Eventi e cultura

A Trani il 1° Festival nazionale del Teatro del Disabile

Dal 16 agosto al 14 settembre al Centro Jôbêl

L'Associazione Promozione Sociale e SOlidarietà di Trani, dal 16 agosto al 14 settembre realizzerà nella città di Trani il 1° Festival nazionale del Teatro del Disabile "Il Giullare - Il disagio che mette a disagio". L'evento è stato reso possibile in quanto l'Associazione Promozione Sociale e Solidarietà è stata vincitrice (con altre 9 realtà in tutta Italia sui 91 progetti presentati) del bando "Lotteria Nazionale FIABA per una vita solidale" promosso da FIABA (Fondo Italiano per l'Abbattimento delle Barriere Architettoniche). L'evento che si realizza con l'indispensabile partnership del Centro Jôbêl della Parrocchia S. Maria del Pozzo di Trani, dell'Associazione Genitori di Trani, della Coop. Xiao Yan – Rondine che ride di Trani, della UILDM sede di Trani, Legambiente – Trani, l'Associazione Italiana Parkour.it di Roma, l'UNITALSI sede di Trani, la FIDAS – FPDS di Trani, la coop. Promozione Sociale e Solidarietà, l'Associazione SOS Trani "Infanzia del mondo", coop. Uno Tra Noi di Bisceglie, la Federazione Italiana Teatro Amatori – Puglia, dell'ATAD "Il Pineto" di Trani il Movimento di Impegno Educativo di Azione Cattolica Istituto Lazzati, ha avuto da subito il patrocinio della Città di Trani, della Provincia di Bari e della Regione Puglia. A "disputarsi" la gara saranno 5 compagnie teatrali formate da attori prevalentemente disabili provenienti da diverse parti d'Italia oltre a due spettacoli fuori concorso e a una serie di eventi collaterali (sportivi, ludici, artistici). A giudicare gli spettacoli ci sarà una giuria composta da 12 membri con un attore e regista teatrale, un teatroterapeuta, due genitori, due bambini,due giornalisti (uno della carta stampata e uno della tv), due diversamente abili (tra cui un non vedente), due rappresentantidelle istituzioni. Alla vincitrice sarà consegnato un assegno dell'importo di € 3.000,00 (in parte messo a disposizione da sponsor privati) da impiegare nella realizzazione di un progetto di abbattimento di barriere architettoniche (fisiche e/o culturali) nella propria città di provenienza. Tutti gli spettacoli si svolgeranno presso il Centro Jôbêl di Trani (In Via Di Vittorio n.60) luogo in cui la parola integrazione è una sfida continua in quanto coesistono una casa d'accoglienza per adulti con problematiche psico-sociali e senza più significativi riferimenti familiari, un centro socio-aggregativo per adulti con difficoltà psico-sociali diurno e l'oratorio della Parrocchia S. Maria del Pozzo di Trani. Gli eventi collaterali saranno svolti in varie zona della città. «L'evento, crediamo come pochi in Italia e sicuramente unico nel sud Italia, vuole essere una sfida reale per stimolare il nostro territorio ad un impegno continuo nell'abbattimento delle barriere culturali e fisiche che ogni giorno creano la distanza e la differenza non offrendo uguali diritti a tutti i cittadini e in particolar modo a chi è un cittadino con una diversa abilità e di coseguenza non offrendo a tutti le stesse opportunità.»L'evento sarà presentato con tutti i dettagli e il programma completo, durante la conferenza stampa che si terrà il giorno 7 agosto 2008 alle ore 11.00 presso la sala giunta della Provincia di Bari in Via Spalato n. 19 a Bari con la presenza del Presidente dell'Associazione Promozione Sociale e Solidarietà di Trani Sac. De Toma Domenico, del Presidente della Provincia Cav. Vincenzo Divella, dell'Assessore al Turismo della Provincia di Bari Avv. De Feudis Sebastiano, del Sindaco della Città di Trani dott. Giuseppe Tarantini, degli assessori al Turismo (Tony d'Ambrosio), alle Politiche Sociali (Giorgia Presen Ciccolani) allo Sport (ing. Matteo Prechiazzi) del Comune di Trani, e di tutti i partners sociali del progetto stesso.
© 2001-2020 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.