della politica che circondano Bottaro, a cominciare da Ferrante che si è scagliato contro Pinuccio T., invece di spiegarci perché quell'aumento è passato il 10 agosto e non prima, quando le bocce della Di Staso e della Di Gifico si erano già mosse. Insomma si era a bocce ferme. Invece di contare i "mi piace" di Tarantini, avrebbe potuto dare questa spiegazione alla 5P, il puntuto presidente del consiglio, Fabrizio Ferralbano.

Intanto vi informiamo che, a fronte di tante spese mancate per la Città, nell'ultima riunione di maggioranza, c'è chi è tornato a parlare di esternalizzazione, trovando però un largo dissenso tra vari consiglieri della stessa maggioranza. Poi per il travaglio giunta, continua il "corpo a corpo" del sindaco e dei suoi fidi, per cercare di accordare uno per volta, con benevolenza e magnanimità, i singoli consiglieri scettici sul proseguimento di questo governo. Ma la buona volontà ed i buoni propositi, si scontrano sul duro muro della realtà "Allor cus non è capit ! Ava de' l'assessor!". I progetti di riqualificazione in arrivo, altro argomento trattato in riunione di maggioranza, potrebbero costituire un motivo in più per allettare i supposti dissidenti? "E com'è? Te ne vai ora sul più bello?", sembra già di sentirla, la voce tentatrice. Come ci ha confidato un esponente dell'entourage bottariano: "Quest'accordo non s'ha da fare". Come il miglior bravo di don Rodrigo; quello del primo capitolo …
  • Fabrizio Ferrante
  • Giunta comunale
  • Amedeo Bottaro
Altri contenuti a tema
1 Terremoto nel nord barese, domani scuole aperte a Trani. Il sindaco: «Nessun danno» Terremoto nel nord barese, domani scuole aperte a Trani. Il sindaco: «Nessun danno» In corso gli ultimi sopralluoghi negli edifici della città
Chiavi della città, sulla recente vicenda di cronaca rompe il silenzio l'avvocato del sindaco Chiavi della città, sulla recente vicenda di cronaca rompe il silenzio l'avvocato del sindaco Mario Malcangi: «Si dissente totalmente dall'ipotesi accusatoria»
Presunti affari illeciti nel Comune di Trani, Bottaro rompe il silenzio: «Lasciamo lavorare i magistrati» Presunti affari illeciti nel Comune di Trani, Bottaro rompe il silenzio: «Lasciamo lavorare i magistrati» Le reazioni a seguito dell'inchiesta condotta dalla Procura di Trani
Occupazione abusiva del suolo pubblico e musica alta, proseguono i controlli Occupazione abusiva del suolo pubblico e musica alta, proseguono i controlli Il sindaco: «Le regole vanno rispettate da parte di tutti»
Pittura autonomamente le fontane di Trani: il "cittadino modello" premiato dal sindaco Pittura autonomamente le fontane di Trani: il "cittadino modello" premiato dal sindaco «Questo comportamento esemplare non poteva passare sotto silenzio»
Il tira e molla finale della Giunta mordi e fuggi Il tira e molla finale della Giunta mordi e fuggi Mazza e panella di Giovanni Ronco
1 La Giunta delle Esigenze si ricordi almeno di Colonna La Giunta delle Esigenze si ricordi almeno di Colonna Che fine ha fatto il documento d'intenti e propositi presentato dal sindaco alla sua maggioranza mesi fa?
Debora Ciliento fuori dalla Giunta Bottaro, la vicinanza dell'Azione Cattolica diocesana Debora Ciliento fuori dalla Giunta Bottaro, la vicinanza dell'Azione Cattolica diocesana Il presidente Mastrogiacomo: «Non è un giorno in cui sentirsi sconfitti, perchè il suo impegno è stato propositivo»
© 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.